Covid, morta storica cuoca:
fondò il ristorante “Da Armida”

MONTELUPONE - Alma Paoltroni si è spenta ieri sera, aveva 89 anni. Già ricoverata, era positiva al Coronavirus. Il ricordo della nipote: «Ciao nonna, come te nessuno mai»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Armida-02-576x650

Alma Paoltroni, detta Armida

 

Morta per il Coronavirus Alma Paoltroni, conosciuta come Armida, storica fondatrice e cuoca del ristorante “Da Armida” di Montelupone. A comunicarlo il Comune: «se n’è andato un altro pezzo autentico della storia di Montelupone. Anzi, il nome “Da Armida”, con il suo quasi mezzo secolo di storia, è molto conosciuto in tutta la provincia e oltre». Aveva 89 anni Alma Paoltroni e il suo ristorante, in contrada Le Cervare, era diventato famoso per la grande cucina tradizionale marchigiana e per la cacciagione, anni fa aveva trasmesso i propri saperi culinari al figlio Germano che, tra gli insegnamenti della mamma e la partecipazione a specifici corsi, ha continuato a espandere sapientemente l’impresa ideata da Armida che, con l’avanzare dell’età, aveva dovuto lasciare le fatiche della cucina. Il Comune la ricorda come una donna laboriosa «sempre pronta al sacrificio per il bene dei suoi figli prima, attaccatissima ai nipoti poi». Lascia i figli Germano, Marcello, Luigino, le nuore e sette nipoti. La cuoca era entrata in ospedale per tutt’altra causa, ma poi è stata contagiata dal Covid. Un dolore la scomparsa di Armida, morta ieri sera, reso ancora più grande dall’impossibilità di poterle stare accanto. Una nipote l’ha ricordata su Facebook: «Questa sera alle 22,15 se ne va un pezzo di storia. Un pezzo di me. Sei stata una nonna speciale, una mamma di cuore, sei stata fondamentale per il tuo ristorante, con la tua semplicità e bontà sei riuscita a creare tutto ciò. Ti porterò dentro di me come ho sempre fatto. Grazie per quello che hai creato, grazie per tutto quello che hai fatto per me. Ciao nonna, come te nessuno mai».

Armida-01-e1591273775934-650x644

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X