Quadrilatero, Renzi chiede a che punto è
e mette in agenda l’inaugurazione

GRANDI OPERE - La Civitanova-Foligno all'ultima curva, il premier si è interessato dei lavori alla direzione Pd e potrebbe arrivare per il taglio del nastro definitivo a luglio. Da lunedì 11 aprile riapre Bavareto-Colfiorito verso l'Umbria e si chiude il tratto in direzione opposta
- caricamento letture
Quadrilatero, il tratto di Serravalle

Quadrilatero, il tratto di Serravalle

 

di Gabriele Censi

Potrebbe concludersi nel mese di luglio la travagliata vicenda della fine lavori sulla superstrada 77 della val di Chienti. Una inaugurazione definitiva dell’intero tratto a cui potrebbe partecipare anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi. La data non è stata ancora fissata ma l’Anas è impegnata per concludere le operazioni di ripristino delle non conformità emerse a seguito della denuncia giornalistica di Report (leggi l’articolo). Da lunedì 11 aprile riapre il tratto Colfiorito-Bavareto in direzione Foligno e contestualmente si procede con i lavori nel tratto opposto in direzione Civitanova che sarà invece chiuso. Dalla inaugurazione del gennaio 2015 sono nel frattempo cambiati alcuni protagonisti di quel taglio del nastro, la cerimonia del prossimo luglio sarà in un altro clima, dall’inverno alla piena estate,  ma forse non solo per il meteo.

Matteo Renzi alla direzione Pd

Matteo Renzi alla direzione Pd

Ci saranno certamente il ministro Graziano Delrio,  invece che Maurizio Lupi,  e il nuovo presidente della Regione Luca Ceriscioli, invece che Gian Mario Spacca, ma forse stavolta anche il premier. All’ultima direzione del Partito Democratico infatti parlando dello Sblocca Italia Renzi ha citato anche le opere della Quadrilatero, fermandosi proprio per domandare quando era previsto il termine dei lavori. Il leader Democrat ha manifestato un esplicito interesse che, se l’agenda lo consentirà, lo porterà sull’appennino umbro-marchigiano in estate. Dal canto loro i parlamentari del territorio, in primis Mario Morgoni, si stanno adoperando per sollecitare l’autorevole presenza. “E’ un opera fondamentale per le Marche – ha detto il senatore Pd – e sarebbe un importante segnale di attenzione del governo l’arrivo di Renzi”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X