Giunta regionale, Fiordomo:
“Ceriscioli scelga tra i più votati”

In un documento sottoscritto anche da altri sindaci, consiglieri e dirigenti del Pd vengono indicate le direttive per la composizone dell'esecutivo. Sulla situazione della federazione maceratese: "Subito l'assemblea provinciale"
- caricamento letture
Il sindaco di Recanati Francesco Fiordomo

Il sindaco di Recanati Francesco Fiordomo

Francesco Fiordomo scende in campo per tirare le briglie al Pd. In una nota sottoscritta da sindaci, consiglieri e altri dirigenti democrat di impostazione renziana,  il sindaco di Recanati, dà il suo parere ( non di poco conto visto il peso avuto nell’affermazione di Luca Ceriscioli alle primarie regionali) sulla composizione della giunta regionale e sulla situazione del Pd provinciale attualmente orfano della segreteria. Proprio in relazione a quest’ultimo punto nella nota si chiede di anticipare l’assemblea provinciale fissata dal segretario regionale Francesco Comi per l’11 luglio (leggi l’articolo).

«Con riferimento alle dinamiche che attraversano il Pd marchigiano in relazione, anche, alla costituzione del nuovo governo delle Marche, crediamo che ogni libera scelta del neo presidente Luca Ceriscioli, debba tener conto di alcuni criteri prioritari. Tra questi, il criterio di non ricorrere all’uso di un terzo mandato (una deroga postuma a quanto fino ad oggi affermato e praticato dal Partito Democratico regionale) nel conferimento degli assessorati esterni, chiedendo, viceversa, un impegno diretto solo ai consiglieri eletti con il maggior numero di voti in ogni provincia, inclusa quella di Macerata. Inoltre, circa la situazione che sta caratterizzando la federazione provinciale del Pd maceratese, si chiede l’anticipazione dell’assemblea provinciale attualmente prevista per l’11 luglio, data troppo distante rispetto all’esigenza di avere subito un partito nel pieno delle sue funzioni e dei suoi poteri  per imprimere quel cambiamento richiesto dalla comunità.  Riteniamo, pertanto, indispensabile un rilancio immediato della politica e del Pd provinciali, puntando sui contenuti, sull’ascolto e su una forte progettualità in linea con quanto promosso dal partito nazionale, mettendo definitivamente da parte le divisioni ed i personalismi che fin qui hanno caratterizzato il nostro territorio».

Gli altri firmatari della nota sono: Paolo  Teodori,Alessandro Biagiola,  Luca Moroni, Francesco Giubileo, Roberto Dellorso, Mirco Monina,  Cristina Lillini,  Nicola Perfetti,  Tommaso Leoni,  Remo Matassoli,  Manuela Frapiccini,  Massimo Corvatta, Ulderico Orazi,  Luca Castagnari, Franco Properzi, Ivana Properzi, Emiliano Liberati, Stefano Siroti, Salvador Caporalini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X