Pd, appello di 110 amministratori e iscritti
per il tandem Catena-Salvucci
alle elezioni regionali

MARCHE 2020 - «Il partito ha bisogno della massima unità e di valorizzare le migliori risorse per la vittoria di Mangialardi» scrivono i firmatari provenienti da 26 comuni maceratesi. Ad inizio della prossima settimana l'assemblea provinciale. Il quadro delle candidature
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

catena-salvucci

Leonardo Catena e Giovanna Salvucci

 

Centodieci firmatari tra amministratori locali e iscritti al Partito Democratico di 26 Comuni del Maceratese sostengono la candidatura a consiglieri regionali di Leonardo Catena e Giovanna Salvucci. Tandem che ha raccolto molte preferenze tra i circoli e che dovrebbe essere della partita. Per la provincia di Macerata passeranno tre uomini  e tre donne. Sembra certo il civitanovese Francesco Micucci, probabilmente ci sarà solo uno tra il sindaco di Macerata Romano Carancini e il segretario cittadino Stefano Di Pietro, e appunto Catena con il direttore dell’Area Vasta 3 Alessandro Maccioni (di Cingoli) che era stato indicato da alcuni come l’esponente dell’entroterra ma sembra ora in seconda fila. Più definito il trio femminile con  Loredana Riccio (dirigente Asur, di Tolentino), Roberta Pennacchioni (consigliera comunale a Recanati), oltre a Giovanna Salvucci (Urbisaglia). Bisogna attendere l’assemblea provinciale che è stata rinviata e si dovrebbe tenere ad inizio della prossima settimana. La palla passerà poi alla direzione regionale per la decisione finale.

«Conclusa la fase delle consultazioni sono attesi ora due passaggi importanti per definire la lista dei candidati del Partito Democratico della provincia di Macerata alle prossime elezioni regionali – si legge nell’appello – Probabilmente ad inizio della prossima settimana si terrà l’assemblea provinciale che ha il compito di raccogliere le proposte provenienti dai circoli e successivamente quella regionale di definizione e approvazione delle candidature. In provincia di Macerata è emerso in maniera preponderante il nome di Leonardo Catena, designato dagli iscritti di più di 20 circoli su 30 in modo trasversale, dalla costa alla montagna. Leonardo Catena si è fatto apprezzare negli anni sia come dirigente di partito che come amministratore locale (già consigliere provinciale più votato dai colleghi amministratori nel 2016 e sindaco riconfermato nel 2019 con oltre il 72% di consensi), sia per le qualità umane che per le sue competenze anche tecniche quale docente di politiche di welfare all’università di Urbino. Il suo profilo presenta quelle caratteristiche di cui ha bisogno il partito: freschezza, innovazione e qualità comprovate. Così come ha ottenuto un ottimo riscontro anche il nome di Giovanna Salvucci, docente di inglese, militante sempre animata da passione e spirito di servizio, in passato amministratrice nel Comune di Urbisaglia e oggi dirigente del partito, proposta da una buona metà dei circoli Pd. Considerata la straordinaria difficoltà della sfida che ci attende contro un candidato appartenente alla destra estrema, siamo certi che gli organismi di partito recepiranno queste indicazioni e che nessuno vorrà sminuire o addirittura di sovvertire l’esito delle consultazioni che hanno coinvolto così tanti iscritti e amministratori locali. Solo immaginare di non tenerne conto darebbe prova non solo di una aperta violazione dei regolamenti ma andrebbe a mortificare l’impegno di tanti iscritti e amministratori che da qui a breve saranno chiamati a fare una campagna elettorale molto impegnativa che richiede motivazioni ed entusiasmo. Il partito ha bisogno della massima unità e di valorizzare le migliori candidature, quelle che potrebbero portare consensi utili alla vittoria del centro-sinistra e di Mangialardi».

Il comunicato è stato sottoscritto da 110 firmatari, tra amministratori locali e iscritti al Partito Democratico nei Comuni di Matelica, Colmurano, Corridonia, Recanati, Gualdo, Sarnano, Potenza Picena, Montecosaro, Monte San Martino, Urbisaglia, Camerino, Mogliano, Treia, Porto Recanati, Tolentino, Montelupone, Civitanova Marche, Macerata, Appignano, Ussita, San Severino Marche, Montecassiano, Loro Piceno, Urbisaglia, Pollenza,. Cingoli. Tra loro anche il deputato del Pd Mario Morgoni e altre 10 esponenti dem di Potenza Picena, Alberto Meriggi e Alfredo Maulo (Treia), Stefano Siroti (segretario cittadino a Loro Piceno) e alcuni componenti della direzione provinciale come Ornella Formica (ex sindaca di Colmurano), Franco Antonini (Matelica) ed Enrico Garofolo (Potenza Picena) e diversi assessori comunali: Andrea Primucci (Pollenza), Giovanna Sartori (Camerino), Giada Giorgetti (Montelupone), Antonio Coppari (vice sindaco di Montecassiano assieme ad altri tre assessori della Giunta Catena).

(m. z.)

Circoli Pd, le indicazioni: Catena il più votato, Maccioni la new entry

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X