Covid, Micarelli in ospedale:
«Sono con medici e infermieri magnifici,
mi sembra comunque un Natale speciale»

MACERATA - L'imprenditore nel settore della ristorazione, titolare di Verde Caffè e candidato sindaco alle scorse elezioni, racconta come sta affrontando la malattia e ringrazia gli operatori sanitari: «Mi hanno sollevato ed aiutato a superare le prime difficoltà, quelle più complesse. Purtroppo non saprei neanche riconoscerli un domani per strada, però quegli occhi erano più forti delle braccia»
- caricamento letture

 

Lista_Micarelli_FF-5-325x216

Gabriele Micarelli

 

Da un letto della palazzina di malattie infettive a Macerata ha scritto il suo messaggio di Natale per ringraziare tutti coloro che lo stanno aiutando ad affrontare il Covid. Il maceratese Gabriele Micarelli, imprenditore nel settore della ristorazione e candidato sindaco alle ultime elezioni comunali, ha voluto rendere pubblici i suoi auguri «affinché tutti sappiano che esistono queste realtà». «Ho affrontato questa nuova avventura attraversando momenti difficili e complessi, ma dai quali fortunatamente ne sto piano piano uscendo – scrive sul suo profilo Facebook il titolare di Verde Caffè -. Questo grazie a dei nuovi amici alle 15 persone che mi sono state accanto e che appunto vorrei qui pubblicamente ringraziare. Voglio fare questo ringraziamento generale, ma voglio andare ancor più nello specifico di questa avventura che mi ha visto nella prima fase essere accolto nella struttura di medicina d’urgenza covid a Macerata.

post-micarelli

Il post scritto da Micarelli

Accolto, perché questa è la giusta parola, perché in quei momenti più difficili e complessi di questa malattia, sono stato attorniato da 15 super persone tra oss e infermieri che praticamente mi hanno sollevato ed aiutato a superare le prime difficoltà, quelle più complesse quelle più difficili e quindi come posso non ringraziarle qui pubblicamente – sottolinea Micarelli -. Sono 15 e di tutti non ricordo i nomi, ma di alcuni sì Michele, Mimmo, Paola, Martina mi sembra Eleonora, poi le altre e gli altri non saprei. Non ricordo, non so i nomi, e purtroppo non saprei neanche riconoscerli un domani per strada, perché di loro vedevo solo gli occhi; però quegli occhi erano più forti delle braccia che possono aiutarti. Grazie veramente. Grazie siete magnifici, sto bene e questo è il regalo più grande che ho avuto in questi ultimi anni. Poi i due dottori, che sono state due presenze fondamentali. Tutto questo staff, oltre alla professionalità, ci ha messo l’umanità e l’amore per questo lavoro aiutando me e penso come me tanti altri ad affrontare questa situazione difficilissima». Micarelli poi racconta il secondo passaggio, quello nella palazzina covid di Macerata: «i primi giorni problematici, poi come sono arrivati loro tutti dalle oss agli infermieri ed ai medici, il mio prosieguo è stato un crescendo di vittorie contro questo covid. Qui mi hanno preso ed aiutato. Hanno aiutato la mia mente a trovare le forze dove non c’erano più, mi hanno accontentato in ogni cosa pur di farmi sentire a casa e così piano piano sono riuscito a iniziare il secondo percorso per vincer la battaglia, per sconfiggere questo covid. A tutt’oggi sono ancora qua con loro. Mi sembra comunque un Natale speciale, quindi grazie – afferma Micarelli – . Questo è il mio pensiero di questo Natale 2020 che mi ha fatto incontrare questa nuova realtà e conoscerla. Ha fatto capire che per sconfiggerla è difficilissimo. Solo con la mia propria forza non sarei mai riuscito, invece con l’aiuto di queste magnifiche persone il mio futuro sarà vincente. Quindi grazie, grazie, grazie e che sia giusto che tutti sappiano che dentro le mura di questo ospedale ci sono delle persone magnifiche che quest’anno hanno fatto tanti regali a tante persone. Un regalo grande quello di sconfiggere il covid. Grazie ancora per avermi regalato quello che è importante per tutti noi, il nostro futuro. Tanti auguri a voi ed alle vostre famiglie».

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X