Bomba d’acqua a Matelica,
allagamenti e paura (Video)
«Sembra il 15 settembre»

MALTEMPO - Acqua e fango per strada e nelle case, una ventina gli interventi dei vigili del fuoco. Non ha retto il sistema fognario. Allagata la mensa della scuola materna di via Bellini, domani mattina sarà chiusa la strada "San Sollecito". In molti l'hanno paragonata all'ultima alluvione. La testimonianza di una donna: «Sono tornata viva per miracolo, restate a casa». Il vicesindaco Denis Cingolani: «Ora toccherà ricominciare tutto da capo, con più sconforto. Siamo in attesa di questo benedetto stato di calamità, le calamità naturali non rispettano il confine delle province, è ora che si prendano provvedimenti»
- caricamento letture
I video pubblicati sui social

di Monia Orazi

Bomba d’acqua a Matelica tra le 17 e le 18, allagamenti e disagi, la città di Enrico Mattei è di nuovo in ginocchio. «Sembra il 15 settembre», la maggior parte dei commenti sui social parla di qualcosa di simile all’alluvione che ha distrutto parte dell’Anconetano poco meno di un mese fa.

matelica-allagata6

Un’auto impantanata nella strada diventata come un torrente

Qui, per fortuna, nessuna vittima e nessun disperso, ma la pioggia caduta nel pomeriggio ha allagato strade, scantinati e garage. I vigili del fuoco sono già intervenuti in 10 situazioni, altre 10 sono in coda. In campo anche Protezione civile e Comune. «Sono tornata viva per miracolo da Matelica – ha scritto una donna su Facebook – consiglio vivamente a chi deve andare di restare a casa perché è successo come il 15 settembre. Una grande quantità di acqua marrone ha allagato tutta la strada, oltre la pioggia che impediva la visuale in macchina non si riusciva a proseguire, per fortuna sono riuscita a non rimanere impantanata nel fiume d’acqua che ha allagato tutta la strada e ora sono a casa a Fabriano. Non andate verso Matelica per carità si rischia di essere portati via dal fiume d’acqua come è successo il 15 settembre. Io mi sono ripresa ora ma ho avuto un brutto attacco di panico».

alluvione-matelica-e1665420434831-325x228Le strade si sono trasformate in veri e propri torrenti, specie nella zona di via Roma e via Circonvallazione, dove si trova il semaforo la sede stradale è stata invasa dal fango. Il sistema fognario, già provato dall’alluvione del 15 e 16 settembre, non ha retto e le strade si sono allagate con l’acqua alta almeno dieci centimetri. Il traffico è andato in tilt, si sono allagati diversi scantinati e garage e anche la mensa della scuola dell’infanzia di via Bellini è allagata. Sono in piena attività il sindaco Massimo Baldini, alcuni assessori, gli uomini dell’ufficio tecnico, la polizia municipale, gli operai comunali, che non avevano avuto tempo di terminare la pulitura di alcune zone del territorio comunale e di alcune strade, interessate dal fango del 16 settembre e dagli smottamenti, in alcune aree era saltato anche il sistema fognario.

allagamenti-matelica6-325x316

Via Roma allagata

Le zone più colpite sono il quartiere San Rocco e la zona di Crinacci, dove si era aperta la voragine nella strada e la zona di Peschiera da dove è sceso a valle un vero e proprio fiume di fango. Critica la zona della strada San Sollecito, già interessata da un forte smottamento del terreno sottostante a settembre. Gli uomini della Protezione civile stanno facendo la spola da zona a zona, per dare una mano per una prima messa in sicurezza.

alluvione-matelica3

La strada allagata a Matelica questo pomeriggio, via Roma all’incrocio con via Circonvallazione

E’ sconsolato il vicesindaco Denis Cingolani: «Non avevamo ancora finito di mettere in sicurezza le strade dopo il 15 settembre, stavamo progettando gli interventi strutturali necessari. Ora toccherà ricominciare tutto da capo, con più sconforto. Siamo in attesa di questo benedetto stato di calamità, le calamità naturali non rispettano il confine delle province, è ora che si prendano provvedimenti. Siamo in giro con il sindaco e il personale dell’ufficio tecnico, per una prima ricognizione dei danni, i vigili del fuoco stanno intervenendo per l’allagamento di alcune abitazioni private. Sarà una notte lunga, si è allagata anche la mensa della scuola dell’infanzia. Le zone più critiche sono Peschiera, Crinacci, San Rocco, la strada di San Sollecito, la macchina comunale è entrata subito in azione ed è pienamente operativa».

matelica-allagamenti2-325x216

Gli operai del Comune in azione

A seguito del nubifragio verificatosi nel pomeriggio di oggi – spiega il Comune in una nota – diverse zone del quartiere di San Rocco e di località Crinacci e Peschiera si sono allagate provocando danni e disagi. Tra queste c’è l’area delle scuole, dove l’acqua è penetrata nei locali mensa della scuola materna di via Bellini allagando le sale utilizzate per il consumo dei pasti. Per questo motivo il servizio mensa sarà sospeso fino a nuova comunicazione. Le famiglie dei bambini interessati dovranno quindi recuperare i propri figli per il pranzo. Seguiranno nuove disposizioni».

NATELICA-ALLAGAMENTI

Chiusa la strada “San Sollecito”

«Domattina sarà chiusa anche la limitrofa strada “San Sollecito” in entrambe le direzioni per favorire gli interventi di ripristino – continua il Comune – L’amministrazione comunale si scusa per il disagio e ringrazia coloro che sono intervenuti e che interverranno nelle prossime ore per la risoluzione del problema. Sono inoltre in corso sopralluoghi e interventi in diverse zone della città da parte di vigili urbani, Protezione Civile, operai comunali e ufficio tecnico. Controlli sul posto anche da parte del sindaco Massimo Baldini e del vicesindaco Denis Cingolani che in queste ore stanno monitorando la situazione da vicino per evitare ulteriori disagi e risolvere le varie problematiche».

 

matelica-allagata3

Via Roma allagata

matelica-allagata4

matelica-allagata2

alluvione-matelica5

 

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X