Enrico Bordoni nuovo direttore
dell’Agenzia Regionale Sanitaria

SANITA' - L' ex direttore dell'Area Vasta 3 prende il posto di Paolo Aletti: "Onorato di questo incarico, ci attendono sfide per completare la riorganizzazione sanitaria"
- caricamento letture
Il nuovo direttore dell'Ars Enrico Bordoni

Il nuovo direttore dell’Ars Enrico Bordoni

di Gabriele Censi

E’ il maceratese Enrico Bordoni il nuovo direttore dell’Agenzia Regionale Sanitaria. Bordoni, medico nefrologo, sostituisce Paolo Aletti alla guida dell’Ars: negli ultimi anni aveva diretto l’Area Vasta 3 di Macerata ed è stato recentemente sostituito da Pierluigi Gigliucci, che guidava il Servizio Salute della Regione. Oggi la Giunta regionale ha assunto le delibere con le quali venivano nominati Piero Ciccarelli a capo del Servizio Salute e, appunto, Enrico Bordoni alla guida dell’Ars.
«Sono onorato di avere ricevuto un incarico così prestigioso ed importante, di grande responsabilità a livello regionale – dice Bordoni -, ma anche preoccupato di corrispondere alle aspettative e alle nuove sfide che si presenteranno nel 2014 e 2015 per portare a termine la riorganizzazione sanitaria a cui ho cercato di contribuire come direttore di Area Vasta».

Piero Ciccarelli ed Enrico Bordoni: le loro nomine sono state ufficializzate oggi

Piero Ciccarelli ed Enrico Bordoni: le loro nomine sono state ufficializzate oggi

L’Ars e il Servizio Salute condividono le competenze che, in precedenza, erano unite nel Dipartimento del Servizio Salute. Bordoni, dunque, lavorerà insieme all’assessorato e al Servizio Salute: «Continuerò a collaborare sia con l’assessore Mezzolani che con il dottor Ciccarelli, con cui ho già lavorato, ma anche con la dottoressa Lucia Di Furia, di cui ho già avuto modo di apprezzare le grandissime capacità professionali e il fortissimo impegno». Nei prossimi giorni Bordoni prenderà l’incarico e sarà sostituito da Pierluigi Gigliucci, nuovo direttore dell’Area Vasta 3.
«Saluto con affetto e amicizia professionisti che ricorderò sempre con piacere e che mi hanno arricchito (guarda il video). Al dottor Gigliucci auguro buon lavoro e sono convintissimo che sarà capace di completare il percorso iniziato: lui è di Matelica e per me la continuità geografica è una garanzia ulteriore, in quanto Gigliucci è cittadino del territorio».
Con la nomina di Bordoni all’Ars «si completa la squadra che proseguirà la partita del riordino sanitario, con un modulo nuovo e maggiormente ispirato al dialogo con la comunità regionale – evidenzia l’esecutivo  regionale – Dalla fase difensiva, di salvaguardia degli equilibri economici ottimizzando i servizi, si passa a una fase dove i sacrifici fatti verranno capitalizzati e rappresenteranno la base per completare il riordino del sistema sanitario, interpretando le nuove esigenze che vengono dai territori.  Il processo di riforma della sanità marchigiana procede, dunque, nella direzione indicata dalla Giunta regionale e recepita dall’Assemblea legislativa. Gli uomini chiamati a interpretare la riforma hanno dimostrato competenza, capacità, predisposizione a lavorare in squadra. Una garanzia perché il risultato finale possa essere un successo pieno, nonostante le pesanti penalizzazioni che le difficoltà economiche del Paese stanno causando ai territori e a chi amministra le comunità locali».

 

Articoli correlati

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X