Cicarè contro il park Rampa Zara
«Manca la domanda di parcheggi,
ecco i dati che lo dimostrano»

MACERATA - Il consigliere di opposizione ritiene non motivato l'intervento multimilionario nell'area di viale Leopardi che ha ricevuto l'ok della maggioranza su proposta dell'assessore Iommi. E cita lo studio Sintagma secondo cui le strutture esistenti per posteggiare le auto a pagamento sono già sottoutilizzate
- caricamento letture
Cicare_ConsiglioComunale_FF-5-325x217

Alberto Cicarè

 

Il capogruppo comunale di Strada Comune Potere al Popolo Alberto Cicarè ha affidato a una interrogazione il giudizio negativo sull’intervento appena ribadito dall’assessore Silvano Iommi per il parcheggio di Rampa Zara. Cicarè rileva come «il Comune di Macerata ha già affidato con determine di maggio e giugno 2021 a professionisti incarichi per la redazione del modello 3D del parcheggio e dei documenti preliminari alla variante urbanistica, compresa una relazione di fattibilità geologica e una verifica della compatibilità idrogeologica, risulta un’ipotesi progettuale su tre piani sotto il livello di Viale Leopardi, di cui due occupati da parcheggi, per un numero non definito di posti auto, l’Amministrazione – aggiunge il consigliere – ha presentato un programma triennale delle opere pubbliche in cui è previsto, per l’anno 2024, una somma di dieci milioni di euro per la realizzazione del parcheggio a Rampa Zara».

Il consigliere Cicarè rispolvera anche il piano redatto da Sintagma nel 2012, uno studio di fattibilità per un parcheggio a raso sotto Rampa Zara prevedendo un costo complessivo dell’opera di circa tre milioni e individuando il rientro economico dell’opera con un tasso di occupazione dell’80% dei posti disponibili (543) nello stesso parcheggio. Resi noti da Cicarè anche i risultati di uno studio Sintagma del 2018 sul tasso di utilizzo dei posti nei parcheggi a pagamento. Al Garibaldi 41 su 362 posti disponibili, in Tribunale 39 su 156, allo Sferisterio 69 su 438, al Centro storici 99 su 405, in via Armaroli 69 su 75 e al Direzionale 56 su 80.

«Considerato – rileva Cicarè – che questa amministrazione ha espresso pubblicamente, più volte, la scelta di vincolare l’eliminazione della sosta in Piazza della Libertà alla realizzazione di un nuovo parcheggio sotto Rampa Zara; si interroga l’Amministrazione comunale  se siano stati forniti i dati relativi alla fattibilità geologica e alla verifica della compatibilità idrogeologica; a che punto è l’interlocuzione con la Provincia per la verifica delle condizioni per la variante urbanistica; se l’Amministrazione abbia previsto la realizzazione di uno studio di fattibilità economico-finanziario per la realizzazione di un ulteriore parcheggio con le caratteristiche indicate dall’assessore e i costi previsti dall’Amministrazione nel programma triennale delle opere pubbliche, prima di intraprendere gli atti preliminari alla sua realizzazione, con i relativi costi;  se l’Amministrazione consideri effettivamente che un parcheggio realizzato due piani sotto il livello di Viale Leopardi possa essere sostitutivo della sosta attualmente consentita in Piazza della Libertà».

(L. Pat.)

Via libera dalla maggioranza al Belvedere delle Fonti, il piano di Iommi per Rampa Zara

Articoli correlati

 






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =