Ciarapica assicura:
«L’ospedale non chiude
Se necessario otto posti letto Covid»

CIVITANOVA - Il sindaco fa il punto sul piano pandemico e sulla struttura cittadina: «La scelta è stata Camerino per i meno gravi e Civitanova per chi necessita di rianimatori e personale qualificato»
- caricamento letture

 

ospedale-trasferimenti-e-pronto-soccorso-civitanova-FDM-3-650x488

L’ospedale di Civitanova

 

di Laura Boccanera

«L’ospedale di Civitanova non chiude, in caso di necessità saranno attivati soli 8 posti letto nella medicina d’urgenza».

sindaco-fabrizio-ciarapica-civitanova-FDM-2-325x217Il sindaco Fabrizio Ciarapica commenta il piano pandemico regionale scattato ieri e che prevede l’apertura di alcuni reparti degli ospedali di Camerino e Civitanova per l’Area vasta 3 in caso di necessità di posti letto. «Il piano pandemico è quello approvato dalla precedente giunta e rivendico la scelta del Covid Hospital che ha consentito fino ad ora di lasciare puliti i nostri ospedali – aggiunge il primo cittadino – Seppur con servizi ridotti pertanto l’ospedale ha continuato a prestare ed erogare servizi, penso all’ematologia o a chi deve seguire terapie per tumori. Al momento l’ospedale è aperto e non ci sono pazienti Covid al di fuori del pronto soccorso. Non c’è certezza che sia necessario attivare i posti letto, ad ogni modo si sta predisponendo perché in caso di necessità ci sono pronti 8 posti letto, e solo quelli, per malati più gravi che necessitano di rianimatori e personale qualificato e specialistico. Al momento però non ci sono trasferimenti. La scelta è stata Camerino per i meno gravi e Civitanova per i malati più gravi. Chiaramente in caso di necessità verremmo chiamati a fare la nostra parte, ma per ora ci sono solo 8 posti del Murge e il resto dell’ospedale rimane pulito». Il sindaco si dice costantemente in contatto con la responsabile del Covid hospital Daniela Corsi e con il pronto soccorso. «I medici – sottolinea – ci dicono che la situazione si va normalizzando, attualmente ci sono 18 pazienti al Pronto soccorso e il container (la così detta zona grigia) ora è vuoto, per cui la situazione è sotto controllo. Sono molto soddisfatto che la dirigenza sanitaria valuti giorno per giorno e che ogni decisione viene concordata con gli enti locali». Dati confortanti arrivano anche dai dati diffusi dal sistema Gores per i comuni. A Civitanova in totale sono 426 le persone complessivamente positive al Covid, un numero in calo rispetto a due giorni fa quando se ne rilevavano 461.  Crescono leggermente  (243 oggi rispetto ai 239 di due giorni fa) coloro che si trovano in isolamento domiciliare fiduciario.

«Attivata Fase 3 del piano pandemico, con più di 18 pazienti in pronto soccorso ala dedicata all’ospedale di Civitanova»

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X