Sisma, i Comuni del cratere uniti:
«Vogliamo Franchi in Cabina di coordinamento»

SISMA – Quello del primo cittadino di Arquata è il nome su cui convergono ben 65 sindaci tra Piceno, Maceratese, Fermano e Anconetano. Una lettera di sensibilizzazione inviata alla presidente dell’Anci Mancinelli. Il giovane amministratore: «Investitura che fa piacere e che va oltre la politica»
- caricamento letture

di Luca Capponi 

Una mobilitazione (quasi) senza precedenti vede ben 65 Comuni del cratere marchigiano (su 85), di cui una trentina del Maceratese, chiedere a gran voce che il rappresentante Anci nella Cabina di coordinamento sia Michele Franchi, attuale sindaco di Arquata.

franchi

Il sindaco di Arquata Franchi

A giorni, infatti, la presidente Anci regionale Valeria Mancinelli dovrà nominare colui il quale succederà all’ex primo cittadino di Force Augusto Curti, nel ruolo che in passato era stato ricoperto anche dal compianto Aleandro Petrucci quando era alla guida del Comune di Arquata.

Proprio colui che l’ha sostituito, il giovane Franchi, è il nome su cui convergono apertamente ben 65 sindaci di Piceno, Fermano, Maceratese e persino dell’Anconetano, che sono arrivati a inviare una lettera firmata alla stessa Mancinelli.

«Con riferimento all’imminente nomina del nuovo rappresentante Anci Marche in seno alla Cabina di coordinamento sisma 2016, siamo a condividere con lei presidente alcune riflessioni che con meditata attenzione abbiamo elaborato -si legge nel documento-. Pur considerando tutti gli 85 sindaci del cratere Marche degni e capaci nel rivestire tale ruolo, riteniamo la comunità di Arquata del Tronto, meritevole di un particolare riguardo, anche come segno di doveroso rispetto per il tributo pagato in termini di vittime. Pertanto Michele Franchi, successore del compianto sindaco Petrucci, siamo certi possa incontrare il positivo consenso della comunità istituzionale».

Un’investitura che non può non rendere orgoglioso il ragazzo, classe 1980, che si è sempre speso per il suo territorio.

«Fa piacere perché credo che Arquata rappresenti tutto il cratere -spiega Franchi-. Purtroppo siamo il paese più colpito e devastato, rappresentiamo interessi dei piccoli comuni ma ovviamente degli 85 sindaci del cratere che, ci tengo a precisare, sono tutti meritevoli. Questo “riconoscimento” va anche alla memoria del sindaco Petrucci, che ringrazierò sempre per tutto quanto fatto in questi anni. Così come ringrazio anche Curti e l’assessore regionale alla ricostruzione Guido Castelli, che tanto si sta impegnando in cabina, e ovviamente i sindaci che ci hanno appoggiato; so che anche altri vorrebbero aderire, e la cosa mi dà ancora più soddisfazione perché cerdo che vada oltre la politica. Se la presidente Mancinelli prenderà atto del documento sarò felice di esserci come quando ero al fianco di Petrucci, altrimenti saremo in prima fila come sempre per difendere i diritti del nostro territorio terremotato».

Di seguito la lista dei Comuni firmatari

GetByteAllegato_page-0001 GetByteAllegato_page-0002

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X