Sottopasso via Carducci, il comitato:
“C’è uno studio viabilità
ma l’assessore non lo illustra”

CIVITANOVA - Piergiovanni Castellucci, anima dei cittadini contrari all'opera, continua la battaglia e cita un lavoro fatto sulla zona, da Comune e Ferrovie, che ha portato alla decisione di eliminare il passaggio a livello. Sulla questione interviene anche il coordinamento cittadino di Forza Italia: "Inutile e dispendioso"
- caricamento letture
No sottopasso civitanova treno passaggio a livello8

Il passaggio a livello in via Carducci

 

carotaggi

I carotaggi su via Carducci

 

«E’ passato un anno dal primo incontro organizzato dal movimento “No al sottopasso”. Ieri come oggi continua da parte dell’amministrazione una campagna di disinformazione verso i cittadini». Continua la sua battaglia Piergiovanni Castellucci, anima del comitato contrario alla costruzione del sottopasso di via Carducci. E stavolta cita uno studio sulla viabilità fatto dalla società Sintagma e che sarebbe stato commissionato da Comune e Ferrovie. «Guarda caso si dice che il sottopasso va eliminato, suppongo ci sia un conflitto di interesse se a commissionare lo studio è Rfi che ha interesse a eliminare i passaggi a livello. Peccato che nessuno abbia visto questo progetto e sia nelle mani dell’assessore ai lavori pubblici – aggiunge Castellucci – perché non lo illustrano ai residenti? Il 21 aprile sono stati effettuati dei carotaggi nei pressi del passaggio a livello, anche qui nessuna notizia dei risultati. Ma è possibile che un’amministrazione pubblica non debba portare a conoscenza dei cittadini rilevanti fatti che li riguardano? E poi parlano di democrazia partecipata, di trasparenza quando tutto viene deciso in gruppo ristretto della maggioranza?» Il referente del comitato annuncia poi una nuova iniziativa: «Data la mancanza o carente informativa ai cittadini, il comitato ha incaricato un geologo di relazionare in merito a possibili problemi sulla falda acquifera, derivanti dalla costruzione del sottopasso, che ci hanno sollevato alcuni residenti di via Cavallotti e via Carducci, non appena avremo la relazione ne daremo notizia».

Interviene sul sottopasso di via Carducci anche il coordinamento cittadino di Forza Italia: «Il sottopasso è un’opera inutile – scrive il direttivo in una nota – sentiamo l’esigenza di dichiarare che possono essere trovate nuove soluzioni o alternative per evitare di sprecare soldi per un’opera così dispendiosa, superflua e che rischia di creare forte disagio a tutte le attività commerciali di quella zona. Senza considerare i disagi che la realizzazione del  sottopasso può creare al traffico in quella zona. Perché non si pensa allora all’interramento della linea ferroviaria oppure il trasferimento della stazione in  zona commerciale, nei pressi della fiera e del Cuore Adriatico. Altra soluzione che proponiamo è il taglio della linea ferroviaria Civitanova – Albacina e prevedere uno svincolo sopraelevato all’uscita della superstrada per superare la statale».

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X