Via Almirante, Ciarapica:
“Basta steccati ideologici”

Il dibattito a Civitanova
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Fabrizio Ciarapica

Fabrizio Ciarapica

“Corvatta orientato alla sola rimozione di via Almirante, mettendo così in discussione quanto stabilito dalla competente Commissione toponomastica. Credevo che gli steccati ideologici fossero stati oramai valicati, ma evidentemente per alcuni non è così”. Fabrizio Ciarapica, consigliere comunale di centrodestra torna sulla questione toponomastica per esprimere rammarico sulla posizione del sindaco, non molto allineata rispetto a quanto stabilito dalla commissione sulla possibilità di spostamento e non rimozione tout court di via Almirante e la successiva creazione di un piazzale “della pacificazione”. “Era stata concordata la data del 9 novembre quale ricorrenza dell’abbattimento del Muro di Berlino, giorno della libertà, per via almirante (3)convocare grazie all’attenzione del Presidente Costamagna, un Consiglio Comunale aperto alle scuole, nel quale si sarebbe proceduto ad informare i partecipanti, circa il nuovo nome scelto dai ragazzi del Liceo “Da Vinci” per la via Almirante e la sua nuova ubicazione in altra zona della Città. Sarebbe stato un esempio di maturità e di crescita civile della comunità civitanovese. Ci sono principi democratici che vanno rispettati – spiega Ciarapica – altrimenti che facciamo ad ogni cambio di amministrazione rimuoviamo le targhe di tutti coloro che la pensavano diversamente rispetto ai politici di turno? E’ necessario favorire una cultura di “memoria condivisa”, che ci faccia rispettare quanti hanno avuto un ruolo significativo nella storia, pur non necessariamente condividendone le idee”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X