Gentili “braccio sinistro” di Mangialardi,
«Ma non lascio Monte San Giusto»

REGIONALI - Il sindaco è stato scelto dal candidato governatore per coordinare la campagna elettorale. Guiderà segreteria, ufficio stampa e terrà i rapporti con le liste e sul territorio. «E' un importante riconoscimento del lavoro fatto finora»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
mangialardi-gentili-civitanova-FDM-1-325x217

Maurizio Mangialardi e Andrea Gentili durante un incontro al caffè Maretto a Civitanova

 

di Alessandra Pierini

Ci sarà Andrea Gentili al fianco di Maurizio Mangialardi, nella corsa alla presidenza delle Marche. Il sindaco di Monte San Giusto, eletto lo scorso maggio, per il secondo mandato, è stato scelto dall’aspirante governatore come coordinatore della campagna elettorale e ha accettato con entusiasmo la proposta arrivata ormai qualche settimana fa. «Ma sia chiaro, non lascio Monte San Giusto» precisa subito Gentili. La coalizione di centrosinistra si è presentata ieri ad Ancona riunita sotto l’hashtag #InsiemeperleMarche e Gentili è apparso in prima fila a fianco del sindaco di Senigallia.

Come è nata questa collaborazione?
«Maurizio qualche settimana fa mi ha fatto questa proposta. Sono stato molto contento perchè è evidentemente un attestato di fiducia. Abbiamo condiviso l’esperienza all’Anci, di cui lui è presidente e abbiamo collaborato per tantissimi progetti. So l’attenzione che dà a tutti i comuni dal più piccolo al più grande. Sono orgoglioso di far parte di questa squadra e darò il massimo per raggiungere il traguardo di settembre,  portare Maurizio alla vittoria».

mangial-650x488-1-325x244

La presentazione di Mangialardi ieri pomeriggio ad Ancona

Non la sfiora neanche il pensiero di candidarsi alle regionali?
«Non sono nel totonomi, né il mio nome uscirà prossimamente. Terrò fede alla fiducia che i sangiustesi mi hanno dato. Essere confermato l’anno scorso col 62% è stata la soddisfazione più bella. Sento addosso la responsabilità di progetti, idee e impegni, abbiamo tre cantieri aperti. Voglio continuare a fare il sindaco perchè è bellissimo, mi ha dato tanto e continuerà a darmi tanto. Non abbandonerò il mio comune per ambizione personale».

Con chi lavorerà?
«Stiamo organizzando la segreteria, l’ufficio stampa. Lavorerò con loro e terrò i rapporti con la coalizione e con le varie liste, anche sui territori».

gentili_mangialardi

Andrea Gentili e Maurizio Mangialardi insieme ieri durante la presentazione della coalizione

Ci saranno degli esperti, magari di comunicazione, al suo fianco?
«Non lo so, al momento nessun nome ufficiale».

Come affronta questo nuovo ruolo?
«Con entusiasmo e condividendolo anche con la mia squadra di sempre. Col mio gruppo abbiamo iniziato questa avventura sei anni fa, oggi mi trovo al fianco al candidato presidente della Regione. E’ un riconoscimento  ottenuto anche grazie al lavoro che ci ha fatto conoscere in provincia e in regione».

Mangialardi parte da Ancona: «Rendiamo le Marche protagoniste d’Europa»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X