Sandro Menchi


Utente dal
6/12/2011


Totale commenti
126

  • Tutto l’amore di Paolo per Federica
    «Eri qualcosa di unico per me
    Il destino è stato crudele»

    1 - Lug 23, 2021 - 2:15 Vai al commento »
    condoglianze
  • Hotsand pronta per la serie A,
    Pablo Leone e Malvin Vasquez alla guida

    2 - Apr 6, 2021 - 11:25 Vai al commento »
    HUE CIOMNA CHEMNA BASEBALL (avrebbe detto il glorioso Joe Life)
  • Multa record, automobilista “beccata”
    dall’autovelox a 703 km/h:
    «Un ricorso per non pagarla»

    3 - Lug 3, 2020 - 12:20 Vai al commento »
    La prossima volta va più piano!
  • Rifiuti abbandonati
    lungo la strada

    4 - Apr 14, 2020 - 15:47 Vai al commento »
    Deprecabile comportamento. Vorrei anche capire perché il comune di Macerata tiene chiuse le oasi ecologiche... se sono aperti i supermercati e oggi anche le librerie con le dovute attenzioni si potrebbero tenere aperti anche questi utili servizi.
  • «Basta una lavastoviglie
    e dichiarano la sae non conforme:
    così tolgono la garanzia per i danni»

    5 - Feb 21, 2020 - 20:34 Vai al commento »
    La vicenda SAE non finisce di riservare sorprese. Tanto attese nell’immediatezza degli eventi sismici, una volta realizzate ci siamo tutti accorti della loro misera consistenza e dei tanti difetti riscontrati (infiltrazioni, umidità, pavimenti che marcivano, caldaie che si sono congelate ecc.). Ora il Consorzio Nazionale Servizi (il C.N.S., cooperativa di Bologna) che, da quanto leggo, è l’azienda che a Muccia ha realizzato le casette, si è fatto sotto per controllarne lo stato di conservazione e qua e là cerca di tirarsi fuori dalle proprie responsabilità per eventuali usure precoci e da altri ulteriori difetti che potrebbero manifestarsi nell’immediato futuro. Nulla da eccepire se chi abita questi alloggi in questi mesi ha arrecato modifiche importanti alla struttura tale da comprometterne stabilità, solidità e isolamento ma il maldestro tentativo di sottrarsi ai propri obblighi di garanzia contrattuale perché ho installato una lavastoviglie o perché ho appeso alla parete la staffa di sostegno della televisione è semplicemente pretestuoso e ridicolo. A tutto questo credo sia anche doveroso far sapere, a chi questi alloggi non li ha mai visitati o almeno visti da vicino, quanto siano lontane da quanto tutti noi chiamiamo “la mia casa” e come invece ne sia tangibile la provvisorietà e la precarietà. Con lodevole iniziativa Cronache Maceratesi in questi anni ci ha spesso raccontato dei drammi, delle angosce, dei tanti problemi dei terremotati; di tante persone che hanno dovuto abbandonare i propri paesi, amici, il lavoro, la quotidianità fatta anche di piccole amate cose. Leggere questo articolo mi ha dato ancora una volta un tocco d’amarezza e non credo sia giusto che al danno si debba ora aggiungere anche la beffa. Girano le voci più incontrollate sui costi di questa provvisoria ricostruzione; Cronache Maceratesi, se volesse fare un ottimo servizio di inchiesta, perché non va ad intervistare i responsabili del C.N.S. o quelli del Consorzio Arcale (ad esempio) o ancora altri che in questi anni sono stati i primi attori dell’emergenza. Potremo mai sapere la verità?
  • Il baseball a Macerata:
    la storia di una tradizione
    e la voglia di restare in Serie A

    6 - Nov 21, 2019 - 10:56 Vai al commento »
    E' ora necessario che il comune, dopo diversi anni, ripristini la tribuna e la sala stampa inghiottite dal crollo della sottostante galleria delle fonti.
  • Incidenti, multe e differenziata
    Il primo mese del comandante Doria:
    «Ma non saremo degli sceriffi»

    7 - Ago 6, 2019 - 12:13 Vai al commento »
    Spero che quanto prima cessi la cattiva abitudine di lasciare per strada i sacchi dei rifiuti la sera (se non il pomeriggio) antecedente la giornata prevista di raccolta. I sacchi, in base al calendario stabilito dal comune, vanno lasciati la mattina stessa e non prima.
  • Treni, la rivoluzione inizia da Unimc
    «Entro il 2024 via i passaggi a livello»
    Civitanova-Albacina: solo bus per 2 mesi

    8 - Giu 22, 2019 - 4:43 Vai al commento »
    Segnalo che in Bassa Sassonia (Germania) e fra poco anche in Toscana ed in Trentino sono già in funzione treni con alimentazione ad idrogeno. Soluzione decisamente ancor più ecologica oltre che economica (non si dovrebbe più elettrificare la linea ed adeguare le gallerie). Unico dubbio... ce la farebbe il locomotore ad idrogeno a fare le salite della linea Civitanova-Albacina? https://www.nonsprecare.it/treno-a-idrogeno-germania
  • Macerata in campo a Catania,
    iniziano i playoff

    9 - Apr 5, 2019 - 23:16 Vai al commento »
    Vittoria preziosa in trasferta per i ragazzi del Volley Maceratese. Secco 3 a 0 con parziali: 25-20 25-21 25-22
  • “Tradito” dal fondo Obelisco,
    il giudice gli dà ragione:
    Poste restituiranno 25mila euro

    10 - Mar 1, 2019 - 12:36 Vai al commento »
    I truffati dalla Poste Italiane sono tantissimi; leggo oltre 250.000 persone. La maggior parte di queste è stata lusingata dalla promessa di un investimento dai buoni rendimenti e, soprattutto, garantito da "Poste Italiane" come assolutamente sicuro e al riparo da possbili perdite. Leggendo qua e là si è invece scoperto che le informazioni dati dagli operatori finanziari ai malcapitati erano spese incomplete, carenti della necessaria profilazione, e, soprattutto, mai si accennava alla possibilità che l'investimento potesse andare in perdita. A mio modo di vedere Poste Italiane per coprirsi dal rischio di una valanga di ricorsi si è già messa al riparo cercando di recuperare denaro in altri settori (è un caso che le tariffe sulle spedizioni siano ulteriormente aumentate nel corso del 2018?)
  • Casette marce, Arcale:
    «Le aree consegnate erano in condizioni difficili
    avevamo chiesto una sospensiva alla Regione»

    11 - Ott 19, 2018 - 12:24 Vai al commento »
    Qui va a finire che la colpa è sempre di qualcun'altro ma mai di chi prende appalti milionari e poi accampa scuse di ogni genere. a) E' vero o non è vero che la frettolosa costruzione di questi moduli abitativi è stata fatta con personale non specializzato e, in qualche caso, neanche assunto con regolare contratto di lavoro? b) E' vero o non è vero che i materiali utilizzati sono non solo di scadente qualità ma addirittura inadeguati alle zone montane della nostra regione? c) E' vero o non è vero che sono state montate, sui tetti delle SAE, caldaie a pannelli per la produzione di acqua calda che alle prime gelate dovranno essere buttate in quanto non sono adatte ai climi freddi? d) ne avrei ancora tante altre di domande ma la più importante è: ma quanto le avete fatte pagare queste baracchette (voci incontrollate e, spero, inverosimili dicono che non sono bastati € 2.500,00 a metro quadro...) visto che, fra pochi anni, a causa della loro inconsistente qualità, dovranno essere smontate e buttate? (con un altro appalto, con altri costi da sostenere ecc. ecc.). Cronache Maceratesi oltre alla pura cronaca perché non fa un'inchiesta in tal senso?
  • Sferisterio, chiusura leggendaria:
    Atom Heart Mother dei Pink Floyd
    è sold out e standing ovation (Foto)

    12 - Set 8, 2018 - 12:37 Vai al commento »
    Il nostro tempio della musica è stato onorato alla grande... ben tornati a Macerata e allo Sferisterio ai Pink Floyd Legend.
  • Una folla immensa per Jovanotti
    «70mila
    volte grazie, siete meravigliosi»
    (FOTO)

    13 - Ago 6, 2018 - 8:51 Vai al commento »
    a quasi 50 anni di distanza sembrava di essere nei campi della fattoria di Yasgur.
  • Ambulanti abusivi in spiaggia,
    bloccato il grossista

    14 - Lug 9, 2018 - 9:31 Vai al commento »
    Il "Titolare" di questa ditta e i suoi 30 dipendenti dovrebbere essere sicuramente fra quei contribuenti per cui si accalora tanto il sig. Tito Boeri, presidente dell'Inps, e che sono qui per risolvere il problema del pagamento delle nostre pensioni.
  • Questura alle ex Casermette,
    ok della Giunta

    15 - Feb 21, 2018 - 17:01 Vai al commento »
    Credo che concentrare 1000 studenti, quindi quasi 1000 famiglie, alle ore 07:45 (all'inizio delle lezioni) e alle ore 13.00 (alla fine delle lezioni) oltre a tutto il personale e gli insegnanti delle scuole sulla rotonda di via Roma sia quanto meno folle. E non mi venite a dire che esistono i mezzi pubblici.... perché stento a credere che gli autobus di Macerata possano caricare 1000 studenti nel giro di pochi minuti.
  • Business sui migranti, Perigeo:
    «Dimostreremo di essere una ong
    Altrimenti dovremo chiudere»

    16 - Feb 14, 2018 - 9:33 Vai al commento »
    @ Aldo Iacobini. Gli imprenditori onesti sanno benissimo che quelli disonesti e cioé sia quelli che operano in modo fraudolento e sia quelli che trovano alchimie contabili/fiscali di comodo (regimi Iva particolari, assunzione di dipendenti con forme anomale, pseudovolontari, redditi dichiarabili con tassazioni agevolate in Irlanda piuttosto che a Tenerife ecc. ecc.) sono coloro che portano alla chiusura delle aziende sane e non producono introiti per il nostro stato. Se a questo si aggiunge che gli eventuali e tardivi interventi di Magistratura e Finanza/Agenzie delle Entrate sono nella stragrande maggioranza infruttosi allora si comprende come il business sia sapientemente strutturato. Cosa succederà quel giorno che tutte le aziende sane dovranno arrendersi?
  • Gus, non chiamatela onlus
    La Finanza contesta maxi evasione

    17 - Feb 12, 2018 - 10:30 Vai al commento »
    Una Onlus che fattura milioni e milioni di €uro e che da anni non presenta i suoi bilanci credo che abbia tanto da raccontare e tante cose da chiarire. Dove vanno a finire i soldi erogati per le loro tante consulenze? Tutti i loro volontari sono veri volontari (cioé senza stipendio)? E' una fra le prime aziende della provincia di Macerata in termini di fatturato e nel numero del personale... però è una Onlus.
  • Orrore in via Spalato,
    «nulla di vero sui riti voodoo»

    18 - Feb 3, 2018 - 11:35 Vai al commento »
    Ah... non si è trattato di un rito woodoo? Forse è meglio credere che si è trattato di una serie incidentale di eventi così ci potremo sentire tutti tranquilli e con la coscienza a posto ma non è così... è talmente chiaro ed evidente quello che è successo che si sta facendo di tutto per confutare la realtà. Il rituale si è svolto in modo chiaro ed inequivocabile e chiara ed inequivocabile ne è la matrice di chi questi riti li conosce e, diciamo così, per tradizione folkloristica li pratica. Le cronache italiane ci parlano delle povere ragazze nigeriane che partono dalla loro disperazione per finire ancor peggio nella grande rete della prostituzione, dominate dai loro padroni e dalle maman sotto l'incubo di questi ancestrali rituali. C'è una povera ragazza che i genitori hanno affidato ad una comunità di recupero e di accoglienza della provincia di Macerata credendo e sperando che qui potesse ritornare a sorridere alla vita e raggiungere la maturità e l'equilibrio che a Roma non riusciva ad avere. Si, Macerata; quella che lontano da qui tutti ritengono ancora un isola felice , fatta di bei luoghi, di paesaggi incantevoli, di brava gente accogliente e disponibile, di efficienza, di onestà e senso civico. Ma non è così. Ce lo dicono gli stessi operatori della PARS che qui ormai la droga è ultradiffusa; ce lo fa vedere Cronache Maceratesi con sempre più crescenti notizie di furti e delitti; lo vediamo tutti i giorni andando in giro per strada che qualcosa sta cambiando e se crediamo che mettendo la testa sotto la sabbia tutto tornerà a come era fino a qualche tempo fa faremo un grossolano errore. Le grandi organizzazioni criminali ('ndrangheta, mafia, camorra) hanno a ormai disposizione una enorme quantità di manovalanza che sempre di più, dopo essere stata accolta, viene abbandonata a se stessa e viene intercettata e messa in gerarchia da questa gentaglia. La politica, in questi ultimi anni, si è incartata nelle tematiche dell'accoglienza perdendo completamente di vista il vero obiettivo: l'integrazione; e tutti abbiamo chiaro in testa che quello che viene fatto alimenta solo il business delle cooperative con ripercussioni, sul piano sociale, catastrofiche. Ci sentiamo sempre di più senza protezione e organi di polizia e magistratura,non hanno i mezzi per contrastare seriamente il fenomeno. Prima che sia troppo tardi è ora di cambiare strada.
  • Un’esperta di volley
    per la partita della ricostruzione:
    Paola De Micheli nuovo commissario

    19 - Set 7, 2017 - 17:53 Vai al commento »
    Non conosco la sig.ra De Micheli ma, da quanto leggo, ha lavorato nel mondo delle cooperative agricole con la Agridoro e attualmente ricopre anche la carica di presidente delle lega Volley di Serie A. Nulla da eccepire... ma a casa mia se perde un lavandino chiamiamo l'idraulico, se si brucia un elettrodomestico facciamo venire l'elettricista e se il motore della macchina non va andiamo dal meccanico e in poco tempo e con i giusti soldi tutto ritorna a funzionare (anche se costoro non hanno la tessera del PD). Nella giostra della politica, che è molto abile a garantire poltrone/incarichi/compensi ai seguaci/silurati/poltronati da sempre, contano solo la tessera e la fedeltà al partito. Avrei preferito, come per casa mia, una persona competente e affidabile; lontana da i soliti schemi della lottizzazione e delle tavole apparecchiate per i soliti ospiti.
  • Un anno di Quadrilatero,
    viaggio lungo la Bella Incompiuta (Video)

    20 - Lug 24, 2017 - 11:08 Vai al commento »
    Fare tutta la superstrada a 110 km/h significa che per andare a da Foligno a Civitanova (distante proprio km. 110) ci vuole esattamente 1 ora. Fare lo stesso percorso a 130 km/h, rischiando di prendere multe pesanti e perdere punti sulla patente, farebbero risparmiare meno di 10 minuti; ne vale la pena? Concordo però che il limite di 90 km/h sul tratto Camerino/Muccia in entrambe i sensi di marcia è una irritante trappola.
  • Strada Valteia pericolosa,
    chiusa al traffico

    21 - Lug 4, 2017 - 12:42 Vai al commento »
    a me sembrano più pericolose e più strette Via Spalato, Via Maffeo Pantaleoni, Via Roma ecc. ecc.; sono tutte piene di traffico e ogni giorno ci sono incidenti anche qui. Se proprio la strada di contrada Valteia è pericolosa le cose sono due: o il comune l'allarga oppure istituisce il senso unico (anche per i residenti).
  • Referendum, l’affluenza nel Maceratese: 70,84%

    22 - Dic 5, 2016 - 19:42 Vai al commento »
    Solo una annotazione: l'alta percentuale dei votanti avuta nel comune di Muccia è derivata soprattutto dai voti espressi dai tanti militari (Vigili del Fuoco, Esercito ecc.) presenti sul territorio per l'emergenza terremoto i quali hanno avuto l'opportunità di votare qui senza ritornare a casa.
  • Alla guida con il cellulare,
    prima causa di incidenti nel Maceratese

    23 - Nov 23, 2016 - 19:52 Vai al commento »
    La cosa più folle di tutte è che c'è gente che mentre guida anziché usare lo smartphone (con un sistema viva-voce) per fare le telefonate lo usa per mandare messaggini o chattare con WhatsApp. Peggio ancora quando vedi che anche gli autisti degli autobus fanno altrettanto. Però, come tutti sanno, è più facile piazzare l'autovelox che multare chi guida con il telefono in mano.
  • Pettinari, viaggio in anteprima
    sulla Civitanova-Foligno:
    “Sogno di generazioni che diventa realtà”

    24 - Lug 13, 2016 - 18:14 Vai al commento »
    @ Del Brutto Gentile lettore di Cronache Maceratesi. Parlare di paesaggio unico e stupendo ora deturpato mi sembra francamente esagerato e fuori luogo; parlare di spreco di denaro pubblico per un opera inutile ed insensata è inappropriato. Per modernizzare l'unica strada che attraversa la nostra povera provincia un po' di disagi e qualche viadotto erano un prezzo da pagare (volentieri). Circa lo spreco di denaro è perfino inutile che le indichi che i quasi 70 km. dei lotti già in cantiere della Quadrilatero (cioé la direttrici Camerino-Foligno e quella Serra San Quirico-Valfabbrica) costeranno meno dei 32 km. della variante di valico della A1 (Autostrada del Sole).
  • Quadrilatero: si apre il 28
    con Matteo Renzi

    25 - Lug 2, 2016 - 12:24 Vai al commento »
    Lo svincolo di Muccia verrà aperto solo in direzione mare perché quello in direzione monti, salvo miracoli, non è assolutamente pronto. C'è già l'illuminazione e c'è il pannello per le informazioni, ma la rampa di uscita per Muccia e quella di entrata per Foligno non sono ancora state asfaltate. Soprattutto non è pronta la viabilità che raccorderà lo svincolo con le due statali (la 77 Valdichienti e la 209 Valnerina) in quanto il percorso attuale, che è poco più che una stradina di campagna, non è assolutamente in grado di sopportare il più che probabile aumento di traffico (compreso quello dei mezzi pesanti). Fa bene il Presidente Pettinari a sbattere i pugni sul tavolo e a pretendere la conclusione ti tutte le opere prima ancora di "mollare" la quota della Provincia all'Anas perché di tante chiacchiere, promesse e rassicurazioni, comprese quelle fatte dal Governatore Ceriscioli, lui e tutti noi ne abbiamo piene le tasche.
  • Scoperto cimitero dei tir:
    area sequestrata

    26 - Giu 18, 2016 - 11:08 Vai al commento »
    @ Aldo Iacobini, immagino che le violazioni contestate siano tutte quelle riferite allo stoccaggio di materiale di rifiuto senza averne l'autorizzazione. Tra l'altro gli autocarri e i veicoli in genere per la loro complessità contengono anche materiali considerati Speciali e altri, anche se in quantità modeste, Nocivi ed è per questo che si vigila affiché non si costituiscano questi "cimiteri". Per il fatto che i veicoli in questione possano avere ancora applicate le targhe, e pertanto non radiati dalla circolazione, poco importa se ne risulta evidente lo stato di abbandono e se ne constata l'assoluta impossibilità all'uso (mancanza gomme, parti del motore, evidenti danni alla carrozzeria ecc. ecc.); anche in questi casi si deve parlare di rifiuto a tutti gli effetti e di conseguenza lo stoccaggio e lo smaltimento può essere effettuato solo da aziende autorizzate, gli autodemolitori, che qui in provincia fortunatamente non mancano.
  • Accordo per lo svincolo di Muccia:
    “Aperto in modalità provvisoria
    in concomitanza con la superstrada”

    27 - Mag 10, 2016 - 20:08 Vai al commento »
    Non possiamo certo festeggiare visto che lo svincolo di cui si accenna nell'articolo è praticamente pronto da mesi. In pratica ci stanno dicendo che solo chi percorrerà la Quadrilatero in direzione mare avrà la possibilità di uscire a Muccia per proseguire quindi per Valnerina, Pievebogliana, Camerino, Visso, Ussita ecc. ecc.. mentre chi farà il tragitto inverso invece vedrà l'uscita di Muccia Nord praticamente quasi pronta ma non la potrà usare; ci sono già i pali della luce, lo svincolo ancora da asfaltare che scende verso l'adiacente strada comunale (per la verità insufficiente alla circolazione dei mezzi pesanti) e più avanti, sempre sul percorso di svincolo, il grande cartello elettronico per le segnalazioni. Caro Presidente Pettinari e cari altri Politici e Tecnici.. tutto questo trionfo, abbiate pazienza, io non lo vedo. E se per vedere compiuta questa incompiuta dovremo attendere l'allaccio con la Pedemontana... penso che troppo tempo dovrà passare... forse un'eternità.
  • Pettinari diffida la Quadrilatero:
    “Si faccia subito lo svincolo di Muccia”

    28 - Apr 30, 2016 - 19:15 Vai al commento »
    Un chiarimento riguardo gli svincoli di Muccia. Si è sempre parlato che l'uscita della superstrada in questa località, a servizio dei comuni dell'entroterra (Muccia/Pievebovigliana/Fiordimonte/Pieve Torina/Visso/Camerino nonché per tutta l'utenza che utilizza la SS.209 Valnerina per gli spostamenti in Umbria), dovesse essere realizzata con due svincoli non allineati; cioè con la rampa in direzione monti che, ad oggi anche se non asfaltata, è già allacciata al tratto della superstrada che si aprirà a luglio e con la rampa in direzione mare, a distanza di circa 5oo m., adeguando la rampa di ingresso che è già in funzione a Pontelatrave. Ora, da quanto leggo, sembrerebbe che la prima rampa rimarrà un terrapieno incompleto mentre la seconda (i cui lavori reputo non esageratamente costosi) verrà addirittura chiusa... a me tutto questo sembra una follia. Nella enorme mole dei lavori fin qui effettuati è inconcepibile rinunciare a questo svincolo visto che la maggior parte delle opere per realizzarlo sembrano ormai fatte. Vorrebbe dire che tutta quella utenza che fra poco utilizzerà questa nuova arteria dovrà affrontare (per entrambe le direzioni) almeno 7/8 km. di curve e controcurve per imboccare o da Bavareto o da Sfercia. Se il non meglio precisato ingresso da Est di cui ci parla l'ing. Valentini si riferisce alla pedemontana che collegherà la 77 a Fabriano temo che la questione sia ad un punto morto... si mormora che proprio la pedemontana proveniente da Fabriano quando giungerà a Camerino non punterà più verso Muccia ma potrebbe essere dirottata a Sfercia (uscita di Camerino della superstrada) adeguando il tracciato della Varanese che pochi anni fa era già stato ammodernato e quindi lo svincolo di Muccia finirà in malora. Se poi guardiamo l'opera nel suo complesso è necessario che i progettisti e i politici ci spieghino come mai Tolentino ha 4 uscite, più avanti nel giro di un paio di km. ci sono altre 3 uscite (Caldarola, Serrapetrona, Caccamo) e quindi da Sfercia a Foligno, anche se il territorio è poco popolato, altre 2 uscite (Bavareto e Colfiorito) in oltre 40km! E' proprio uno scandalo.
  • Quadrilatero, Renzi chiede a che punto è
    e mette in agenda l’inaugurazione

    29 - Apr 9, 2016 - 19:22 Vai al commento »
    Chiedo agli esperti: Si mormora che lo svincolo di Muccia/Maddalena, in direzione Foligno, sia uscito momentaneamente dal progetto ed in effetti delle opere di raccordo con la SS.77 (Val di Chienti) e con la SS.209 (Valnerina) non se ne vede traccia. Se così fosse (ma spero vivamente di sbagliare) chi dalla costa dovrà recarsi a Visso e nella zona di Muccia/Maddalena sarà costretto ad uscire a Sfercia o a Bavareto.
  • I cda delle partecipate costano 700mila euro
    L’ultimatum dei sindacati per la multi-utility

    30 - Feb 27, 2015 - 19:32 Vai al commento »
    Ecco perché le utenze comunali costano tanto care.
  • Il nuovo palas infiamma Giulianelli:
    “A Civitanova la politica del fare,
    a Macerata quella del dire”

    31 - Dic 28, 2014 - 20:27 Vai al commento »
    a quei animati tifosi della SS Maceratese (e cioé buona parte di quelli che hanno cliccato pollice verso) dico che è pia illusione credere che lo sport di Macerata da domani sarà solo il calcio. Nessuno dei tifosi della Lube ha a che vedere con chi frequenta gli stadi. E se anche la Maceratese vincesse il campionato chi vi dice che potrà quindi iscriversi alla Lega Pro? Chi potrà permettersi di allestire una squadra e un campionato che costa almeno 3 volte quello di quest'anno? E' inutile e sciocco farsi delle illusioni ma la realtà è questa. Più su qualcuno ha citato l'esempio delle squadre di Siena (calcio e basket) che senza i soldi del Monte dei Paschi (rifinanziati ad hoc anche dal nostro governo... vi ricordano niente i Monti Bond?) sono tutte ritornate al livello che gli poteva competere.. e cioé nelle serie minori. Per quanto riguarda il palazzetto di Fonte Scodella dico solo questo... nel giro pochi mesi finirà per chiudere e verrà abbattuto; chi vorrà/potrà permettersi la manutenzione e i costi di gestione di quest'impianto? (a mio modo di vedere neanche il comune...) (Ci farnno le famose piscine?).
  • Pd: ipotesi candidato unico
    da Lacchè alla Manzi
    Marcolini non cede alle avances

    32 - Dic 13, 2014 - 17:41 Vai al commento »
    @ Perfetti gentile avvocato, ho l'impressione che il gotha del PD marchigiano/maceratese si sia accorto che le mancano tutti i requisiti necessari a far parte della loro fazione. Credo che il coraggio e l'onestà intellettuale non le manchino e pertanto corra da solo e porti con se giovani in gamba e di buona volontà, vedrà... ci potranno essere anche belle sorprese. Si faccia vedere, ci parli di lei e delle sue idee e che cosa vede nel futuro della nostra città. Si allontani da questi marpioni (cito Bommarito) e parrucconi della solita e vecchia politica de "noantri" e non tema di perdere... ma crede veramente che candidarsi con il PD significhi per forza vincere le elezioni?
  • Park Sì, l’acquisto non convince
    il direttivo Pd
    “Si apra un confronto con la cittadinanza”

    33 - Dic 6, 2014 - 9:31 Vai al commento »
    Valla a capire questa amministrazione!?!? Si ricompra la gestione del Park Si spendendo 2 milioni; dovrà organizzarsi, pagandolo, con il personale che lì vi andrà impiegato... ma non ha mai trovato molti meno soldi per adeguare il palazzetto di Fonte Scodella alle esigenze di un movimento sportivo sano, che attrae pubblico, interesse e non lasciare partire da Macerata giovani e famiglie. Fa bene la Lube ad andarsene da Macerata, questa non è una città per giovani.
  • Corsa per l’inaugurazione
    della superstrada 77

    34 - Dic 6, 2014 - 16:58 Vai al commento »
    @Lucio Tranzocchi. Da quanto risulta l'attuale imbocco della superstrada di Pontelatrave, ad opera finita, sarà utilizzabile solo in ingresso in direzione mare ed in uscita per chi proviene dall'Umbria mentre lo svincolo nell'altra direttrice sarà realizzato poche centinaia di metri più avanti, nella zona fra Maddalena e Muccia (alle spalle del Centro Commerciale), con uscita da chi proviene dal mare ed in entrata per chi è diretto in Umbria. Si ritiene che questa configurazione, oltre ad essere più funzionale per le direttrici Camerino-Visso, sia importante per evitare di tagliare fuori la zona commerciale di Maddalena.
  • Pink Floyd e il mistero della mappa
    Il cartografo: “Non l’hanno scelta a caso,
    vi dico perché”

    35 - Dic 9, 2014 - 11:53 Vai al commento »
    Che le Marche possano essere nei loro ricordi e nei loro gusti è probabile. Si è già accennatto alla Farfisa... a me risulta anche che almeno una volta abbiano fatto visita a Casa Leopardi accompagnati da Vanni Leopardi in persona. Non è neanche un mistero che qua e là, nella campagna Sarnanese, si siano insediate più di una famiglia di Inglesi (chi non ricorda la Baronessa Janette May Rothschild). Vuoi vedere che Gilmour o Mason c'ha casa là per Cessapalombo??? (scherzo, naturalmente...)
  • Lube: Macerata, Civitanova o Treia?
    Le risposte al mercato

    36 - Ott 16, 2014 - 19:47 Vai al commento »
    @ Ceresani Mi dispiace contraddirla sig. Ceresani. Sono ben altre le sanguisughe che succhiano dalle vene dei maceratesi. Guardi l'Imu, la Tasi, la Tarsu e tutte le altre tasse e balzelli che il comune addebita ai suoi concittadini. Si accorgerà così che a Macerata si pagano tasse di serie A e si hanno servizi di serie D (strade, piscine, ordine pubblico, palazzo dello sport ecc. ecc. sono tutti al limite dell'indecenza) nonché tutto il malaffare che C.M. denuncia da sempre e che tutti fanno finta di non vedere (uno degli ultimi casi, oltre alla ben nota storia della piscina, è quello del raccordo che ci avrebbe collegato alla superstrada che la soc. Quadrilatero si era offerta di costruire e che il comune ha elegantemente declinato). Le cito un esempio: è stato mai a Riccione (una cittadina che ha meno residenti di Macerata)? Guardi gli impianti sportivi di quella città (Piscina Olimpionica da 1.000 posti al coperto oltre che una altrettanto grande all'aperto, stadio di calcio da 7.000 posti, un palazzetto dello sport da 2.000 posti oltre a piste ciclabili ecc. ecc.); allora le dico: cosa abbiamo noi per non poterci permettere almeno una "bagnarola" per i nostri ragazzi che vogliono fare nuoto e un impianto polifunzionale per la pallacanestro, pallavolo, ginnastica, scherma e altre manifestazioni (concerti, congressi, mostre, meeting ecc. ecc.)? Mi viene il sospetto, però, che anche Lei è uno dei tanti cui piace vedere questa bella città sempre più deserta e desolata; dove le uniche attività sportive, oltre al calcio, sono state più o meno tutte allontanate e scoraggiate; dove l'antagonismo (o la vogliamo chiamare invidia?) per una azienda/società di successo ha generato anziché appartenenza e riconoscenza una schiera più o meno folta di bastian contrari a prescindere. Si è mai chiesto come mai qui a Macerata ci sono tanti giovani praticanti della pallavolo (e del calcio) e pochissimi che fanno nuoto? Cosa pensa succederà fra qualche anno a quei ragazzi che hanno iniziato a giocare la pallavolo e che oggi vedono partire la prima squadra per Civitanova? Glielo dico io: perderanno l'entusiasmo e pian piano finiranno tutti per abbandonare quello sport per forse non praticarne più nessun altro. Parafrasando una trasmissione radiofonica lei ci vuole dire: "Questo non è un paese per giovani"?
  • Stop dell’Anticorruzione alle piscine
    Carbonari: “E’ la fine di questa buffonata”
    Netti: “Cosa uscirà dal cilindro di Carancini?”

    37 - Ott 8, 2014 - 17:45 Vai al commento »
    @ Bommarito. Quanto Lei dice basterebbe per far saltare dalla sedia e portare in piazza tutte le persone oneste e serie di questa città ma purtroppo non è così. A Macerata l'elettorato di sinistra, che è la maggioranza, indulge e fa finta di non vedere quanto combinano i nostri amministratori mentre quello dell'opposizione dorme proprio (beati loro). Ha ragione Sibillo Sibillino: stiamo perdendo pezzo pezzo i nostri piccoli e grandi tesori. Macerata da città sta diventando un paesotto (per adesso....) Buona notte e sogni d'oro.
  • Oculistica contesa tra Macerata e San Severino
    Carancini: “Resti nel capoluogo”
    Martini: “Un’eccellenza per l’Eustachio”

    38 - Ott 1, 2014 - 19:00 Vai al commento »
    Macerata perde pezzi da tutte le parti...
  • Beach volley in piazza della Libertà
    Carancini: “Partitella con i commercianti?”

    39 - Lug 5, 2014 - 10:16 Vai al commento »
    Bella Carangì... Cacci via la Lube da Macerata e ti organizzi con il beach volley? (è proprio vero che la lingua batte dove il dente duole....)
  • Giudici di pace a palazzo Trevi Senigallia,
    il sì della commissione Manutenzione

    40 - Giu 21, 2014 - 14:01 Vai al commento »
    @ Ivano Tacconi Via Santa Maria della Porta (dov'è collocato il palazzo Trevi Senigallia) è a pochi passi dall'ascensore del parcheggio Diaz? come a pochi passi c'è anche lo Sferisterio e ad altri pochi passi c'è il monumento di Garibaldi (sull'omonima Piazza)... ma per piacere... sembra l'annuncio pubblicitario di un villaggio vacanze ... a due passi dal mare....... (ma due passi non sono mai). Lei, che da anni presiede ai consigli comunali di questa città, prenda atto delle tante cervellotiche e fallimentari decisioni prese dall'amministrazione di Macerata. Per quanto mi riguarda, pur non frequentando le aule di giustizia (cerco di starmene ben bene alla larga), spostare il giudice di pace dalla sua ovvia sede naturale e cioé a pochi passi dal tribunale sarebbe come sparpagliare, come era diversi anni fa, tutti gli uffici comunali in giro per la città.
  • La Fontescodella Spa
    cambia le carte in tavola:
    “Noi creditori del Comune”

    41 - Giu 9, 2014 - 18:41 Vai al commento »
    Alla luce di questi ulteriori fatti in altri tempi e con altre giunte ci sarebbe stata già la sommossa popolare. L'immobilismo e l'incapacità dei nostri politici è ormai sotto gli occhi di tutti. Il Sindaco ci aveva promesso "UNA NUOVA STORIA" ma a me sembra la "SOLITA VECCHIA STORIA" dove è facile sospettare di intrallazzi, clientele e favori. Povera Macerata... quando sarà che ti sveglierai?
  • Pedonalizzazione centro storico
    Monteverde: “Il progetto c’è”

    42 - Mag 30, 2014 - 13:03 Vai al commento »
    @ Giandorico Bonfranceschi Chiaro ed illuminato il suo commento. A mio modo di vedere ci sono troppi avvocati e troppi affaristi nella politica maceratese... non ne usciremo mai.
  • Mattei-La Pieve, la palla passa al Cipe

    43 - Mag 22, 2014 - 18:55 Vai al commento »
    ooohhh nooooo!!
  • Zaytsev saluta la Lube
    “Tornerò per un altro Scudetto”

    44 - Mag 9, 2014 - 16:25 Vai al commento »
    Ciao Capitano
  • Lube, l’auspicio di Costamagna
    “Spero porti il nome di Civitanova”

    45 - Mag 9, 2014 - 17:19 Vai al commento »
    Il consigliere Guzzini si chiede come mai il comune di Macerata non approfitta del finanziamento statale di € 5.000.000,00 per realizzare nuovi impianti sportivi... perché non ci spiega meglio la questione?
  • Campioni d’Italia tra Macerata e Civitanova
    Carancini: “Lo Scudetto è un orgoglio”
    Silenzi: “Li aspettiamo a braccia aperte”

    46 - Mag 6, 2014 - 18:50 Vai al commento »
    Oggi se ne va la Lube; domani se ne andranno la Stagione Lirica e Musicultura e fra qualche tempo la Maceratese si trasferirà, che ne so, a Recanati. I Cinema stanno ormai solo a Piediripa (Corso, Tiffany e Cairoli sono stati chiusi o abbattuti mentre gli altri 2 è come so fossero scomparsi) e la rassegna teatrale del Lauro Rossi magari la faremo al Feronia o al ricostruendo Vaccaj? Siamo in crisi, sigh... solo nei consigli di amministrazioni delle municipalizzate e negli incarichi comunali va ancora tutto a gonfie vele...beati voi.
  • Telelaser in contrada Valle, Blunno:
    “E’ una delle strade più pericolose”

    47 - Mag 6, 2014 - 19:52 Vai al commento »
    A proposito di sicurezza: a) non ho mai visto un vigile urbano aiutare un pedone ad attraversare la strada: b) non ho mai visto un vigile urbano fare multe ai soliti che parcheggiano male (C.so Cairoli, C.so Cavour, ecc. ecc.); c) non ho mai visto un vigile urbano in Via Cioci all'uscita degli studenti per vedere quanti passano contromano e a quale velocità sfrecciano i pullman; d) non ho mai visto un vigile urbano fare multe agli autobus e ai pullman che non hanno il minimo delle norme sulla circolazione e rispetto delle automobili; e) non ho mai visto un vigile urbano fare multe a coloro che vendono la frutta inquinata in mezzo alla strada; f) non ho mai visto un vigile urbano controllare gli extra comunitari che schiamazzano la notte per il centro: g) non ho mai visto un vigile urbano multare gli scuteristi che sorpassano da tutte le parti; h) ma soprattutto non ho mai visto un vigile urbano in giro per strada (ma dove di nascondono... solo dietro il telelaser?)
  • Lube ko a Perugia
    Scudetto di nuovo in bilico

    48 - Apr 27, 2014 - 21:07 Vai al commento »
    Vittoria buttata via. 4° set giocato con poca determinazione e 5° set giocato con la paura di perdere.  
  • “Perchè in via Puccinotti si può parcheggiare sulle strisce?”

    49 - Apr 25, 2014 - 0:55 Vai al commento »
    ma come fanno a fare le multe in V.le Puccinotti se sono impegnati con il telelaser sulle strade di campagna (C.da Valle)?
  • Litiga con un altro automobilista
    e provoca incidente, poi fugge

    50 - Mar 2, 2014 - 11:23 Vai al commento »
    @Gazzo Ladro se magari metti anche la h dove manca... qualche virgola e un punto e virgola... aggiusti i verbi, chissà, forse capiremmo meglio tutti.
  • “Vorremmo provare l’auto” e scappano col suv

    51 - Feb 15, 2014 - 19:20 Vai al commento »
    @ Sharky Perché la maggior parte di loro non riconosce l'autorità dello stato e dei suoi rappresentanti. Perché solo al sud, e nelle città colonizzate al nord dai meridionali, esistono strutture antistatali (mafia, camorra, sacra corona unita e 'ndrangheda) che sono ormai connesse tenacemente al tessuto sociale con diramazioni in tutti i livelli. Può bastare?
  • Evasi 258 milioni di euro in un anno
    Scoperta truffa sulle Rca,
    migliaia le vittime

    52 - Feb 7, 2014 - 16:37 Vai al commento »
    l'osservazione di Stella non è del tutto fuori luogo. Quanti sono i dipendenti e i pensionati che hanno altri introiti meno chiari? Vi do qualche "dritta": chi affitta in nero (o registra un contratto a valori più bassi) il secondo appartamento; chi, da pensionato, svolge ancora la sua attività (muratori, idraulici ecc. ecc.); chi da le ripetizioni scolastiche; chi fa un secondo lavoro in nero (cameriere, meccanico...) ma ci sono ancora numerosi esempi...
  • Ladri scatenati a Muccia

    53 - Gen 23, 2014 - 21:15 Vai al commento »
    @ Enzo Serra carissimo le dico io come funzionano le cose: Se una delle abitazioni visitate questa notte fosse stata di un appartenente alle forze dell'ordine i ladri sarebbero già stati assicurati alle patrie galere. Sarebbero partiti la scientifica, i Ris di Parma, gli elicotteri da Roma, posti di blocco, intercettazioni telefoniche ecc. ecc..    
    54 - Gen 23, 2014 - 19:30 Vai al commento »
    Ci sono tanti cittadini onesti (italiani e non) e ce ne sono altri che, per buona parte del giorno, stazionano nei locali pubblici, bevono, giocano a carte, schiamazzano con macchine potenti e telefonini di ultimissima generazione ecc. ecc. Basterebbe fare... documenti, prego? Lei chi è? Che fa qui a quest'ora? Come vive? Dove vive? Qual'è il suo reddito? Famigliari ne ha? Mah, forse è meglio fare le multe con l'autovelox....
  • Caos al pronto soccorso
    Paziente picchia medico e infermiere

    55 - Dic 21, 2013 - 18:47 Vai al commento »
    Io credo che neanche ai dipendenti dell'ospedale di Macerata piacerebbe andare nel loro pronto soccorso (semmai ne avessero sfortunatamente bisogno). Provate ad andare negli ospedali di altre città; parlo di città dove la qualità della vita è paragonabile alla nostra (quest'anno il Sole 24 ore ci ha messo all'ottavo posto, no?). Parlo di Bolzano, Siena, Trento, Trieste ecc.ecc., beh, vi assicuro che il pronto soccorso del nostro ospedale provinciale, rispetto a queste città, è molto molto lontano in qualità, efficienza, cortesia del personale, attenzione e rispetto per il malato ecc. ecc.      
  • Si allarga l’inchiesta sull’urbanistica

    56 - Dic 13, 2013 - 18:30 Vai al commento »
    Piuttosto che votare i soliti (che fanno solo bla-bla-bla) voterò PARTITO VIOLA
  • Dieci mesi per una risonanza magnetica

    57 - Ott 21, 2013 - 11:30 Vai al commento »
    @ Cerasi. purtroppo non è così. Non solo i ricchi possono ammalarsi... si ammalano anche i poveri e siccome fare una risonanza magnetica con la mutua costa comunque diversi soldini (salvo che per quei pochissimi che hanno diritto all'esenzione completa) alla fine non è vero che bisogna aspettare 12 mesi per farla gratis perché gratis non lo sarà mai (bastano € 30/40 per il ticket?). La giusta obiezione la fa @Pierre... perché una strumentazione così sofisticata, precisa e preziosa nelle diagnosi non può funzionare H24? Perchè non si riescono a qualificare/formare nuovi tecnici di radiologia fra i numerosissimi dipendenti dell'Ospedale così da poter organizzare questo reparto ad H24? (I sindacati non possono farsi portavoce di questa giusta aspettativa dell'utenza?... ma che caçço dico... i sindacati?!?!)
  • Palas, la Lube vuole un confronto
    “Insulti da chi non conosce la materia”

    58 - Ott 9, 2013 - 18:36 Vai al commento »
    Ah Ah Ah... i nostri politici iniziano ad alzare la voce come se chi grida più forte ha ragione. Non è mai così. Salvare la faccia in questa situazione (ed in tantissime altre) non è possibile.
  • La Lube “sposa” Civitanova
    Presentato il progetto
    Il Palas costerà 6,5 milioni

    59 - Set 24, 2013 - 19:10 Vai al commento »
    Io credo che i dirigenti della Lube di pazienza ne hanno avuta anche troppa. Si spendono milioni e milioni per 4 gatti che vanno a vedere la lirica (e tanti di questi, da quanto si dice, neanche pagano) e si chiudono le corde della borsa per l'unico sano movimento sportivo che c'è qui a Macerata. Secondo la nostra amministrazione che fine faranno tutte quelle persone che affollavano il Fontescodella? Che fine faranno tutti quei ragazzi che anziché bighellonare in giro per la città frequentavano le varie palestre per le attività giovanili della Lube (svariati titoli regionali/nazionali)? Dove passeremo le nostre domeniche pomeriggio? A Civitanova? Grazie sig. Sindaco, Macerata implode e Lei fa finta di non accorgersene.
  • Lube, esordio di fuoco in Champions
    Al Fontescodella sfida contro Kazan

    60 - Set 23, 2013 - 18:56 Vai al commento »
    Qui ad essere sconfitti non sono né Cerasi né Oro; la sconfitta è dei politici della classe dirigente Maceratese. Abito a Macerata e mi fa sangue veder andare via la Lube dal nostro palazzetto ma se dovessi mettermi nei panni dei dirigenti della squadra non avrei nemmeno una esitazione per trasferirmi in un posto più grande, più accogliente, più vicino alle infrastrutture (treni, aerei, autostrada…) e con un bacino di tifosi molto, molto più vasto. Giusto per fare un esempio (non del tutto strampalato) vorrei ricordare che meno di 10 anni fa Piero Cesanelli decise che Musicultura avrebbe meritato e una vetrina ed una collocazione più consona alle sue ambizioni/aspettative/notorietà ecc. e così si trasferì dalla Bocciofila e della Piazza di Recanati allo Sferisterio di Macerata. Se Recanati a quell’epoca doveva costruire ex-novo una struttura da 4/5 mila posti per le 3 serate della rassegna musicale diverso è il caso del palazzetto di Fontescodella che, a mio avviso, necessita di una ristrutturazione sicuramente alla portata delle nostre tasche. Ora qui si tratta di capire se vogliamo proseguire su questa china inesorabile che ci porterà a perdere ulteriori pezzi della nostra città (la nostra Banca, la prefettura, la provincia ecc. ecc.) o se invece vogliamo, una volta tanto, tirare fuori l’orgoglio (e anche “li quatrì”) e darci una svegliata tutti quanti.
    61 - Set 23, 2013 - 18:55 Vai al commento »
    Normal 0 14 MicrosoftInternetExplorer4   Normal 0 14 MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman";} Qui ad essere sconfitti non sono né Cerasi né Oro; la sconfitta è dei politici della classe dirigente Maceratese. Abito a Macerata e mi fa sangue veder andare via la Lube dal nostro palazzetto ma se dovessi mettermi nei panni dei dirigenti della squadra non avrei nemmeno una esitazione per trasferirmi in un posto più grande, più accogliente, più vicino alle infrastrutture (treni, aerei, autostrada...) e con un bacino di tifosi molto, molto più vasto. Giusto per fare un esempio (non del tutto strampalato) vorrei ricordare che meno di 10 anni fa Piero Cesanelli decise che Musicultura avrebbe meritato e una vetrina ed una collocazione più consona alle sue ambizioni/aspettative/notorietà ecc. e così si trasferì dalla Bocciofila e della Piazza di Recanati allo Sferisterio di Macerata. Se Recanati a quell’epoca doveva costruire ex-novo una struttura da 4/5 mila posti per le 3 serate della rassegna musicale diverso è il caso del palazzetto di Fontescodella che, a mio avviso, necessita di una ristrutturazione sicuramente alla portata delle nostre tasche. Ora qui si tratta di capire se vogliamo proseguire su questa china inesorabile che ci porterà a perdere ulteriori pezzi della nostra città (la nostra Banca, la prefettura, la provincia ecc. ecc.) o se invece vogliamo, una volta tanto, tirare fuori l’orgoglio (e anche “li quatrì”) e darci una svegliata tutti quanti. /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman";}
  • Catena umana davanti al tribunale
    Mattina di protesta a Camerino

    62 - Set 14, 2013 - 11:05 Vai al commento »
    Qui c'è poco da stare allegri... da una parte chi, con indubbie ragioni, lamenta l'inesorabile declino di Camerino e del suo circondario (popolazione che si è quasi dimezzata nel corso degli ultimi vent'anni) e che vede, con la chiusura del Tribunale, l'avviarsi di un processo che vedrà, pian piano, ridimensionare il comando dei Carabinieri (da Compagnia a Stazione?), il ridursi delle altre forze militari (Finanza, Polizia Stradale), per non parlare, poi, delle altre emanazioni dello stato centrale (Agenzia delle Entrate, Comunità Montana ecc. ecc. che fine faranno?) nonché, e questo è l'aspetto più importante, dell'enorme indotto che gli "Uffici Pubblici" portano (commercianti, piccole attività artigiane ecc.ecc.). Sento dire che giornalmente il tribunale di Camerino "movimenta" un'utenza di oltre 300 persone. Direte Voi... meglio!!! in nome del risparmio questo e altro c'è da fare!!! Se dovessimo mettere sui piatti della bilancia il vantaggio economico che lo stato otterrà con la chiusura del tribunale di Camerino e le conseguenze che questo ne farà scaturire in termini di ricchezza economica e sociale di quel territorio... beh, temo che non sarà poi un vero guadagno l'andare dritti dritti verso questo accorpamento. Non dimentichiamoci che il Tribunale di Macerata non è un esempio di efficienza e produttività e le "forze fresche" che verranno da Camerino, a mio parere, non si tradurranno in miglioramenti e vantaggi per l'utenza. Non ultimo, a Macerata non credo ci sia tanto da festeggiare... non vorrei che una nuova ministra, fra qualche tempo, per un ennesima spending review sarà costretta ad accorpare tutti i tribunali dai capoluoghi di provincia ai capoluoghi di regione (e perché no?). E allora che faremo? La strada da prendere è un altra: ai Tribunali (e a tutti gli altri uffici pubblici) chiediamo efficienza e produttività... questo è risparmio! Oggi stiamo mettendo in pratica i presupposti per "desertificare" il territorio.  
  • Inceneritore, sei sindaci a Carancini:
    “Nessun merito per la chiusura”

    63 - Set 6, 2013 - 12:25 Vai al commento »
    Chissà se sapremo mai che cosa brucia (o bruciava) in quell'inceneritore! Solo la spazzatura indifferenziata? Tutto il riciclabile, e cioé carta, cartone, vetro, plastica, metalli, dove va a finire? Perché la SMEA non ci dice  quanto recupera dalla raccolta differenziata (in quantità e soldi)? Gira una strana voce; cioé che i compattatori che raccolgono i rifiuti dalle campane colorate alla fine buttano tutto nell'inceneritore. Sarebbe una tragedia oltre che una beffa per chi si preoccupa dell'ecologia della nostra città    
  • Il memoriale di Ambrosini
    “Tutta colpa dell’economia marchigiana”

    64 - Set 4, 2013 - 16:51 Vai al commento »
    Io ho l'impressione che non sia colpa dell'Economia Marchigiana ma dei Politici Marchigiani.
  • “La società vuole cambiare nome”
    Nascerà la Lube Civitanova?

    65 - Ago 3, 2013 - 10:25 Vai al commento »
    @ Davoli Hai ragione, forse è proprio vero, un nuovo palazzo dello sport i maceratesi non se lo possono più permettere. Quello che mi preoccupa è l'inesorabile marcia in dietro che si è innestata, in tanti settori, da qualche tempo in qua; alcuni esempi? la Banca delle Marche, il ponte e il centro fiere di Villa Potenza, la piscina, le infrastruttre viarie ecc. ecc.. Invece, a mio modesto parere, in questi momenti bisognerebbe fare una svolta, dare segnali di vitalità, cercare nuove soluzioni e scrollarsi di dosso quella obsoleta mentalità da provinciali che oggi non ha più senso.    
  • Lube-Civitanova, accordo a un passo
    Corvatta: “Velocizzeremo i tempi”

    66 - Ago 2, 2013 - 19:29 Vai al commento »
    Se la Lube vuole trasferirsi a Civitanova Marche come dargli torto? Una struttura nuova, funzionale; Si parla di una capienza di almeno 4.000 posti (il doppio del Fonte Scodella); Comode infrastrutture a due passi (l'autostrada, la superstrada, la ferrovia nonché l'aeroporto); Un bacino di utenza enorme (Civitanova, Potenza Picena, Porto Sant'Elpidio, Sant'Elpidio a Mare, Montegranaro a due passi); La possibilità di uscire dall'impianto avendo vicini centri commerciali e altre attrezzature ricreative.   Ho come la sensazione che i politici di Macerata non si siano ancora accorti in che situazione versa la loro cara città e non è peregrino pensare che dopo la'annunciata chiusura della provincia potranno sparire anche Prefettura, Questura ecc. ecc.
  • Maxitamponamento alle porte della città
    Traffico in tilt sulla salita di Piediripa

    67 - Mag 1, 2013 - 12:56 Vai al commento »
    La strada non è affatto pericolosa.. pericolosi sono quelli che la percorrono con imprudenza e, infatti, sono pochi a rispettare la segnaletica. Lì dove è successo l'incidente c'è (ben segnalato) un incrocio oltre alle fermate degli autobus in entrambe le corsie. Poco prima dell'incrocio la corsia, per chi proviene da Piediripa, si sdoppia in modo da permettere la svolta a sinistra senza creare code a chi intende proseguire per Macerata; appena dopo questo incrocio la stessa corsia si sdoppia, fino al polo universitario delle Vergini, per consentire il sorpasso ai mezzi più veloci. Troppo spesso, invece, già prima del suddetto incrocio c'è gente che inizia a sorpassare senza rispettare la segnaletica ed è un vero miracolo che siano in pochissimi a svoltare di lì altrimenti sarebbe un quotidiano ammasso di macchine incidentate.  
  • Presidenza della Repubblica:
    Manzi e Morgoni “impallinano” Marini

    68 - Apr 18, 2013 - 19:58 Vai al commento »
    Franco Marini: 80 anni appena compiuti. Stefano Rodotà: 80 anni il prossimo mese di maggio. Mio nonno a 80 anni non si ricordava più neanche il numero di telefono di casa e spesso aveva acciacchi di salute (e tanti altri problemini vari...) ma queste persone qua sopra, a questa età, come fanno a tenere questi ritmi?  Auspico un Capo dello Stato più giovane, fuori dagli schemi triti e ritriti di questa vecchia politica, e soprattutto super partes.
  • Il Questore chiude “Le 4 Porte”
    dopo l’aggressione del Venerdì Santo

    69 - Apr 5, 2013 - 12:02 Vai al commento »
    l'ho già scritto altre volte (e mi voglio comunque ripetere). La prima esigenza dello stato Italiano è quella dell'edilizia carceraria e quello dello scarso personale della Polizia  Penitenziaria. Ci sono, in giro per l'italia, decine e decine di ex/caserme dell'esercito/aeronautica abbandonate; si potrebbero ristrutturare e adattarle con una spesa non esagerata. (Non avremmo più il sovraffolamento e tutti sconterebbero l'intera pena)
  • Una festa per l’addio a Don Ennio
    “L’apostolo dei giovani”

    70 - Mar 19, 2013 - 16:45 Vai al commento »
    Te ne sei andato via in punta di piedi (quasi alla chetichella) e lasci in noi un grande ricordo di amore, altruismo, generosità e fede impareggiabili. Quella foto che ti ritrae con il naso e la farfalla da pagliaccio ci vuole dire che non dobbiamo essere tristi e per questo, anche per quei tuoi sorrisi beffardi, non ti dimenticheremo mai.    
  • Macerata-Weiden, Nicolas Tartabini è l’autore del logo del gemellaggio

    71 - Mar 6, 2013 - 17:30 Vai al commento »
    Complimenti Nicolas
  • Eraldo Isidori colpisce ancora

    72 - Mar 5, 2013 - 17:50 Vai al commento »
    Ma li avete mai sentiti parlare i due mancati parlamentari, amministratori della giustizia, nonché illustri capofila della c.d. RIVOLUZIONE CIVILE? Intendo Antonio Di Pietro e Antonio Ingroia... non sanno neanche costruire una frase in corretto italiano...
  • Ennesimo incidente stradale tra via Tucci e via Mugnoz

    73 - Feb 27, 2013 - 18:00 Vai al commento »
    Sig. Cerasi, credo proprio che lei debba dare una ripassatina al codice della strada. Come altri commentatori hanno sopra citato la segnaletica esistente (sia verticale che orizzontale) è più che sufficiente per definire le precedenze e non vedo pertanto quale necessità ci sia per fare una nuova rotatoria che, va detto, è molto efficace laddove ci sono flussi costanti di traffico da tutte le direzioni e diventa invece inutile, se non dannosa, laddove questa condizione non c'è (e questo è uno di questi casi in quanto le provenienze da Via Mameli sono molto, molto inferiori al resto del traffico). La strada principale è la direttrice Via Mugnoz Via Tucci in entrambi i sensi di marcia. Chi proviene da Via Mameli deve mettere la freccia a sinistra se svolta verso il Palazzetto e deve mettere la freccia a destra se svolta verso i giardini (ci passo tutti i giorni e non vedo mai nessuno farlo); in entrambi i casi si deve dare sempre la precedenza. Chi dalle Vie Mugnoz/Tucci gira in direzione di Via Mameli o per la vecchia strada di Fonte Scodella (quella che, per capirci, costeggia la ferrovia) deve segnalare la svolta (o a sinistra o a destra) senza dare precedenza se non a chi incrocia sulla stessa direttrice. Purtroppo succede spesso il contrario, soprattutto salendo dal Palazzetto verso i Giardini ingenerando confusione ed equivoci (oltre che una infrazione al codice della strada); succede così che chi gira per via Mameli non segnala la svolta (non mette la freccia, ok?) chi prosegue per Via Mugnoz invece la mette come se dovesse svoltare per la vecchia stradina di Fonte Scodella. Mi rendo conto che è pura pignoleria ma vi assicuro che se dovessimo ridare l'esame di scuola guida verremmo quasi tutti irrimediabilmente bocciati, Riguardo le rotatorie la questione è ancora più complessa... chiedete ad un istruttore di una autoscuola... dico solo che quasi nessuno (in tutta Italia) segnala correttamente la manovra (bisogna mettere sempre le frecce sia a sx che a dx.... ma questa è tutta un'altra storia...).
  • La patata bollente delle piscine

    74 - Feb 16, 2013 - 9:21 Vai al commento »
    Per me si fa prima a rifare il palazzetto più grande e più accogliente (magari nelle vicinanze, visto che sarà servito anche dalla costruenda strada di collegamento con la Quadrilatero) e trasformare il palazzetto in piscina. Penzece Carancì....
  • La Compagnia di Musicultura si presenta
    “Non siamo inferiori a Sanremo”

    75 - Feb 11, 2013 - 19:22 Vai al commento »
    Piero Cesanelli ha straragione. Ditemi voi, chi ricorda la classifica degli utlimi Festival (almeno i primi 3)? Pochissimi, forse nessuno (ma non andate a googl_are su internet, non vale!!!). Di Sanremo si ricordano solo il protagonismo dei presentatori, qualche ospite straniero, le sconcezze di quache soubrette, l'ingente spreco di denaro nelle scenografie... e le solite battute dei cabarettisti sui nostri politici. La musica, il talento, l'interpretazione, la gara canora, dove sono? Sono ridotti ad un passatempo fra un ospite ed uno spot pubblicitario. Chiamarlo il Festival della Musica Italiana ha ancora un senso? Il Festival di Sanremo è ormai sovrastato dallo show business; nel bene o nel male se ne deve parlare e non se ne può stare lontani così i giornalisti che vi partecipano possono mettersi in vetrina (in quelle stucchevoli, oziose e finte serate di post-festival che fanno proprio ridere). Vai avanti tu, MUSICULTURA, che sei serio, vero, intenso, emozionante e dedicato solo alla MUSICA.
  • Apre la variante Bavareto
    sulla Val di Chienti

    76 - Feb 8, 2013 - 18:40 Vai al commento »
    @ egregio Davoli, forse lei non passa spesso per Colfiorito. Se considera che i lavori della Quadrilatero, sul tratto Collesentino Foligno sono iniziati solo 3 anni fa (fine 2009/primi 2010) e che l'opera potrebbe (qui il condizionale purtroppo è d'obbligo) essere pronta alla fine dell'anno prossimo... beh, spero che sopravviverà abbastanza per passarci almeno diverse migliaia di volte. I lavori procedono alacremente e di mese in mese di nota, un po' ovunque lungo il tragitto che costeggia quasi sempre la vecchia S.S. 77, l'avanzamento dei lavori ed il cambiare del solito paesaggio. Le ricordo che la tratta in costruzione, e cioè Muccia-Foligno, è lunga oltre 33km. e si snoda a cavallo degli Appennini valicando Colfiorito ad oltre m. 820 di altitudine. Il triste contraltare è quello del Passo del Cornello che dopo l'euforia dei primi tempi è tristemente finito come tutti sappiamo.    
  • Rifiuti: indispensabile produrne di meno

    77 - Feb 5, 2013 - 18:49 Vai al commento »
    Mi sento di dire che una buona parte dei rifiuti viene anche dagli involucri. Scatole, scatoloni, contenitori di plastica, legno, polistirolo ecc. ecc. Tutto quanto sopra esposto popola ormai le nostre abitazioni e, in maniera ancor più rilevante, i contenitori dei rifiuti degli uffici e delle aziende. A peggiorare la situazione c'è anche da dire che spesso gli involucri sono fatti di materiale vario, difficilmente smaltibile; alcuni esempi? Scatoloni di cartone con grappe in ferro, buste del latte in cartone e con il tappo di plastica, bottiglie di vetro con parti in plastica... insomma anche lo smaltimento dei rifiuti negli appositi cassonetti spesso è problematico e ci costringe a difficili opere di separazione dei materiali (per chi lo fa...). A mio giudizio si dovrebbe: a) ridurre al minimo il packaging (imballaggio) dei prodotti che ci portiamo giornalmente a casa (da parte dei produttori di beni); b) semplificare la loro composizione con materiali facilmente smaltibili; c) marchiare l'imballaggio con indicato come e dove smaltirlo; d) sull'esempio dei detersivi venduti a mescita incentivare il riutilizzo degli imballaggi.
  • Sorpreso a rubare in un negozio
    picchia i proprietari e fugge: arrestato

    78 - Gen 23, 2013 - 1:04 Vai al commento »
    Pannella chiede l'amnistia... per me ci vorrebbero più carceri e più guardie carcerarie
  • Elezioni 2013, chi voterai? (Sondaggio)
    Poca fiducia e tanta incertezza (Video)

    79 - Gen 19, 2013 - 18:48 Vai al commento »
    Mi rammarico che la nostra circoscrizione elettorale, essendo feudo sicuro di voti per la sinistra, non abbia potuto esprimere, al di là della vice sindaco Irene Manzi, comunque collocata nella lista in posizione un po' arretrata, altre personalità di rilievo tali da rendere viva e interessante questa tornata elettorale. A guardar bene le principali fazioni politiche presentano qua e là le stesse facce di sempre; il PDL, partito bloccato e strutturato con rigidità Berlusconiana, presenta sempre gli stessi personaggi; così pure il PD che, nonostante le pseudo-primarie (le c.d. parlamentarie), candida più o meno altrettanti volti che qui da noi non sappiamo neanche chi sono e che al nostro territorio neanche ci pensano.  E poi ci chiediamo perché c'è tanta disaffezione per la politica e perché la gente diserta le urne?  
  • Corvatta: “Cancelleremo via Almirante”
    L’opposizione: “Estremismo ideologico”

    80 - Gen 10, 2013 - 21:51 Vai al commento »
    Perché non intitolare la via al grande Stalin oppure a Mao o a Pinochet. Il XX secolo ha portato il grande progresso e la libertà sia in occidente che in tante nazioni oppresse o dominate ma anche le più grandi aberrazioni in tema di politica sociale (colonialismo, comunismo, nazismo e fascismo). Chi sono Almirante, Nenni o Togliatti davanti a Mazzini, Garibaldi o Cavour (solo per citare i più noti). Se proprio il comune non può fare a meno di intitolare vie a personaggi storici abbandoni questi politici troppo recenti e così poco "padri della patria" e ci allieti con una toponomastica intestata a persone "vere".    
  • Camerino: oltre un chilometro di lunghezza
    per il torrone dei record

    81 - Gen 8, 2013 - 12:36 Vai al commento »
    Complimenti al pasticcere Paolo Attili. Mi viene di suggerire che, interessando anche l'ufficio turistico del Comune (e della Provincia, perché no), si potrebbe allungare la tradizione del torrone anche in altre stagioni dell'anno (chi l'ha mai detto che lo si debba consumare solo durante le feste natalizie!!!); ad esempio nel periodo della Corsa alla Spada o durante il mese di agosto che, come noto, richiama sempre, per un po' di vacanze, i camerinesi lontani dal paese di origine. In altre città italiane le specialità caserecce le puoi trovare tutto l'anno... dallo Strudel del Trentino alla Cassata Siciliana passando per la Pastiera Napoletana per finire con il panforte di Siena che lo trovi in tanti negozi e in tutti i gioni dell'anno.
  • Progetto definitivo per le piscine
    La verifica costerà 38.500 euro

    82 - Dic 13, 2012 - 18:56 Vai al commento »
    E' questo il male sottile delle amministrazioni locali. Quello di sperperare denaro pubblico con pareri, consulenze, revisioni senza ancora cominciare l'opera. Tutti ricordiamo lo stesso tran tran in Regione ad esempio per i lavori della Quadrilatero: una ulteriore serie di pareri, consulenze e revisioni che non hanno fatto altro che far lievitare i costi dell'opera. Se, come sopra altri commentatori accennano, esistono fra i dipendenti della nostra amministrazione comunale autorevoli figure che hanno ruolo e competenza (e lo vogliamo dire? anche lauto ed adeguato trattamento economico) perché mai ci si dovrebbe affidare ad altri? In altre parti d'Italia questo giochetto è servito per regalare soldi ai soliti "amici degli amici", vorrei sperare non sia così anche qui da noi.
  • Province, salta il riordino
    Macerata si salva

    83 - Dic 11, 2012 - 12:11 Vai al commento »
    Non esulto perché si è salvata la nostra provincia. Esulto perché quello sciagurato che aveva pensato di abolirne alcune per salvarne altre aveva fatto una grossa sciocchezza e così avrà modo di ravvedersi. LE PROVINCE VANNO ABOLITE TUTTE!!!
  • Multato, ricorre al Giudice ma deve pagare 37,75 euro di bollo

    84 - Dic 7, 2012 - 18:08 Vai al commento »
    Per le piccole contravvenzioni e con questo "giochetto" delle spese di bollo a carico del ricorrente si da in mano alle amministrazioni locali un formidabile arma. In tutta sincerità quanti di noi avrebbero la forza di andare in tribunale, sottoporsi alla scure della giustizia (magari vedersi addirittura negato un sacrosanto ricorso), prendersi una giornata di permesso dal lavoro (pagare un altro parcheggio stando attenti a come lasciare le ruote) rischiando di recuperare solo pochi spiccioli di Euro? A Macerata si parla di buchi di bilancio (comunale) da recuperare a tutti i costi e con questo sistema dovremo stare tutti attenti a come lasciare la macchina... (P.S.: se magari i vigili urbani dessero una strigliatina a chi da giorni sta sporcando di terra la Via Mattei fra la rotonda dei Cappuccini Nuovi e lo svincolo del Tribunale...)
  • Aldo Forbice a Camporotondo parlerà di italiani e ambiente

    85 - Nov 21, 2012 - 11:35 Vai al commento »
    Grande Aldo, persona garbata ed illuminata. La sua conduzione a Zapping 1.0 ci manca.
  • Raffica di furti nel quartiere Vergini

    86 - Nov 21, 2012 - 11:32 Vai al commento »
    In Italia se c'è una vera priorità è quella dell'edilizia carceraria (ferma da anni) e quella degli agenti di custodia (esageratamente sotto organico). Da quando non c'è più il servizio militare di leva si sono liberate una marea di caserme; penso che a riconvertirle a penitenziari non ci vogliano i soliti milioni di milioni di miliardi. Inoltre a quei poliziotti, ligi al dovere, che l'altro sabato hanno fatto una strage di patenti a coloro che tornavano dalla sagra di Petriolo suggerirei di dire ai loro capi che la priorità è un'altra; cioé quella di controllare meglio il territorio e combattere la vera criminalità.
  • Operazione “San Martino sicuro”
    Ritirate 25 patenti per guida in stato di ebbrezza

    87 - Nov 12, 2012 - 17:01 Vai al commento »
    Parafrasando Cesare Cesaroni, proprietario (guarda caso) di una bottiglieria, viene da dire: "Che amarezza". Non discuto sul merito dell'intervento "strategico" delle nostre forze dell'ordine soltanto mi viene da pensare se sia più facile e "meno problematico" fare un posto di blocco a chi ritorna dalla sagra di paese piuttosto che organizzarne uno altrettanto efficace, per esempio, ai cancelli, qui a Macerata, davanti a noti locali della movida notturna dove spesso si sentono volare urla, schiamazzi e qualche bottigliata e dove con, maggior percentuale, sarà facile(?) fare altrettanta opera di persuasione.
  • Francesco Storace a Macerata e Civitanova
    saluta l’ingresso degli ex An nel suo partito

    88 - Nov 10, 2012 - 18:23 Vai al commento »
    @ pigi78 hai straragione! Ma c'è un problema da non sottovalutare; quando ti accorgi che le due principali fazioni politiche sono popolati da gente reciprocamente indigesta e inconciliante (es.: Renzi-->Vendola oppure Casini-->Storace, ma ci sarebbero molti altri esempi) è fatale che qualcuno abbia la tentazione di distinguersi e di staccarsi dalle radici del suo partito. Sai quanta gente non voterà PD (o PDL) perché c'è dentro tizio o cajo? Tantissima. Sai perché altrettante persone, per la ragione di cui sopra, a votare non ci andrà proprio? Tantissima. Se a tutto questo ci aggiungi che, nei programmi elettorali, pochissime sono le vere differenze fra centrosinistra e centrodestra ecco spiegato il crescente disinteresse e la disaffezione per la politica. Assisteremo così, nei prossimi mesi, ad una campagna elettorale che parlerà solo pro e contro Grillo (vero fenomeno dirompente di questi ultimi anni) di reciproci scandali ma non dirà niente ma proprio niente di politica. Auguri.
  • Riordino Province: il Governo ha deciso
    Macerata con Fermo e Ascoli

    89 - Nov 1, 2012 - 0:46 Vai al commento »
    Con questa "miracolosa" riforma sopravviverà la vicina provincia di Ancona che, a guardare bene, dei famosi tre parametri presi in esame dal governo di Roma ha solo quello riferito alla popolazione non avendo sufficienti né quello del territorio né quello del numero dei comuni. Accadrà così che, come è successo finora, Ancona continuerà a prendere la maggior parte delle risorse girate dallo stato centrale (servizi di autolinee pubbliche, aziende sanitarie, provvidenze per il territorio ecc. ecc.) lasciando a noi maceratesi le briciole nonché l'onere di accollarci i debiti della provincia di Ascoli. Evviva la Spending Review del governo Monti
  • “Riponete il semaforo del cimitero in un magazzino”

    90 - Nov 2, 2012 - 10:06 Vai al commento »
    Anche l'anno passato successe la stessa cosa. E' senz'altro colpa dell'aumento del traffico tipico di queste giornate dedicate ai defunti. Fosse per me approterei due modifiche al semaforo in questione (per intenderci quello che è collocato all'uscita del piazzale antistante il vecchio ingresso del cimitero): a) allungherei la durata del rosso e accorcerei quella del verde; b) farei accendere il verde solo se c'è la presenza di almeno un veicolo fermo (di solito si mette un sensore sotto l'asfalto nelle vicinanze del semaforo che rileva la massa ferrosa delle auto) altrimenti dovrebbe essere sempre rosso. Già sarebbe un bel miglioramento, produrrebbe vantaggi tutto l'anno, a qualsiasi ora del giorno e della notte e sempre in funzione del traffico.
  • Fontescodella: via libera del Consiglio
    Macerata si tuffa in piscina

    91 - Ott 24, 2012 - 16:07 Vai al commento »
    @ Giorgio Rapanelli Se malvagio significa dire come stanno le cose qui nel nostro bel paesotto ebbene si... oggi mi sento malvagio.
    92 - Ott 24, 2012 - 11:04 Vai al commento »
    Giorgio Rapanelli ha ragione. Se Macerata, nel suo consiglio comunale, ragiona come un paesotto di provincia, approvando una piscina che, da quanto si dice, non è idonea neanche ad organizzare una gara a livello regionale, e poi invece urla, sottovoce... senza tanta convinzione, il suo orgoglio di capoluogo di provincia secondo me c'è un serio problema di identità. Guardiamo la realtà: a livello di dotazione di attrezzature sportive siamo molto lontani da qualunque cittadina della nostra regione; abbiamo un palazzetto dello sport con il soffitto più basso della pallavolo di Serie A e con la tribuna che su un lato neanche c'è (per giocarci le partite che contano siamo sempre dovuti emigrare altrove...); da poco più di vent'anni abbiamo una piscina pubblica (ripeto 1) inaccessibile al pubblico, con seri problemi igienici e di spazi; il centro fiere di Villa Potenza è praticamente all'aperto. Il fatto di avere un bel panorama e di avere cittadini ordinati, rispettosi dell'ambiente e del bello non può bastare per farsi vanto di città fra le più belle d'Italia. E non mi si venga a dire che il nostro comune non può spendere... che mi pare che talvolta i cordoni della borsa sono stati ampiamente aperti. Possiamo per una volta almeno pensare in grande lasciando da parte il nostro solito complesso di inferiorità?
  • “Piscine di Fontescodella: la sorpresa geologica era davvero imprevedibile?”

    93 - Ott 10, 2012 - 18:00 Vai al commento »
    Sembra impossibile eppure è così; ancora prima di iniziare i lavori già il costo del manufatto è aumentato del 40%. Dovremmo tutti ricordarci di queste cifre ancora oggi che le ruspe e le betoniere devono ancora essere messe in moto. Ci accorgeremo così che quando i lavori saranno finiti fra supplementi di consulenze, fra ulteriori espropri, fra incrementi dei costi, fra imprevisti (e probabilità) le piscine arriveranno a costare il doppio. A Monopoly, almeno, se fai per tre volte numero doppio vai in prigione... a Macerata?
  • I grafici di Porta a Porta
    e l’orgoglio di Spacca

    94 - Set 26, 2012 - 11:51 Vai al commento »
    Se i nostri consiglieri regionali, se il nostro governatore con i loro "miseri" stipendiucci proprio non ce la fanno a tirare avanti glieli trovo io parecchi volontari disposti a sostituirli...
  • Visita dall’otorino, nessuna via crucis
    “L’ambulatorio era aperto”

    95 - Set 23, 2012 - 16:32 Vai al commento »
    In tutto questo tran-tran emerge il solito atteggiamento poco conciliante degli ospedali ed in generale delle strutture pubbliche del nostro paese. Provate a recarvi in un Pronto Soccorso o negli ambulatori degli ospedali del maceratese; vi accorgerete che molto, molto spesso il malato e i pazienti in generale sono praticamente abbandonati al loro destino. Poca attenzione da parte del personale paramedico, attese lunghissime per banali visite o solo per richiedere informazioni, medici che dovrebbero essere in ambulatorio e che invece chissà dove sono, un vorticoso traffico di infermieri ed inservienti che sembrerebbero campioni di efficienza e che invece quando servono non ci sono mai (chissà perché?). Qualche giorno fa abbiamo letto delle lamentele del personale dell'ospedale di Macerata per qualche multa fatta a chi male parcheggiava negli spazi a loro riservati raccogliendo anche la loro "coraggiosa" testimonianza di operatori attenti e affettuosi in un posto di lavoro dove c'è spesso dolore e sofferenza. Ebbene, dov'è la verità? Dove sono tutti questi paladini pronti a prendersi cura del "dolore e delle sofferenze" altrui? al CUP di Tolentino, all'ambulatorio dell'Otorino o nel parcheggio dell'ospedale di Macerata? Ci accorgiamo così che, al di là dei tecnicismi telematici di chi ci dimostra di essere bravo e presente, delle stupide statistiche sui tempi di ricovero o delle somme spese o non spese da questa o quell'altra ASL, la QUALITA' dei nostri ospedali peggiora sempre di più. P.S.: se poi un ambulatorio fa d'orario due mezze giornate alla settimana e oggi non ha pazienti prenotati perché non dovrebbe accettare un paziente che non ha richiesto l'urgenza? Perché se arrivo al pronto soccorso dopo essere caduto in casa (e ho battuto anche la testa), ho anche un po' di nausea ma apparentemente sono vigile e in discrete condizioni devo aspettare 5/6 ore perché possa essere visitato e magari sottoposto anche ad una diagnosi strumentale nonostante che in quel pronto soccorso in tutto questo tempo siano entrati solo altri 3 malati che, come me, non stanno per morire ma, come me, vogliono rassicurazioni, cure e attenzioni senza aspettare aspettare aspettare.
  • Auto rimosse all’Ospedale
    Protestano i dipendenti

    96 - Set 18, 2012 - 18:34 Vai al commento »
    I dipendenti dell'Ospedale, anche se i posti non bastano per tutti, almeno un parcheggio gratuito ce l'hanno. Che dovrebbero dire tutti quelli che lavorano in centro a Macerata, sia dipendenti pubblici che privati, commercianti ecc. che invece prendono (in pochi) i mezzi pubblici oppure si pagano, da una vita, il posteggio?
  • Provincia di Macerata, cronaca di una morte annunciata

    97 - Set 12, 2012 - 0:58 Vai al commento »
    Purtroppo leggo tanta demagogia e pochi fatti concreti anche nei commenti fin qui letti. I dipendenti della provincia non saranno e non potranno essere mandati a casa; innanzitutto in qualità di dipendenti pubblici non è ancora previsto che possano essere licenziati e comunque rimane sempre il fatto che poi non avremo più addetti alle nostre strade, alle nostre scuole superiori, ai centri per l'impiego, nonché tutte le risorse ad esse attinenti. Ma la cosa che più sconcerta è perché, in questa bizzarra riforma, province come quella di Ancona, con un territorio ben inferiore a quello della nostra provincia, invece sopravviverà... continuando a ricevere fondi, che noi non avremo più, potendo quindi disporre, non solo di tutti i vantaggi della città capoluogo di regione ma anche di ulteriori provvidenze economiche che non faranno che aumentare il già evidente dislivello oggi esistente. Forse tanti di voi non hanno presente cosa significherà, per l'utenza, perdere poi tutti le emanazioni, nel nostro territorio, dello stato centrale. Alcuni esempi? Passaporti, pratiche automobilistiche, licenze di vario genere, certificati per la prevenzione incendi, certificasti camerali, commissioni per il rilascio di autorizzazioni (ma ci sarebbero tantissimi altri esempi) saremo tutti costretti a farli in Ancona. Sarà un vero risparmio? E' proprio una riforma fatta senza criteri di equità. Se il governo Monti pensava di ridurre le spese le province doveva abolirle tutte. Una delle ultime notizie, tra l'altro, è quella che, con l'accorpamento del Tribunale di Camerino con quello di Macerata, non ci sarebbe posto nel palazzo di Giustizia della nostra città per il personale proveniente da quel Tribunale in via di chiusura. Il paradosso sarà che si dovranno reperire nuovi locali, spendere altri (tanti) soldi per attrezzarlo e renderlo idoneo ai nuovi impiegati che migreranno qui... ma allora dove sta il risparmio?      
  • Caccia al capriolo,
    la protesta sale sulla Torre

    98 - Set 1, 2012 - 17:06 Vai al commento »
    Bambi ci fa pena e il cinghiale no. I Beagle di Green Hill ci fanno pena e i migliaia di topi di laboratorio no. Suggerisco di liberare 10 cinghiali vicino casa di chi ama tanto il capriolo. Suggerisco l'assegnazione di 100 topi di laboratorio a chi ha fatto domanda anche per il beagle. Equilibrio, ci vuole equilibrio. Cinghiali e caprioli sono stati portati in questi ultimi anni nelle nostre montagne ma da secoli non erano più stati qui; hanno rimesso in discussione l'equilibrio faunistico e floristico dell'alto Maceratese diventando prevalenti (sterminatori di piccoli animali, di orti, di campi di granturco e di germogli in genere) tanto che in pochi anni la loro presenza sta seriamente mettendo in discussione l'intero ecosistema del Parco dei Sibillini. E' stato reintrodotto anche il lupo ma temo, a questo punto, che i nostri bizzarri amministratori importeranno anche lo stambecco, l'orso bruno, la renna e l'orso bianco (ma per piacere.....).
  • Partenza flop per la differenziata
    “Viviamo tra i sacchetti”

    99 - Ago 2, 2012 - 10:15 Vai al commento »
    A tutti questi problemi a cui, volenti o nolenti, dovremo tutti fare fronte si aggiunge il non facile dilemma dello smaltimento degli "involucri". Ne vogliamo parlare un attimo? Il cosiddetto "packaging" o imballo sta diventando sempre di più il vero problema dei rifiuti. Se infatti oggi guardiamo il nostro sacchetto dell'immondizia (quello con i rifiuti indifferenziati) ci accorgeremo che buona parte del posto è occupato da scatole, flaconi, involucri vari composti dai più disparati materiali la cui scomposizione e separazione è veramente problematica. In un forum ho letto che noi italiani non siamo neanche capaci di smaltire correttamente il vetro (che a prima vista sembrerebbe il contenitore più semplice da smaltire) in quanto dentro le campane spesso ci finiscono parti in plastica e metalliche delle bottiglie che nelle successive lavorazioni rende più problematico il processo di recupero. A questo punto, a mio modo di vedere, si dovrebbero sensibilizzare i produttori di imballi e contenitori per rendere più facile il loro smaltimento; utilizzando materiali meno complessi, più facilmente scomponibili cosicché noi cittadini non saremmo costretti o fare disperate operazioni chirurgiche o, peggio ancora, buttare tutto nell'indifferenziata.
  • Guzzini: “Sempre più necessario
    l’ampliamento del palas di Fontescodella”

    100 - Lug 14, 2012 - 11:16 Vai al commento »
    Sono intervenuto in questo argomento anche altre volte e voglio riproporre la mia idea. Premetto che sciagurato fu chi anni fa approvò questa struttura fatta proprio male e cioè: parcheggi insufficienti, posti a sedere oggettivamente pochi (basti vedere la provincia di Ancona, come al solito sempre lei, com'è messa a palazzetti fra Baraccola, Osimo, Jesi e Fabriano), impianto tecnico di dimensioni minime (anche il soffitto è basso), infrastrutture collegate inesistenti (lounge, bar, zona di ingresso ecc. ecc.); già a quell'epoca, che la Lube ancora non c'era, sarebbe bastato un po' più di coraggio per realizzare, nel capoluogo, una struttura degna di una città come Macerata non solo per lo sport ma per tante altre iniziative (convegni, concerti, manifestazioni). Ora, ed è qui che nasce la mia proposta, anche la Sutor Pallacanestro Montegranaro è senza casa; un anno a Porto San Giorgio un altro anno ad Ancona e poi... e poi... e poi anche gli sponsor (che sono quasi di casa) si stancano di vedere la propria creatura girovagare senza avere un palazzetto e una sede degna di questo nome e mollano l'osso. Se i nostri amministratori, se le società sportive interessate, se gli sponsor intravvedono una sinergia sul Fontescodella perché non tentare una operazione collegata e provare a parlarne. Io ritengo che l'unione faccia la forza e che un abbozzo di progetto si può tentare.
  • Incidente con la moto a Fontenoce
    Due fratelli in ospedale

    101 - Lug 1, 2012 - 9:28 Vai al commento »
    Rumeni o non Rumeni la questione è un'altra: Quanti sono i motociclisti che in caso d auto in colonna si mettono in coda e aspettano (come gli automobilisti) che si sblocchi il traffico? Pochi.. quasi nessuno. e poi ci chiediamo perché succedono certi incidenti? Sorpassano dove c'è divieto, alt'altezza degli incroci, non rispettano le file, fanno slalom nel traffico. Oltre ad essere degli abili acrobati ci vuole, ora come ora, parecchia fortuna per non finire per terra. Cari motociclisti ripassatevi il codice della strada!!!!   P.S.: se ho buona memoria in quel tratto della Regina c'è divieto di sorpasso    
  • Rivoluzione delle Province
    Macerata destinata a scomparire?

    102 - Giu 26, 2012 - 19:41 Vai al commento »
    Secondo me si sta facendo un gran baccano per poco o niente. In effetti gli unici risparmi che si potranno ottenere da questa operazione saranno soltanto per l'azzeramento dei costi della politica in quanto il personale in organico alle province non potrà essere né smantellato (stradini, centri per l'impiego, personale delle scuole ecc. ecc.) e né, pertanto, assegnato ad altre mansioni "regionali" o "comunali". Certo è che se non si dovessero più pagare: presidente, vice presidente, assessori, uffici di rappresentanza, sponsorizzazioni agli amici, costose trasferte a Roma (se non all'estero) ecc. ecc.... vedremo dei bei tagli ai costi delle province (intendo tutte... piccole e grandi). E dico anche di più... se tanto ci tengono, i nostri cari politici, alla loro visibilità e al loro prestigio possono anche rimanere tutti a governare le province... ma lo farebbero gratis per il bene della comunità? Il problema in fondo in fondo è che la base dei politici del nostro paese si è, in questi ultimi decenni, man mano sempre più allargata; si sono creati in questi anni organismi, comunità, enti parastatali, uffici di rappresentanza dove collocare, a spese dei contribuenti, una sempre più vasta pletora di ex-politici che a fine carriera si sono garantiti una vita privilegiata senza mai aver avuto un'altra professione o mestiere nella vita.
  • Curavano i pazienti senza averne titolo
    Sequestrato uno studio odontoiatrico

    103 - Giu 21, 2012 - 10:35 Vai al commento »
    Vedendo meglio il filmato di CM mi sembra di scorgere un palazzo di Via dei Velini...
    104 - Giu 20, 2012 - 19:13 Vai al commento »
    Voglio fare un commento un po' controcorrente. Ma è proprio vero che i pazienti erano ignari della situazione? Quando si va dal dentista, che più o meno profumatamente paghiamo, sappiamo tutti chi è l'odontoiatra (il dentista) e chi è l'odontotecnico (l'artigiano che fa le protesi a cui, per capirci, “è vietato mettere le mani in bocca al paziente”). Molto spesso in questi posti, come in altre situazioni, c'è sempre un po' la complicità fra cliente e fornitore (non è vero?) se non altro per una questione di tariffe. Suvvia chi è che non si è mai fatto fare trattamenti medicali da gente senza titolo (parlo ad esempio di massaggi fatti da praticoni vari, di visite oculistiche fatte dall'ottico, di trattamenti di riabilitazione fatti da istruttori di ginnastica ecc. ecc.) per non parlare poi di tutto quel mondo sommerso di "artigiani" a buon mercato (che non pagano né contributi, né Iva e né tasse) quali idraulici, meccanici, imbianchi di secondo mestiere che la mattina sono dipendenti da qualche parte e il pomeriggio arrotondano lo stipendio. Guardando il discorso da questa prospettiva ci accorgiamo così che l’illegalità è più che mai diffusa e che oggi i finanzieri hanno solo "spalato un po’ d’acqua con il forcone".  
  • L’Orage conquista Musicultura
    Ian Anderson incanta lo Sferisterio

    105 - Giu 18, 2012 - 17:47 Vai al commento »
    @ Marco Ribechi Rispetto la tua opinione ma permettimi di dire che le proposte arrivate quest'anno a Musicultura sono state così eterogenee che era inevitabile che si verificasse una spaccatura nei giudizi. A mio parere il gruppo L'Orage ha presentato un giusto mix di creatività, innovazione e gusto musicale e non solo perché suonavano la ghironda o l'organetto ma anche per un contenuto aggraziato sia nei testi che in tutta la composizione musicale. In questa occasione, e Musicultura ne è un po' l'emblema, si è premiata proprio LA NUOVA TENDENZA DELLA CANZONE D'AUTORE anche se, ed in questo ti posso dare ragione, l'immediata orecchiabilità ed il ritmo incalzante (a tempo di marcia) del brano ne hanno favorito il gradimento sia radiofonico che della platea. A mio personale giudizio gli altri 7 finalisti, pur presentando ottime proposte, non hanno saputo presentare, dal punto di vista meramente musicale, in modo altrettanto convincente una vera e propria novità sonora. Musicultura comunque è un trampolino di lancio e chi avrà stoffa (ad esempio Pacifico che ci ha deliziato con la sua musica oltre ad essere autore valente e raffinato) saprà farsi largo e trovare il suo posto al sole.
  • Corridonia chiama Macerata:
    “Noi abbiamo fatto il possibile,
    ora allarghiamo il ponte sul Chienti”

    106 - Giu 16, 2012 - 11:13 Vai al commento »
    Raddoppiare il ponte sul Chienti a cosa può servire? Soltanto ad attraversarlo con un po' più di velocità per poi impantanarsi di nuovo fra la nuova rotatoria e quella già esistente di Piediripa oppure per fare le interminabili code sia sulla provinciale che scende da Macerata (via Bramante) o su quella che attraversa la zona industriale di Corrdonia (viale Pausula). A guardare bene quello che crea la maggior parte del caos è proprio il mischiare il traffico veicolare di chi, dalla superstrada deve raggiungere Macerata e vice-versa, con chi si muove nelle zone commerciali e produttive di Piediripa e Corridonia. A mio parere, come già da altri accennato, se si realizzerà uno nuovo svincolo, solo per Macerata, fra Piediripa e Sforzacosta (da allacciare poi alla via Mattei) vedremo che il volume del traffico di quel ponte e di tutto il resto della zona si dimezzerebbe. Nel contempo ne guadagnerebbero Sforzacosta che, più o meno, soffre dello stesso problema e la zona delle Vergini che, in certe ore del giorno, è perennemente intasata dal traffico proveniente da Piediripa. Pertanto raddoppi di corsie e altre rotatorie non saranno più necessarie.  
  • Corridonia: nasce lo Juve Club intitolato a Claudio Marchisio

    107 - Mag 29, 2012 - 10:19 Vai al commento »
    Io, invece, lo avrei intitolato Juventus Club TRE STELLE: 1^ stella: Moggi 2^ stella: Giraudo 3^ stella: Agricola @ pierre è proprio perché ci facciamo i cavoli nostri che vorremmo non vedere più la Juventus fare impunemente quello che ha fatto in questi ultimi 40 anni...
  • Centrale eolica a Camerino
    Cresce la tensione

    108 - Mag 23, 2012 - 12:33 Vai al commento »
    Non sono un tecnico e forse dirò qualche fesseria ma esprimo anche io i miei dubbi circa la complessità del progetto. a) 17 grattacieli di 40 piani, in una zona quasi incontaminata e paesaggisticamente parlando molto suggestiva, è obiettivamente una follia; b) l'efficienza degli impianti eolici è modesta rispetto ad altri fonti di energia rinnovabile; c) gli impianti, quando sono in funzione (anche a bassa velocità delle pale), sono molto rumorosi... mi pare di ricordare che in altri posti dove sono stati installati si sente il loro mulinare anche a distanza di kilometri (soprattutto di notte)...e chi li vicino abitasse e volesse dormire in santa pace come dovrebbe fare? d) spesso la selvaggina e i volatili, stanziali e migratori, finiscono per abbandonare quei siti e questo non farebbe altro che impattare molto negativamente sull'ecosistema di questi luoghi. E' ovvio che l'energia serve ed è indispensabile ma dobbiamo fare questa considerazione: la popolazione italiana sta lentamente crescendo e anche l'esigenza di energia man mano aumenta di conseguenza ma, attenzione, dobbiamo tutti cercare di non sprecarla dotandoci di apparecchi sia domestici che di utilizzo industiale più ecologici (le cosiddette Green Machines) e tentare, anno per anno, di abbassare l'uso pro-capite di kw. Molto è stato fatto in questi ultimi anni, dalla lampade a basso consumo (a led) a motori elettrici più piccoli e più efficienti;da elettrodomestici con meno assorbimento (si pensi ai prodotti di Classe A...) fino ai pannelli fotovoltaici; spero che gli studi e le scoperte dei tecnici in questo settore siano sempre di più e troveremo una strada diversa per ottenere lo stesso risultato.
  • Quale destino per l’incompiuta
    lungo la superstrada a Corridonia?

    109 - Mag 19, 2012 - 16:52 Vai al commento »
    @ vincenzo bellini mi guarderei bene dal destinarlo ad appartamenti per bisognosi. Vogliamo ripetere l'esperienza Hotel House? Ed inoltre: a guardare bene la struttura sembrerebbe quasi finita (a parte i vetri rotti e i numerosi grafiti) ma così non è; anzi, è completamente vuoto al suo interno non esistono impianti, infissi, pavimenti, rivestimenti; niente di niente. Il mostro, a mio modo di vedere, per essere completato succhierà ancora milioni e milioni di Euro. Un mio consiglio? Chiamiamo quelle ditte americane specializzate negli abbattimenti di strutture in cemento armato e liberiamo la campagna da questo obbrobrio.
  • False sponsorizzazioni sportive
    53 persone indagate dalla Finanza

    110 - Mag 16, 2012 - 19:23 Vai al commento »
    Il problema è fondamentalmente un altro, purtroppo. Questo sistema, largamente diffuso in tutta Italia, ma forse anche fuori, è da anni l'unica fonte di sostentamento delle piccole società sportive (ma, forse, anche qualcuna di quelle grandi ne sta approfittando). E' una grossolana alchimia fiscale che da una parte consente a contribuenti senza scrupolo di scaricare cifre più elevate rispetto a quelle pagate (insieme alla deduzione dell'Iva) e dall'altra agevola le società sportive che possono così permettersi di sostenere le spese organizzative (trasferte, manutenzione impianti, iscrizione ai campionati ecc. ecc. ) e a qualcuna anche di stipendiare con € 1.000,00 al mese il centravanti Pinco Pallino che altrimenti in quella squadra non vorrebbe mai. E' ovvio che siamo davanti a truffe e frodi vere e proprie ma penso che se vogliamo sostenere lo sport e non farlo morire sia necessaria da parte del governo una completa rivisitazione delle normative fiscali sia per gli sponsor che per le società sportive; eviteremo così questi illeciti e i nostri ragazzi potranno ancora fare dello sport senza pagare di tasca propria.
  • Quintuplicate le cifre
    per l’inumazione al cimitero

    111 - Mag 11, 2012 - 19:15 Vai al commento »
    C'è una crisi in giro che fa tremare le gambe; le aziende, le famiglie... tutti stanno tirando la cinghia per superare questo momentaccio.... e cosa fa la nostra amministrazione? Aumenta in modo sconsiderato tariffe e servizi; l'anno scorso del 30% la TA.R.S.U. pochi giorni fa si è parlato dell'acqua.. sta arrivando l'IMU e non si capisce neanche quali saranno le aliquote che ci toccheranno. Nella mia famiglia stiamo tutti riducendo le spese superflue e rinunciando anche a quei piccoli piaceri che un po' ti gratificano (qualche uscita al cinema, la partita della Maceratese, la pizzata con gli amici al ristorante stanno via-via rarefacendosi) ma la grande famiglia municipale a risparmiare non ci pensa proprio. Per non tartassare noi cittadini non sarebbe meglio che il Comune di Macerata desse una bella sforbiciata alle diverse voci di uscita inutili e spoporzionate che ancora compaiono in bilancio (consulenze, sponsorizzazioni, spese di rappresentanza ecc. ecc.)? E ancora: Tutte le aziende partecipate dal Comune (es.: APM, SMEA ecc.) perché devono avere quei corposi e facoltosi consigli di amministrazione, dirigenti, funzionari che ci costano un mare di soldi? Ce n'è da fare...
  • Tutti uniti contro la chiusura delle Poste

    112 - Mag 8, 2012 - 18:31 Vai al commento »
    @Sirandrew Frequento, il meno possibile, l'ufficio di Piediripa e talvolta quello di Collevario e anche qui non si può certo parlare di luoghi dove efficienza e velocità accompagnino il lavoro degli impiegati. Secondo me i problemi sono due: a) la gestione computerizzata degli uffici non è certo un miracolo di celerità e tutti ci ricordiamo i frequenti intoppi con black out totali accaduti in questi ultimi mesi che hanno creato malumori e contestazioni in tutta Italia; ma, soprattutto b) per uno che lavora ce n’è almeno un altro che, anche se sta agli sportelli e pur facendo (senza alcuna fretta) attività che secondo me possono essere fatte durante la chiusura degli stessi (tipo dopo le 13:00), ti guarda che sbuffi e che non vedi l'ora di andartene; ciononostante gira il cartello con la scritta CHIUSO e arrivederci. La privatizzazione della Poste con la contestuale liberalizzazione della distribuzione della corrispondenza è ancora un fatto recente e in Italia stenta ancora a decollare una vera concorrenza fra operatori in questo settore. Non ultimo voglio sottolineare che per chi è portatore di handicap oppure è anziano arrivare all’ufficio postale può diventare un’impresa; quelli di Macerata, fatta eccezione per Collevario e per la Pace, sono raggiungibili solo ed esclusivamente a piedi perché non hanno praticamente parcheggio (via Corridoni e via Marchetti ce l’hanno solo in divieto di sosta, piazza Oberdan è sul cucuzzolo di Macerata a debita distanza da qualsiasi posto macchina, via Lorenzoni  ne avrebbe uno ma una bella rampa di scale da superare.
  • Palasport Fontescodella: Sacchi e Guzzini chiedono di convocare un tavolo istituzionale

    113 - Apr 27, 2012 - 9:48 Vai al commento »
    Mai come adesso siamo vicini, e con tutte le intenzioni, all'ampliamento del palazzatto dello sport di Fonte Scodella. Ancora una volta, per partito preso (e sottolineo la parola PARTITO), la popolazione dei detrattori torna a prendere di mira due splendide realtà, come quella della Lube e della Banca delle Marche, con assurdi ed incomprensibili veti. Forse la gratitudine non si trova nel vocabolario di queste persone.  Ci troviamo davanti ad una realtà che con competenza, passione, merito, tenacia ha riportato la nostra città alla ribalta nazionale ma ancora c'è in giro gente che non sa guardare oltre l'ombra del proprio naso. Con un po' di fantasia e con buona saggezza leggo sopra la brillante idea di Stefano Nardi... costruttiva, intelligente e anche economica (visto che siamo in crisi e che i soldi non bastano mai). Mi viene da pensare... e se Fonte Scodella diventasse anche la casa della Fabi Shoes di Montegranaro? Potrebbe essere un ottima sinergia fra due città tutto sommato vicine sia nella distanza che negli interessi. La serie A1 della Pallavolo e la serie A1 della Pallacanestro, è utopia?
  • Via Cioci e via Robusti chiuse al traffico nell’orario di uscita dalle scuole

    114 - Apr 20, 2012 - 19:20 Vai al commento »
    A leggere bene il divieto di transito durerà solo 40 minuti al giorno, per 6 volte alla settimana (salvo festivi) e per i 9 mesi dell'anno scolastico... non mi sembra una catastrofe... Magari il comune potrà dare qualche permesso auto ai genitori con figli portatori di handicap che frequentano quelle scuole. Ad oggi, a ben vedere, in quei 40 minuti in quella via c'è un vero e proprio caos con macchine parcheggiate ovunque in attesa dell'uscita da scuola dei ragazzi, con autobus e corriere che si sfiorano e che talvolta non riescono neanche a passare. Mi auguro che da lunedì non si intasino le vie immediatamente vicine (Via Gino Valentini, Piazza Ugo Pizzarello, Via Mario Morbiducci)....
  • Una città schiacciata sotto il peso delle scelte non fatte

    115 - Mar 29, 2012 - 11:13 Vai al commento »
    Mi permetto di aggiungere anche il mio commento: Si dice da più parti che il comune di Macerata, in questi tempi di ristrettezze, non potrà farsi carico di spese pazze e sconsiderate. Mi permetto di obiettare. Fra poco arriverà l'IMU e tutti ci accorgeremo quali tariffe saremo costretti a pagare... e poi, non ce lo scordiamo, siamo uno dei comuni con il più alto costo della TARSU (è aumentata quasi del 30% l'anno scorso) dove, nonostante la raccolta differenziata, quasi tutto viene incenerito a pochi km. da casa. Paghiamo tutti tasse di serie A per servizi di serie D. Allora mi viene da dire... ma dove vanno a finire tutti i nostri soldi?
  • L’arte maceratese
    piange la scomparsa di Carlo Bruzzesi

    116 - Mar 22, 2012 - 12:29 Vai al commento »
    Vedere dei pollici rossi anche sui necrologi è francamente irritante e desolante. Mi viene da pensare che ci sono Maceratesi che con costanza e puntuale precisione hanno, per obiettivo giornaliero, quello di mitragliare i commentatori più assidui vuoi per antagonismo politico, vuoi per invidia, vuoi per posizione sociale, vuoi per becero disfattismo. Si può dissentire su osservazioni di vario genere (notizie di cronaca, di politica e di costume) e quindi disapprovare con il pollice rosso... ma si può anche leggere senza dover per forza cliccare quei pollici se non si ha una propria opinione precisa. Diamo un senso a questa fantastica bacheca Maceratese. Grazie.
  • Clamoroso a Civitanova
    Corvatta batte Silenzi

    117 - Mar 19, 2012 - 12:23 Vai al commento »
    @ lorenal @ Siggy Secondo me saranno cavoli amari per i condomini di Silenzi perché, con la prospettiva di doversi presentare alle imminenti elezioni primarie per la nomina dell'amministratore del suo condominio, almeno qui lo faranno vincere... ;-) .
  • L’IPOCRISIA AL POTERE
    L’Ircr e quelli del “non potevamo sapere”

    118 - Mar 16, 2012 - 12:23 Vai al commento »
    Proporrei all'Italappalti di ammodernare a proprie spese il Palazzetto dello Sport e di costruire il nuovo polo natatorio... Se le cifre di cui si parla sono queste... beh, a questi signori rimarrà comunque un sostanzioso resto. Mah! in città le cose vanno più o meno sempre così... si strilla per poco e si tace quando ci fanno secchi 10milioni sotto il naso.
  • Abbattuto a Muccia l’ultimo diaframma
    della galleria “La Rocchetta”

    119 - Feb 17, 2012 - 20:20 Vai al commento »
      @ mario iesari Il costo della Superstrada 77 sarà sicuramente elevato, data sia l'orografia del territorio che il notevole dislivello da superare. Dati i complessi sistemi di gare di appalto e di commissioni pubblico/private, che in questi anni hanno preso in carico questa impresa, ritengo di poter dire che sarà difficile che si realizzino anche qui da noi i soliti scandali che nel recente passato hanno riguardato altre opere pubbliche di questo livello. Mi stupisce che, con il solito qualunquismo e la solita frase fatta "ci sarà da fare una bella inchiesta", qualcuno del maceratese disapprovi (se non addirittura ostacoli) le risorse che una volta tanto (sottolineo, una volta tanto) lo stato spende per rilanciare la crescita delle zone depresse del nostro entroterra. Devo precisare che qui non si tratterà della solita incompiuta o dell'ennesimo sperpero di pubblico denaro ma di una infrastruttura di collegamento fra Tirreno ed Adriatico che, iniziata quasi 30 anni fa, deve essere ancora completata. Qui non si sta parlando di costruire il palazzetto del ghiaccio per i praticanti di Hockey e Pattinaggio di Crotone né di realizzare l'aeroporto internazionale per gli abitanti del casentinese... qui è ben altro... è l'ABC per far ripartire un territorio, a cavallo degli Appennini, che dire sia arretrato ed isolato è poco.  
  • Da tutto il mondo per crescere
    “Nella scuola esempio di integrazione
    mancano all’appello solo i maceratesi”

    120 - Gen 21, 2012 - 12:23 Vai al commento »
    Beh, l'argomento è spinoso e di difficile soluzione. Si parla, giustamente, di integrazione nella vita e nella comunità italiane ma ci si rende anche conto che, quando nelle classi ci sono ormai quasi la metà di bambini di origine straniera, questo sarà inevitabilmente molto faticoso se non quasi impossibile. Va anche aggiunto che, nella scuola, la multirazzialità è un fenomeno che purtroppo non sempre si accompagna a efficienza e rendimento dei nostri bambini/ragazzi nel loro percorso formativo. Molte prime classi della scuola primaria (e non solo), infatti, marciano a due velocità fra bambini che hanno più facilità di apprendimento (che si annoiano e si appiattiscono) e altri che invece arrancano faticosamente. Sono d'accordo che vi sia la massima e rapida integrazione fra i "italiani" e "non"; peggio sarebbe ghettizzare ed isolare, fin dalla scuola, quanti sono qui in Italia per lavorare e per avere un futuro migliore.
  • Residenti contro la chiusura
    di corso Matteotti
    “Vivere in centro è una condanna”

    121 - Gen 16, 2012 - 18:07 Vai al commento »
    @ Nicola Perfetti di fare il candidato alle prossime comunali non ci penso proprio (non ho così tanto pelo dentro lo stomaco da poter digerire purghe e minestrine varie e, altrettanto, non così tanta salute da poter sopportare spifferi di corrente e starnuti vari dei soliti "noti"). Certo è che Macerata, mai come ora, ha bisogno di uscire dalle pastoie della vecchia politica affarista e sonnolenta per essere presa in mano da gente più pragmatica e illuminata; meno legata alle nomenclature dei partiti, più libera e decisionista. Circa il patto di stabilità del comune... beh, avrei da obiettare... con la TARSU che ci fanno pagare, con l'ICI (o IMU) che andremo a ripagare, con la possibilità di poter dare in concessione per 25/30 anni l'opera che potrebbe finanziare qualche privato... (o è meglio pagare un sacco di milioni ad un privato per un terreno dove non costruire la mitica piscina!?)
    122 - Gen 16, 2012 - 12:28 Vai al commento »
    Non dobbiamo nascondercelo, ma siamo cittadini di una piccola città e la nostra mentalità chiusa (e ottusa) per anni non ha fatto altro che allontanare e disincentivare la vivibilità del nostro bel centro storico. Le amministrazioni fin qui succedutesi, specchi fedeli (non dobbiamo negarcelo) della popolazione che vi abita, hanno fatto ben poco per migliorare la situazione. Rendite di posizione, speculazioni immobiliari dei soliti "noti", gretta mentalità paesana stanno uccidendo Macerata. Ha ragione Nicola Perfetti quando dice con amarezza "ti fai un giro delle mura e ti pare di aver visto il mondo!!" perché dentro quel perimetro si fa di tutto per allontanarti; non si creano parcheggi e attracchi per facilitarne l'ingresso, non si danno vere agevolazioni per riqualificare le vecchie abitazioni, si danno permessi e si chiudono gli occhi ai soliti notabili (più o meno facoltosi) che continuano a fare i propri comodi... ma nessuno ancora si accorge che la città è sempre più lontana dal suo centro storico e sta scivolando inesorabilmente a valle (o sulla costa). I negozi del centro chiudono uno dietro l'altro, il degrado di alcune vie (quelle meno battute dallo struscio) peggiora sempre di più, è praticamente assente la vigilanza notturna e si lascia sempre più spazio a fenomeni di piccola delinquenza e agli schiamazzi. Vivere in centro non è mai stato un privilegio ma oggi diventa sempre di più un grosso sacrificio e siccome io non sopporto le città "vetrina" dedicate solo ad uffici pubblici e a negozi auspico che ci si ravveda e che si ripensi in modo radicalmente diverso il "vivere la Città" (come è scritto sul sito internet del nostro comune). Si limiti la circolazione e i parcheggi in centro, mi sta bene; ma non mi mandate a trovare uno spazio di sosta (con pagamento della solita gabella) a 2km. da casa. Come sopra accennavo si creino parcheggi da lunga sosta e attracchi meccanizzati (ascensori, scale mobili... fate voi) nell'immediata cinta muraria della città, si realizzino altri silos liberando quelle migliaia di metri quadri di vecchi palazzoni vuoti ed inutili. Perugia, città simile e vicina alla nostra (anche se ben più grande) da anni ha risolto in modo semplice e conveniente il problema della vivibilità e della sostenibilità del suo grande e meraviglioso centro storico; e di città come Perugia ce ne sono molte altre, sia in Italia che nella vecchia Europa, ma noi stiamo peggio di tutte. Queste pagine sono lette e commentate da architetti ed ingegneri che, sono sicuro, hanno tante e tante volte pensato di poter risolvere la questione... si facciano avanti, dicano la loro, facciano proposte... io sono solo un modesto ragioniere.
  • Le “cronache” …maceratesi del 2012

    123 - Gen 9, 2012 - 12:19 Vai al commento »
    Caro Roberto, mi aspettavo, nel corso del 2012, anche una drastica riduzione della Tarsu. D'altra parte i cittadini Maceratesi separano, più o meno con solerzia, i loro rifiuti (la città è piena di campane dei rifiuti variemente colorate) ma l'amministrazione, non si sa il perché (è dannatamente sfortunata!!!), non riesce a vendere quanto raccoglie (carta, vetro, acciaio) e anzi aumenta smisuratamente la tassa. Dovremo aspettare il 2013?
  • Raid a Collevario
    Nomade 20enne in manette

    124 - Dic 16, 2011 - 17:31 Vai al commento »
    Notizia di pochi giorni fa nella cronaca locale: Un ragazzo di 17 anni, nel corso di alcuni arresti fatti all'Hotel House di Porto Recanati, è stato accompagnato in stazione per essere rimpatriato in Germania dove deve ancora scontare alcuni anni di riformatorio (o carcere). Alla partenza era straziato dal pianto. Temo, purtroppo, che queste ragazze si strazieranno dal ridere. Amara considerazione ma sarà così.
  • Guida ubriaco e senza assicurazione
    Rischia multa fino a 10.000 euro

    125 - Dic 10, 2011 - 18:36 Vai al commento »
    Non è la multa ad essere esagerata; è più esagerato guidare in stato di ebrezza e senza assicurazione. Tra l'altro, come dice anche @Stefano Petrucci, è impensabile per ciascuno di noi circolare senza patente, senza assicurazione e magari con la revisione scaduta ma è oggettivamente riscontrato che ci sono in giro sempre di più macchine con polizze assicurative fasulle (nella sola regione Campania se ne stima un parco circolante di oltre il 10%!) intestate a prestanome che non hanno niente da perdere e che non sono perseguibili neanche penalmente. Gli organi di polizia stradale però dovrebbero fare di più; oltre a fare le multe con l'autovelox o fermare (giustamente) i giovani per poi fargli l'etilometro dovrebbero essere più incisivi anche con queste tipologie di vetture, di solito piuttosto vecchie e mal tenute con danni in giro sulla carrozzeria, smarmittate con gas di scarico da petroliere. Lo stato dovrebbe, in casi come questi, consentirne la confisca senza tanti complimenti che tanto, a ben vedere, queste multe non le può pagare nessuno.
  • Via Cioci ore 13.08

    126 - Dic 6, 2011 - 12:10 Vai al commento »
    Penso che sopportare questo minimo disagio (in fin dei conti si tratta di pochi minuti al giorno) sia più che accettabile per il frenetico e sempre spazientito popolo degli automobilisti.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy