5 Stelle: “Mai accordi sottobanco,
i cittadini vadano a votare”

MACERATA - Carla Messi mantiene la neutralità sul ballottaggio: "Libertà di voto a tutti". Apertura sui temi condivisi: "Con riguardo alle nostre tematiche saremo aperti a dialogare con tutti. Pur ribadendo che il nostro movimento non ha incontrato nessuno dei due contendenti"
- caricamento letture
Carla Messi oggi in conferenza stampa con l'avvocato Paolo Storani

Carla Messi oggi in conferenza stampa con l’avvocato Paolo Storani

Carla Messi chiama i cittadini alle urne per il ballottaggio di domenica pur mantenendo la sua neutralità: «Lasciamo libertà di voto a tutti i nostri elettori» è la dichiarazione della candidata sindaco uscita dal voto del 31 maggio con il 13,6 %. Adesso per Messi e compagni si aprono le porte del consiglio comunale con la possibilità di avere un consigliere in più, in caso di vittoria di Romano Carancini. Nel caso di vittoria del sindaco uscente, al più votato Roberto Cherubini (159 preferenze) si aggiungerebbe infatti anche il secondo classificato della lista, Marco Alfei (128 voti). Come dichiarato dalla stessa Messi comunque il numero dei consiglieri non sembra interessare ai 5 Stelle che hanno già inziato a lavorare sui punti del programma da portare in assise: «Abbiamo già organizzato la squadra – dice Messi – dividendoci in base ai temi in base alle commissioni consiliari. La linea sarà andare avanti sui temi che possiamo condividere con l’amministrazione che verrà. Tanto più che abbiamo notato, con piacere, che il nostro programma è stato plagiato sia dal centro destra che dal centro sinistra». Intanto il Movimento maceratese prede una posizione ufficiale sul ballottaggio in una nota in cui invita la cittadinanza al voto:

conferenza movimento 5 stelle Messi«Quali esponenti del MoVimento 5 Stelle di Macerata, rivolgiamo l’invito, pienamente partecipe e non di stile, a partecipare al rito democratico del ballottaggio che si celebrerà domenica prossima, 14 giugno. Anche l’onorevole Alessandro Di Battista, che tra l’altro ha sostenuto direttamente il nostro candidato sindaco, Carlo Messi, proprio in questi giorni ha dichiarato che “Per noi gli elettori non sono pecore a cui qualcuno deve indicare la strada, l’importante è che si vada al voto, l’astensionismo è il peggior male”. I cittadini maceratesi che così numerosi hanno tributato al nostro movimento, all’esordio della primissima uscita elettorale sia in Comune che in Regione, la dignità e la responsabilità di seconda forza politica, potranno esercitare il proprio diritto-dovere di voto anche se la nostra candidata non sarà presente tra i contendenti. Infatti, chi sarà prescelto al voto di ballottaggio dal corpo elettorale incarnerà la funzione istituzionale di sindaco di tutti i cittadini. Come tale è giusto e coerente che un movimento come il nostro, che ha a cuore le istituzioni, inviti convintamente i propri elettori a recarsi alle urne.

conferenza movimento 5 stelle Messi-Storani 4«Gli italiani tutti – continua la nota – non solo i maceratesi ed i marchigiani, hanno imparato, nei pochi anni dalla sua nascita, ad apprezzare i valori sui quali si fonda la forza propellente di un movimento che nasce dal basso, su poche, ma basilari istanze. Su tali argomenti abbiamo strutturato anche a Macerata il nostro programma elettorale, completo, forte e coerente. Ed anche unanimemente apprezzato (e, sia detto senza malizia, anche plagiato). Sono le nostre Cinque Stelle: acqua, ambiente, trasporti, sviluppo, energia. Su tali trasparenti temi ci stiamo battendo da più di cinque anni, trasformando i palazzi del potere in costruzioni di vetro dove è possibile vigilare a nome di tutti gli Italiani. Alcuni risultati sono già evidenti, anche se scarsamente divulgati dai media. Cittadini, istituzioni, corpi sociali, associazioni e partiti, per migliorare la nostra Città, pur ribadendo che il nostro movimento, nel lasso di tempo intercorso dopo la consultazione elettorale del 31 maggio 2015, non ha incontrato nessuno dei due contendenti al ballottaggio, non ha fatto e non farà mai accordi sottobanco, né con il sindaco uscente, né con la candidata antagonista. Al vincitore augureremo un convinto incoraggiamento di buon lavoro. Gli argomenti ed i temi saranno la nostra stella polare nella attiva e generosa partecipazione alla vita consiliare del comune di Macerata. Mai le poltrone».

(Cla. Ri.)

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X