No al Consiglio in presenza:
«Preoccupati dalle varianti del Covid»

MACERATA - Dietrofront sul ritorno in aula. Il presidente Francesco Luciani: «Faremo le sedute online per prudenza e garantendo così la massima sicurezza»
- caricamento letture

 

ConsiglioComunale_FF-11-325x217

Francesco Luciani

 

«Nonostante siano stati installati i divisori in plexiglass ho condiviso la preoccupazione del sindaco Sandro Parcaroli per le sopraggiunte varianti del Covid-19 e abbiamo deciso, per prudenza, sorveglianza e per garantire la massima sicurezza, di effettuare le sedute del Consiglio comunale convocate per i giorni 15 e 16 febbraio in modalità online». Ad annunciare il dietrofront è Francesco Luciani, presidente del Consiglio comunale di Macerata. L’assise doveva tornare online dopo i lavori effettuati nella sala del municipio, con appunto i divisori in plexiglass a garantire una schermatura tra consiglieri durante la discussione. Ma la situazione è evoluta dato che proprio in questi giorni a livello locale e regionale è scattata l’allerta per le varianti del Coronavirus, in particolare per la cosiddetta variante inglese che ha registrato casi a Tolentino e Pollenza. Da qui la decisione di proseguire il Consiglio comunale con le sedute tramite piattaforma Zoom.

 

Divisori in plexiglass, il Consiglio torna in presenza: si parla di vaccini e mense

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =