Seconda settimana del Mof
e lo Sferisterio si cala in Star Wars

MACERATA - Ricco carnet di appuntamenti. Ci saranno Opera al Parco (a Villa Cozza), InclusivOpera, le due repliche della Tosca, il concerto della Filarmonica Gioachino Rossini diretto da Donato Renzetti e dedicato alla saga creata da George Lucas (ci sarà anche un video mapping sulla facciata dell'arena). Nel corso del week end proseguono gli Aperitivi culturali
- caricamento letture
tosca11-650x434

Un momento della Tosca

 

Chiusa la prima settimana del Macerata opera festival con oltre 7.500 spettatori, parte la seconda con le due repliche di Tosca, il concerto della Filarmonica Gioachino Rossini, diretto da Donato Renzetti, e dedicato ai 90 anni di John Williams e alla sua celebre colonna sonora per Star Wars. Ci sarà anche un video mapping sulla facciata dello Sferisterio con richiami alle scene iconiche della saga degli Skywalker ideata da George Lucas.

Domani (28 luglio) alle 18,30 (Parco di Villa Cozza) secondo concerto di Opera al parco, a cura di Cesarina Compagnoni e in collaborazione con Ircr Macerata e Afam (Alzheimer uniti Marche Odv). L’iniziativa è primariamente dedicata agli anziani della città (dagli ospiti della casa di riposo, a quelli del progetto comunale “Attivi si nasce” e del progetto dell’Ircr “Ma maison”) ma è aperta a tutti. Anche in questa occasione il concerto sarà preceduto alle 17 da momenti musicali nella casa di riposo.

La rassegna coinvolge giovani cantanti già nell’orbita del Macerata opera festival, strumentisti del Conservatorio di Fermo e artisti del Coro lirico marchigiano “Vincenzo Bellini”. Al Centro Alzheimer “La sorgente” di Villa Cozza e al centro gestito da Afam, sono poi in programma anche laboratori musicali dedicati alle persone affette da Alzheimer o da demenza senile. Il concerto di questa settimana ha come titolo Il valzer: musiche di Puccini, Liszt e Gounod con Giulia Bruni (soprano) e al pianoforte Luca Giarritta.

tosca9-650x433Tre gli appuntamenti in programma per gli Aperitivi culturali, rassegna organizzata agli Antichi formi dall’Associazione Sferisterio Cultura e curata da Cinzia Maroni (leggi l’articolo con tutti gli appuntamenti) tra il 29 luglio e domenica 31, sempre alle 12.

Tornano gli appuntamenti di InclusivOpera, considerato a livello internazionale uno dei progetti di punta del Mof che, da oltre dieci anni, affianca alla produzione operistica numerose attività di inclusione e accessibilità. Coordinato da Elena Di Giovanni, ha l’obiettivo di rendere l’opera accessibile ai disabili sensoriali di tutte le età, con un’attenzione particolare ai più giovani, cui sono dedicati laboratori, spettacoli e momenti formativi specifici. Grazie alla sinergia con l’assessorato alle Politiche sociali del comune di Macerata, quest’anno il progetto cresce, coinvolgendo nuove realtà del territorio.

Il 29 luglio alle 18,30 allo Sferisterio è in programma un percorso inclusivo alla scoperta delle scene della produzione di Tosca, e poi alle 21 lo spettacolo sarà disponibile anche con audio descrizione. Sabato 30 luglio alle 21 il concerto del direttore musicale Donato Renzetti con la Filarmonica Gioachino Rossini prevede l’audio introduzione. Infine domenica 31 luglio InclusivOpera propone due appuntamenti: alle 18,30 un percorso inclusivo in Lis alla scoperta delle scene, dei costumi e degli attrezzi di scena di Tosca, e poi alle 21 l’opera con sopratitoli.

Venerdì 29 e domenica 31 luglio alle 21 saranno in scena allo Sferisterio le ultime due recite di Tosca di Giacomo Puccini. L’allestimento è ambientato in un set cinematografico anni Cinquanta in cui si gira un film sull’età napoleonica. La regia è di Valentina Carrasco, le scene sono di Samal Blak, i costumi di Silvia Aymonino, le luci di Peter van Praet. I protagonisti sono Carmen Giannattasio (Floria Tosca), Antonio Poli (Mario Cavaradossi), Claudio Sgura (il barone Scarpia), Alessandro Abis (Cesare Angelotti), Armando Gabba (Un sagrestano), Saverio Fiore (Spoletta), Gianni Paci (Sciarrone), Franco Di Girolamo (Un carceriere), Sofia Cippitelli / Petra Leonori (Un pastorello). Sul podio della Form – Orchestra Filarmonica Marchigiana – il nuovo direttore musicale del festival Donato Renzetti. Il Coro sarà il Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini” guidato da Martino Faggiani con i Pueri Cantores “D. Zamberletti” diretti da Gianluca Paolucci.

donzetti

Donato Renzetti

Fra le due repliche di Tosca, sabato 30 luglio il concerto diretto da Donato Renzetti con la Filarmonica Gioachino Rossini, pensato per festeggiare i 90 anni di John Williams autore delle più famose colonne sonore di film hollywoodiani del secondo Novecento fra cui Star Wars. Accanto alle note che hanno contribuito a rendere celebre la saga stellare, ci saranno altre due pagine – An American in Paris di George Gershwin e la Sinfonia n. 9 op. 95 “Dal nuovo mondo” di Antonín Dvořák – che completano una sorta di grande affresco musicale dell’America legata al mondo del cinema.
Ulteriore particolarità della serata di sabato 30 luglio sarà – alla fine del concerto – un video mapping sulla facciata dello Sferisterio. È una idea di PlayMarche srl – spin off dell’Università di Macerata e realizzato dall’artista Davide Lupi. Lo spettacolo di luci illuminerà i dettagli architettonici del monumento maceratese in un continuo rimando alle suggestioni visive più memorabili della storica saga di Star Wars. Dal buio dell’universo segnato dalle stelle che scorrono alla velocità della luce al potentissimo raggio della Morte Nera, dalle iconiche spade laser al Millenium Falcon in volo.  «Siamo felici di rinnovare la nostra collaborazione con il Mof – afferma l’amministratore delegato di PlayMarche Michele Spagnuolo – dopo le proiezioni della scorsa estate. Siamo convinti dell’importanza delle arti performative come occasione di valorizzazione del patrimonio culturale e del territorio. Il light design e il videomapping per fruire degli spazi e dei monumenti, creando un unicum in città in grado di far interagire lo Sferisterio con l’immaginario iconografico di Star Wars».

IL CALENDARIO DELLA SETTIMANA IN PILLOLE – Domani (28 luglio), alle 18,30 Opera al Parco (Villa Cozza) Il Valzer. Venerdì 29 luglio alle 12 Aperitivi Culturali “Uno Jago da sacrestia. Sesso sangue e sadismo”. Alle 18,30 allo Sferisterio InclusivOpera. Alle 21 la Tosca. Il 30 luglio alle 12 Aperitivi Culturali “Gelosia. Attenuante o aggravante?”. Alle 21 (Sferisterio) concerto Donato Renzetti con Filarmonica Gioachino Rossini. Domenica 31 luglio alle 12 Aperitivi Culturali “Tosca al cinema. Puccini inventa la scena filmica”. Alle 18,30 InclusivOpera allo Sferisterio e alle 21, sempre in Arena, la Tosca.
INFO E BIGLIETTI – La vendita dei biglietti è attiva online sul sito sferisterio.it e alla biglietteria a Macerata in piazza Mazzini 10 (martedì-sabato 10,30-18,30) tel. 0733 230735 boxoffice@sferisterio.it.

Gli Aperitivi Culturali si contaminano: Tosca tra filosofia e giurisprudenza

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X