Positivo al Covid, si laurea infermiere:
«Appena guarisco vado in corsia»

LA STORIA - Alessandro Cerolini di Montecassiano è uno dei 34 studenti del distaccamento di Infermieristica a Macerata che ieri hanno conseguito il titolo. Per lui un 110 e lode, in attesa di un tampone negativo che tarda ad arrivare. Intanto il brindisi con gli amici lo ha fatto dal balcone
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
alessandro_cerolini-2-300x400

Alessandro Cerolini

 

di Alessandra Pierini

E’ vero che il giorno della laurea è per tutti indimenticabile, ma per Alessandro Cerolini, se è possibile, lo sarà anche di più. Il 23enne di Montecassiano da ieri è infermiere ma se è riuscito ad ottenere il massimo dei voti in Infermieristica (si è laureato con 110 e lode), non è invece ancora riuscito a conquistare un tampone negativo al Covid.
«Sono risultato positivo al Covid tra il 25 e il 26 ottobre – racconta – con me tutti i miei familiari, la prossima settimana rifarò il tampone, speriamo che sia la volta buona».
Intanto ieri ha discusso la tesi “La consulenza infermieristica: indagine conoscitiva sull’impiego e sulla diffusione in Italia” in cucina: «Ero da solo ma con la porta aperta, nell’altra stanza c’erano i miei genitori e i miei nonni. Viviamo tutti nella stessa palazzina e ci siamo riuniti. Poi dopo la proclamazione, i miei amici mi hanno fatto una sorpresa e sono venuti sotto la mia finestra per un brindisi a distanza. E’ stato bello ma sognavo qualcosa di diverso per la fine di questo percorso. E’ stato molto duro vivere così questo giorno tanto importante».
Una volta iscritto all’ordine degli infermieri, Cerolini che ringrazia la sua relatrice Stefania Liberati e la correlatrice Serena Frassini sarà pronto per lavorare in corsia. La pandemia in corso non lo spaventa. «Mi sento pronto, l’esperienza del tirocinio mi ha formato. Certo, sarà sempre un primo impatto nel mondo del lavoro ma, come ci hanno insegnato in questi mesi, preso atto che l’emergenza c’è, la affronterò e mi atterrò scrupolosamente a linee guida e protocolli».

proclamazione-24-11-20-325x172

La proclamazione di Alessandro Cerolini e dei suoi compagni di corso

Alessandro Cerolini non è stato l’unico a diventare infermiere in questi giorni. Il distaccamento di Infermieristica di Macerata dell’Università politecnica delle Marche infatti tra ieri e oggi ha “licenziato” ben 34 nuovi infermieri. Le sessioni di laurea si sono svolte online. Hanno portato i loro saluti, anche sottolineando l’importanza del ruolo di questi nuovi professionisti nella situazione che stiamo vivendo, il rettore Univpm Gian Luca Gregori, la professoressa Maria Rita Rippo, presidente del corso di laurea di Infermieristica, il presidente dell’ordine delle Professioni infermieristiche Sandro Di Tuccio e il direttore del corso di laurea Rita Fiorentini.
PROCLAMAZIONE-25-11-20-325x172Si sono laureati infermieri Emily Acciarresi, Valentina Barbatelli, Alessia Battistelli, Genny Bompadre, Sofia Bontempo, Luca Brinati Pianesi, Raffaela Capasso, Chiara Cicconi, Beatrice Teresa Di Tuccio, Chiara Marchegiani, Erica Emiliozzi, Gabriele Fraticelli, Matilde Landi, Milena Mobbili, Ludovica Palmarucci, Chiara Tognoloni, Monica Gasparroni, Nicholas Lacchè, Riccado Morettini, Giulia Storani, Sara Vadrucci, Gioia Panichelli, Giorgia Papa, Giorgia Pierangeli, Sara Iannuzzi, Mattia Rossetti, Michela Scocco, Sara Sablone, Benedetta Taddei, Emanuela Mancini, Elisa Tedeschi, Luisa Tedeschi e Christian Vignati

alessandro_cerolini-1-e1606309243876-325x371

La foto scattata dagli amici che hanno brindato con lui a distanza

PROCLAMAZIONE-25-11-20-650x344

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X