Tardella, la nomina nel consiglio Lega Pro
e un appello: “Impossibile
andare avanti da sola”

CALCIO - La presidente della Maceratese lancia un grido d'aiuto per la società e parla della sua elezione: "Tra le tante chiamate di complimenti che mi sono arrivate ne è mancata una, quella del sindaco"
- caricamento letture
Maria Francesca Tardella

Maria Francesca Tardella

di Andrea Busiello

“Spero che la mia elezione nel consiglio direttivo della Lega Pro possa essere d’aiuto a tutto il calcio maceratese”. Maria Francesca Tardella è raggiante per la sua nomina nello staff del neo presidente Gabriele Gravina (leggi l’articolo): “I contatti con Gravina risalgono a un anno fa e il risultato ottenuto mi regala una grandissima soddisfazione – dice la Tardella – Voglio pubblicamente ringraziare gli avvocati Nascimbeni, Giancarlo e Massimo, perchè questa elezione in parte è merito loro”. La presidente della Maceratese si toglie qualche sassolino dalla scarpa dopo la nomina nel consiglio della Lega Pro: “Tra le tante chiamate di complimenti che mi sono arrivate ne è mancata una, quella del primo cittadino di Macerata (Romano Carancini, ndr)”. Adesso subito al lavoro per migliorare le dinamiche della Lega Pro e del calcio italiano: “Personalmente credo che vadano riviste tante cose e cominceremo da subito a lavorare per il bene del nostro sport. Credo che la prima cosa da fare è dare un freno al numero di stranieri che giocano in Italia”.

Gabriele Gravina, neo presidente della Lega Pro

Gabriele Gravina, neo presidente della Lega Pro

La Tardella lancia anche un grido d’aiuto per la sua Maceratese: “Pensare che io possa andare avanti da sola è impensabile”. La parte finale del suo intervento la presidente la dedica ai tifosi biancorossi: “Auguro loro di trascorrere feste serene e che dal prossimo anno siano molti di più i supporter che ogni domenica ci vengono a seguire all’Helvia Recina”. Nel neo consiglio direttivo della Lega Pro, oltre alla presidente Tardella, ci saranno i presidenti di Lupa Roma (Cerrai), Rimini (De Meis), Pordenone (Lovisa), Ancona (Miani), Melfi (Maglione), Pro Patria (Nitti) e Foggia (Sannella).

 

Maria Francesca Tardella e Romano Carancini allo stadio nel corso di una partita della Maceratese

Maria Francesca Tardella e Romano Carancini allo stadio nel corso di una partita della Maceratese



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X