Muore al Covid Center,
addio a padre Mario Silvestrini

LUTTO - Il religioso, originario di Monteprandone, aveva 73 anni. Le sue porte al convento dei Frati Minori di Potenza Picena sono state sempre aperte alle persone che qui venivano da ogni parte della Regione, e non solo, per trovare pace e conforto. Aveva insegnato religione a Loreto e curato la formazione delle Clarisse del monastero Santa Chiara di Pollenza. Il sindaco Noemi Tartabini: «Un punto di riferimento»
- caricamento letture

 

padre-mario-silvestrini

Padre Mario Silvestrini

 

Si è spento ieri notte al Covid Center di Civitanova padre Mario Silvestrini, 73 anni. Una vita francescana nel vero senso della parola quella che ha condotto il religioso, nativo di Monteprandone, stesso luogo in cui nacque San Giacomo della Marca, cui egli si ispirava, e a cui è dedicato un santuario meta di moltissimi fedeli. La sua missione di vita era l’ascolto, l’accoglienza e la confessione che ha praticato fino all’ultimo al Convento dei Frati Minori a Potenza Picena dove le sue porte sono state sempre aperte alle persone che qui venivano da ogni parte della Regione, e non solo, per trovare pace conforto. Una vocazione, quella di Padre Mario, che si era fatta sentire presto e che aveva trovato maturazione laureandosi in Spiritualità alla Pontificia Univerisità Antonianum di Roma. Si è dedicato all’insegnamento della religione nelle scuole a Loreto, poi ha svolto un lungo e prezioso ministero sacerdotale, curando la formazione delle Sorelle Clarisse del Monastero Santa Chiara di Pollenza e dell’Ordine Francescano Secolare, accogliendo, consolando e guidando tante anime, attraverso la sua forte e paterna guida spirituale e il dono delle benedizioni e delle preghiere di liberazione. «E’ una guida spirituale – commenta il sindaco di Potenza Picena Noemi Tartabini –  un punto di riferimento per molti concittadini e non solo. Una persona davvero carismatica ma di grande umiltà. Lascerà un vuoto importante».
«Se ne va un grande Padre spirituale, un punto di riferimento forte per anime bisognose di pace – scrive una cittadina potentina che da tempo trovava conforto nei dialoghi, nelle confessioni e nelle benedizioni di Padre Mario-. Una figura che difficilmente potrà essere sostituita per intelligenza, ironia, modernità. Mi ha aiutato a trovare la luce in un periodo difficile della mia vita e la sua presenza constante mi aiutava ad andare avanti in un percorso non facile di questa vita terrena. Oggi mi sembra di aver perso quella luce. In questi giorni, sapendolo al Covid Center, ho pregato per lui e oggi sarà nella luce del Signore». Il funerale si svolgerà domani, venerdì, alle 10,30 nella chiesa Santa Maria delle Grazie del Santuario San Giacomo della Marca di Monteprandone.

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X