Due morti a Macerata e Corridonia:
Giampaolo Ruggeri e Sante Bonfigli

LUTTI - I due uomini, di 77 e 85 anni, positivi al Covid-19, sono morti all'ospedale del capoluogo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Sante Bonfigli

 

Erano positivi al coronavirus il 77enne Giampaolo Ruggeri di Macerata e Sante Bonfigli, 85enne di Corridonia. Entrambi sono morti all’ospedale del capoluogo. Ruggeri si è spento nella notte fra sabato e domenica. Combatteva contro una malattia ed era stato operato ad Ancona, dopo essere stato ricoverato per alcuni mesi nel nosocomio dorico è stato trasferito al reparto di geriatria a Macerata e risultato positivo al Covid. Pensionato, aveva aperto un’impresa edile con i fratelli e poi, con il figlio Roberto, un’attività nel capoluogo. Conosciuto in città, frequentava il circolo “I Pini”. Lunedì si è svolto l’ultimo saluto, in ottemperanza alle disposizioni, con la salma che è stata portata al cimitero di Colmurano, suo paese d’origine. Sante Bonfigli, storico falegname di Corridonia, è morto ieri mattina. Era positivo dal Covid-19 e, nonostante fosse asintomatico, era stato trasferito al reparto dell’ospedale di Macerata in seguito ad un peggioramento delle sue condizioni di salute, dato che soffriva di un’infezione ai reni che stava affrontando a casa. Appassionato di caccia e molto conosciuto in città, il funerale a cura dell’impresa funebre Verdini di Corridonia si è svolto stamattina al cimitero di Macerata in forma privata, nel rispetto delle disposizioni del decreto.

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X