Estetisti e parrucchieri, slitta la prova:
incerta la data di riapertura

FASE 2 - La simulazione prevista per oggi si terrà venerdì in una salone di Ancona. La Cna: «Indispensabile attendere gli esiti». Confartigianato: «E' probabile che dal 14 si arrivi al 18 maggio». Manca ancora l'ufficialità. Dialogo tra il governatore Ceriscioli e il ministro Boccia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

parrucchieria-flonì-corridonia-2019-anniversario-foto-ap-11-325x217

Foto d’archivio

 

Rischia di slittare l’apertura di parrucchiere ed estetiste. Era stata annunciata per il 14 maggio da Confartigianato Benessere (che aveva annunciato di aver definito un protocollo assieme a Regione ed Asur in grado di anticipare la riapertura rispetto a quella del primo giugno indicata dal premier Conte, leggi l’articolo), forse si arriverà al 18 maggio, ma nessuna data al momento può essere certa. Di sicuro c’è che la simulazione per verificare il rispetto del protocollo di sicurezza sanitario inizialmente prevista per oggi è slittata. «La Regione  – scrive Confartigianato Imprese Macerata, che sta incessantemente supportando Regione ed Asur nelle attività volte all’emanazione di una dgr che consenta l’apertura anticipata delle imprese del benessere –  ha fissato a venerdì 8 maggio la sperimentazione, che vedrà il coinvolgimento di due imprese (un centro estetico ed un salone di acconciatura) alla presenza di rappresentanti di Regione, Asur e Confartigianato. Lo slittamento della prova, prevista in precedenza per oggi, si accompagna ad un possibile slittamento della data di apertura al 18 maggio.

eleonora-dangelantonio

Eleonora D’Angelantonio , responsabile del settore Benessere Confartigianato

Nel continuare a collaborare con la Regione per poter arrivare a definire una prossima data ed un relativo protocollo di riapertura ad uso delle attività, il più possibile tarato sulle specificità delle imprese del benessere,priorità di Confartigianato rimane l’attenzione massima alla sicurezza ed al rispetto della salute di clienti ed operatori». Nel frattempo, a quanto pare, il governatore Luca Ceriscioli sta sta portando avanti un dialogo con Francesco Boccia, ministro per gli Affari regionali, per trovare una linea uniforme con le altre regioni. Per questo dal 14 si potrebbe arrivare al 18, anche se non c’è nessuna assicurazione in merito. D’altronde il premier Conte infatti aveva annunciato il primo giugno come giorno di riapertura di parrucchiere ed estetiste. «Non c’è ancora una data certa di riapertura – conferma la Cna – Tutti dicono, a parole, che “la sicurezza va anteposta a tutto”; bene, se a questa enunciazione di principio vogliamo dare anche sostanza, è indispensabile attendere gli esiti della prova simulata da parte delle autorità sanitarie e solo successivamente, quando verrà emanata la relativa ordinanza regionale, potremo dire il giorno in cui anche questa categoria potrà riaprire al pubblico. La prova simulata è in programma in un salone-laboratorio di Ancona, scelto per la sperimentazione, venerdì prossimo 8 maggio. Anche se siamo fiduciosi dell’esito positivo, visto che queste categorie adottano da sempre molte delle accortezze in materia di sicurezza ed igiene, non bisogna dare per scontato nulla, in quanto questa ha proprio lo scopo di verificare la fattibilità delle diverse prestazioni e quindi di stabilire i corrispondenti protocolli di sicurezza da adottare. I referenti Cna saranno presenti alla prova e si faranno portavoce delle esigenze di tutti gli acconciatori, barbieri ed estetiste della nostra regione per fare in modo che sia possibile quanto prima poter lavorare in totale sicurezza».

Parrucchieri ed estetiste, «c’è il via libera della Regione Al lavoro dal 14 maggio»

Parrucchierie e centri estetici, Ceriscioli prova ad accorciare i tempi: «Protocollo di massima sicurezza»

La Lega: «Riaprire estetisti e parrucchieri, l’abusivismo va arginato»

Parrucchieri ed estetisti dal sindaco: «Un solo cliente e igienizzazione Attenzione agli abusivi»

Ciarapica sta con i parrucchieri: «A Civitanova 150 attività nello sconforto»

«Parrucchiere ed estetiste a domicilio: stop a chi lavora abusivamente»

Parrucchieri ed estetisti ancora fermi: «Inaccettabile riaprire a giugno, significa tre mesi senza incassi»

Estetista, la più desiderata dalle donne «Le spose scelgono la nuova data di nozze in base alla mia disponibilità»

«Io parrucchiere di terza generazione, ho superato il sisma Ora mi mancano gli abbracci»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Donazioni
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X