Pierantoni lancia la sua candidatura:
«Abbiamo pronti progetti per 40 milioni»

ELEZIONI CORRIDONIA - Il candidato del centrosinistra, espressione dell'attuale maggioranza, ha parlato del bilancio, delle opere da portare a termine, ha presentato i punti principali del suo programma e ha lanciato gli incontri con frazioni e cittadini. «Quattro quinti della giunta saranno al mio fianco. Vecchietti? Non voterà mai contro una delibera dell'amministrazione»
- caricamento letture
IMG_2986-650x488

Manuele Pierantoni con il sindaco uscente Paolo Cartechini e la giunta

di Giulia Sancricca

«Una candidatura nata dal confronto con la maggioranza: ho deciso di dedicarmi a Corridonia con ancora più passione e responsabilità». Così il candidato sindaco del centrosinistra, Manuele Pierantoni, ha presentato la sua candidatura questo pomeriggio, nella sede elettorale di via Cavour, nel segno della continuità. Al suo fianco il sindaco uscente Paolo Cartechini e i cinque colleghi di giunta: «Quattro quinti di questo gruppo si candideranno – ha detto –  E non è escluso che non lo facciano tutti».

IMG_2982-650x488

Manuele Pierantoni

È partito dal suo cavallo di battaglia, il bilancio, di cui è stato assessore per quindici anni, per illustrare le priorità che porterà avanti nella sua campagna elettorale sostenuta dalle liste Corridonia insieme e Pensare Corridonia. «Mi sono occupato di bilancio e inizierei a parlare di quello – ha detto – dalla tassazione ai mutui, alla spesa in conto capitale. Per quanto riguarda la tassazione, sia Imu che Tari sono rimaste invariate e sono tra le aliquote più basse della provincia. In cinque anni non abbiamo acceso alcun mutuo e siamo riusciti a reperire risorse extracomunali con cui lavorare. Sulla spesa in conto capitale, che riguarda le opere pubbliche e la manutenzione straordinaria delle strade, la parola concretezza che abbiamo scelto di mettere nello slogan la fa da padrona. Abbiamo speso circa un milione e 700mila euro all’anno. Mentre precedentemente c’era una media annua di un milione 200mila euro. La differenza si vede e i numeri con i fatti sono inconfutabili. Sul fronte dei servizi sociali, laddove tutti hanno sottratto, noi continuiamo ad aggiungere. La spesa è cresciuta in proporzione alle necessità dei cittadini e abbiamo impiegato circa due milioni del bilancio. Abbiamo aggiunto 40 ore mensili per l’assistenza scolastica ai ragazzi portatori di handicap; inserito l’assistenza sui pulmini e sul trasporto scolastico».

Il futuro ha quindi la strada già tracciata nel segno della «collaborazione con le associazioni cittadine: dalla Croce Verde alla Caritas e Protezione civile. Senza di loro molte cose che abbiamo fatto non sarebbero state possibili».

IMG_2978-325x244

Pierantoni con l’attuale giunta

Pensando alle opere pubbliche dei prossimi cinque anni, tra progetti già finanziati e quelli da finanziare, ma anche con i finanziamenti del Pnrr, sono stati annunciati circa 40 milioni di interventi. «Le cinque scuole sono state totalmente finanziate – ha detto – . Le mura castellane sono un altro importante traguardo per il quale siamo in dirittura d’arrivo. Il milione e duecentomila euro che avevamo preso purtroppo non è bastato e, dopo vari sopralluoghi, la somma necessaria è cresciuta fino a due milioni e mezzo. Abbiamo intercettato i fondi del Pnrr che ci permetteranno di raggiungere questa cifra: a breve ci sarà il progetto esecutivo e le mura castellane saranno sistemate. Abbiamo partecipato a vari bandi – ha annunciato – , inizieremo a pubblicare sui social i dettagli delle idee che vedranno interessati la palestra dei Martiri, l’edificio ex Lanzi, porta Romana e porta San Pietro lesionate dal sisma».

IMG_2972-325x244

I presenti

Poi le idee che riguardano i giovani «coinvolti anche all’interno delle due liste – ha confidato – per i quali organizzeremo concerti con artisti nazionali e internazionali a periodi annuali. Il primo appuntamento ci sarà prima della fine della legislatura». A cui si aggiunge la questione della cultura dopo la riapertura del teatro Velluti «per la quale coinvolgeremo realtà territoriali e daremo vita ad un hub culturale che possa essere incontro tra cittadini e associazioni. Tra le prime cose – ha aggiunto – dovrà esserci la rinascita della Pro Loco». E ancora lo sport con l’obiettivo di «rifare il campo Enaoli, totalmente finanziato, realizzare un campetto in via Mattei vicino alla tensostruttura. E due palestre outdoor».

Infine le frazioni: «Dopo Pasqua inizieremo gli incontri per l’ascolto e le proposte. Partiremo da San Claudio e Colbuccaro e il nostro impegno è di fissare, se venissimo eletti, incontri con i cittadini a cadenza annuale e per sentire i loro bisogni». Pungolato sulle indiscrezioni che vedrebbero il consigliere Mauro Vecchietti lasciare la maggioranza, con il pericolo di non poter approvare il bilancio di previsione, Pierantoni ha risposto: «Vecchietti non voterà mai contro una delibera della maggioranza. Di questo – ha concluso – ne sono assolutamente sicuro».

IMG_2995-650x488

La sede in via Cavour

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X