Carancini si appella ad Acquaroli:
«Subito un nuovo direttore Av3,
non si può perdere un giorno in più»

SANITA' - Il consigliere regionale si rivolge al presidente: «Non si può governare un territorio così vasto attraverso una figura facente funzioni che, nello stesso tempo, ricopre anche il ruolo di direttore generale dell'Asur Marche»
- caricamento letture

 

GiuntaCarancini_FF-8-325x217

Romano Carancini

 

«Faccio appello, quasi una preghiera, questa volta alla responsabilità del presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, affinché venga immediatamente nominato il nuovo direttore di Area Vasta 3, vacante oramai da quattro mesi». A chiederlo è il consigliere regionale del Pd Romano Carancini. «A differenza di quanto accaduto nella prima fase Covid, l’assenza di una figura guida, di garanzia, di relazione e interlocuzione per l’intero sistema dell’Area Vasta 3 ha purtroppo contribuito ad aggravare problemi e a generare sacche di disorganizzazione nella più grande comunità sanitaria marchigiana dopo Torrette – si legge in una nota – Non si può governare un territorio così vasto, già martoriato dal sisma, già gravato di una struttura Covid regionale dedicata, attraverso una figura facente funzioni che, nello stesso tempo, ricopre anche il ruolo di direttore generale dell’Asur Marche. Il collasso dei Pronto Soccorso di Civitanova e Macerata, il contagio dei medici nei reparti, l’impoverimento degli ospedali di Camerino e San Severino dovuto alla sottrazione di parte del personale, lo spostamento forzato del personale di Area Vasta 3 nel Covid Hospital di Civitanova, nonostante si tratti di una struttura a servizio dell’intera regione, senza farsi carico del costo familiare e sociale per le persone stesse e per le loro famiglie, sono solo alcuni esempi di cosa stia accadendo – conclude Carancini -. È un’emergenza assoluta, non si può perdere un giorno in più. Ci si impegni tanto per la salute dei cittadini quanto per la dignità di tutte le persone che lavorano in Area Vasta 3 e infine si scelga una persona all’altezza del compito».

 

«Pazienti in attesa nei pronto soccorso, apriamo il quarto modulo a Civitanova Ma è la nostra ultima risorsa»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X