Tutti negativi i tamponi
in due reparti
dell’ospedale di Treia

COVID - Erano stati effettuati sui pazienti e sul personale di Riabilitazione e di Lungodegenza dopo i contagi di Cure intermedie. Programmata anche la sanificazione degli ambienti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
ospedale-treia-di-marco-ribechi

Casa della salute di Treia

 

Tutti negativi i tamponi eseguiti sui pazienti e sul personale dei reparti di Riabilitazione e di Lungodegenza dell’ospedale di Treia. Dunque le azioni messe in campo dalla direzione di Area Vasta 3, guidata da Alessandro Maccioni, appena scoperti i casi di contagio hanno sortito l’effetto sperato. Cinque pazienti del reparto di Cure intermedie dell’ospedale di Treia erano risultati positivi al Covid 19 ed immediatamente trasferiti in altre strutture sanitarie maceratesi dedicate al corona virus, altri cinque tra medici ed infermieri pure positivi nello stesso reparto di lungodegenza. Una decina di casi a Cure Intermedie, nessuno nel sottostante reparto di Riabilitazione. C’è anche stato chi – alcuni partiti in particolare – aveva lanciato accuse alla direzione dell’Asur. Il risultato dei tamponi dunque permette ora di avere un quadro definito della situazione in ospedale a Treia. Un ospedale dove ora c’è un clima più sereno pur mantenendosi alto il livello di guardia. Immediatamente partirà anche la sanificazione di tutti gli ambienti dell’ospedale treiese.

(L. Pat.)

Dottoressa di Cure intermedie positiva al coronavirus: «Restiamo uniti e razionali»

Cinque pazienti positivi all’ospedale di Treia Contagiati anche medici e infermieri

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X