Federica Curzi non appoggia Miliozzi:
«Pensare Macerata è implosa,
i reduci vedranno cosa fare»

L'ASSESSORE uscente resterà «alla finestra» in attesa del risultato delle primarie. «Massimiliano Bianchini che è il regista di tutta questa partita ci dirà qualcosa dopo il 16 febbraio, ci riuniremo e vedremo»
- caricamento letture
Federica-Curzi

L’assessore Federica Curzi

 

di Federica Nardi

«David Miliozzi ha fatto la sua scelta e ha costruito la sua lista. Massimiliano Bianchini che è il regista di tutta questa partita ci dirà qualcosa dopo il 16 febbraio, ci riuniremo e vedremo. Chi sosterrò alle primarie? Non Miliozzi ma nemmeno nessun’altro apertamente». Federica Curzi, nelle file della Giunta uscente di Macerata, in vista delle urne del centrosinistra ha deciso di «stare alle finestra». La sua assenza alla presentazione di David Miliozzi come candidato alle primarie con l’associazione “Macerata insieme” (una costola del gruppo consiliare “Pensare Macerata” di cui anche Curzi fa parte), non è passata inosservata.

«La mia non presenza vuol dire che non lo sosterrò – specifica Curzi -. Non c’è un sostegno perché “Pensare Macerata” è un progetto che avevamo e che è finito. Non è però certo una guerra né è detto che sia la fine del progetto comune». Certo è che «Pensare Macerata è implosa, com’è naturale alla fine del mandato. Ma non c’è nessuna presa di distanza, è una cosa che si è concordata. “Pensare Macerata” è un progetto superato, David è andato avanti.  Fin dall’inizio non sono stata coinvolta, non ne faccio parte. E’ la lista che si è spostata, non io».

macerata_insieme_miliozzi_copparoni_bianchini_craia

La presentazione di “Macerata Insieme” a sostegno della candidatura alle primarie di David Miliozzi

L’obiettivo per Curzi è «portare più persone possibile a votare alle primarie, credo che sia di fondamentale importanza. Ma apertamente non sostengo nessuno». Nemmeno Pantanetti? «No, anche se è un amico. Non sto facendo il pesce in barile. Ne ho parlato con tutti e quattro i candidati». L’attesa insomma è per i risultati del 16 febbraio: «Al momento il mio progetto è sospeso. I progetti futuri si vedranno a partire dal 17 febbraio, quando vedremo dove ci collochiamo tutti. Devo vedere quali saranno le liste e come ci organizzeremo». Noi chi? «I reduci di Pensare Macerata, Alessandra Orazi e Massimiliano Bianchini».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X