Comi gioca la carta Sciapichetti
per la tregua nel Pd maceratese

GIUNTA - Lo scontro tra i sostenitori di Marcolini e Comi, che si appella al no per il terzo mandato, potrebbe essere risolto dalla scelta del più votato. Scintille anche nella lista Uniti per le Marche, rispunta Bianchini. Venerdì il segretario incontra i vice, i provinciali e gli eletti
- caricamento letture
Angelo Sciapichetti

Angelo Sciapichetti

di Gabriele Censi

Il neo presidente delle Marche Luca Ceriscioli ha completato ieri sera gli incontri con tutte le forze politiche della maggioranza che lo sostiene. Le delegazioni gli hanno espresso i rispettivi punti di vista sul governo della regione, gli obiettivi programmatici, e la composizione della squadra di governo. Ceriscioli si è preso qualche giorno per fare sintesi: presenterà la giunta lunedì 22 giugno, quando è prevista la prima seduta della nuova Assemblea legislativa. La lista è quasi fatta con Loretta Bravi (Udc) ad affiancare nel terzetto femminile le due democratiche Anna Casini per Ascoli e Manuela Bora per Ancona. Poi il fermano Fabrizio Cesetti e per arrivare a sei mancano un assessore di Uniti per le Marche e del Pd di Macerata. Su questi due fronti continua la contrapposizione. A Macerata la contesa, in stallo, tra Comi  e Marcolini (che sarebbe al terzo mandato) potrebbe essere superata dalla proposta del segretario regionale di nominare Angelo Sciapichetti per evitare lo scontro tra le due fazioni che stava raggiungendo pericolose vette. La soluzione del consigliere più votato riaprirebbe le possibilità di un esterno per Uniti per le Marche che però proprio uniti non sono in questi giorni: all’incontro con Ceriscioli si sono presentati in distinte delegazioni, il segretario Catraro ha rappresentato Ancona e Pesaro con gli eletti Boris Rapa e Pieroni, tra loro tre dovrebbe uscire l’assessore, ma i socialisti di Ascoli, Macerata e parte di Fermo guidati da Ivo Costamagna hanno un altro progetto, per loro il  il candidato assessore esterno resta Massimiliano Bianchini, che avrebbe il via libera anche delle altre componenti, Verdi, Civici e Idv. In queste ore le trattative ma due assessori per Macerata sarebbe forse troppa grazia.

***

Nota del Pd Marche:

“Il segretario regionale del Pd Marche, Francesco Comi ed i vice segretari regionali, Gianluca Fioretti e Valerio Lucciarini, hanno convocato per venerdì 19 giugno alle 14.30 i segretari provinciali del partito e, successivamente, alle 16.00 i consiglieri eletti del gruppo. Oggetto dell’incontro sono le priorità programmatiche del Partito Democratico nei primi cento giorni della nuova legislatura e l’insediamento degli organi di Governo e di Consiglio”.

 

(g.c.)

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X