«Macerata deve farsi trovare pronta,
servono interventi urgenti»

LA LISTA CIVICA Macerata Insieme, guidata dal consigliere David Miliozzi: «Assolutamente necessario ripensare tutte le attività che saranno rinviate». Presentati due ordini del giorno per progettare l’assistenza domiciliare e scolastica e il supporto alle famiglie
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Confronto_primarie_Miliozzi_FF-7-325x216

David Miliozzi

 

«Macerata Insieme ritiene urgente aprire una discussione politica sulle devastanti ripercussioni del Coronavirus sul nostro tessuto sociale e comunitario e ritiene assolutamente necessario ripensare tutte le attività che sono state e saranno rinviate a data da destinarsi». Così la lista civica guidata dal consigliere comunale David Miliozzi dice la sua sulle sfide che la città sta affrontando.

«Le attività sociali e culturali stanno subendo una rivoluzione. Il turismo e le attività commerciali sono in ginocchio e, per quest’anno, possiamo dimenticarci la stagione dello Sferisterio così come ce la ricordiamo. Servono interventi urgenti che vadano incontro alle necessità dei diversi soggetti. Nuovi scenari si apriranno e Macerata deve farsi trovare pronta», dice la lista che in questo periodo ha organizzato diverse iniziative online. Tra queste “Filo diretto Macerata”, «grazie al quale, per la prima volta, viene supportato e messo in rete (Facebook, Instagram e sito web comunale) il servizio domiciliare delle attività produttive e commerciali del nostro territorio», spiega la lista. L’idea, realizzata da Paolo Porreca, è nata anche a seguito di diversi incontri virtuali con professionisti per discutere della situazione attuale. Hanno partecipato Alessandro Maccioni, direttore di Area Vasta 3; Nazareno Tartufoli, segretario generale dell’Ircr e della casa di cura di Villa Cozza di Macerata; Simona Reschini, presidente dei giovani imprenditori delle Marche; Cristiano Soccionovo del consiglio dell’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Macerata; Emanuele Conforti, presidente dei giovani imprenditori di Confartigianato.

Dopo i confronti con assessori ed esperti dei settori socio-educativo e culturale, Macerata Insieme ha presentato al prossimo Consiglio comunale due ordini del giorno per sollecitare la riprogettazione e la pianificazione delle attività socio-assistenziali e culturali della città. In particolare, spiega la lista, «gli assessorati ai servizi sociali e alla cultura vengono invitati a costruire tavoli di confronto inclusivi e tematici con l’Università, le associazioni e le realtà del terzo settore, l’Alfa, gli istituti scolastici, i professionisti, le cooperative sociali per riprogettare e programmare le attività del presente e del futuro destinate ai bambini, alle persone con disabilità, alle famiglie, ai giovani, agli anziani. Azioni riguardanti l’assistenza domiciliare e scolastica e il supporto alle famiglie».

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X