Focolai Covid all’ospedale di Macerata,
pazienti trasferiti a San Severino:
«Iniziate le operazioni»

SANITA' - Il terzo piano è stato destinato a ospitare contagiati che non sono gravi ma hanno bisogno di ultimare il ciclo di cure. I trasferimenti partiti in serata da due reparti del capoluogo dove sono stati riscontrati alcuni casi. L'assessore comunale Jacopo Orlandani: «Ampie rassicurazioni da Asur e Regione. Saltamartini ci ha detto che investirà molto su Oculistica e Oncologia»
- caricamento letture
ospedale-san-severino-2-650x488

L’ospedale di San Severino

 

di Luca Patrassi

Iniziati questa sera i trasferimenti dei pazienti all’ospedale di San Severino, dopo che nel pomeriggio c’è stato uno slittamento dell’apertura prevista per le 15. Alcuni di questi degenti arrivano da Macerata dove ci sono due focolai in altrettanti reparti (Medicina e Neurologia) e un terzo si era registrato la scorsa settimana (a Nefrologia), che sarebbe risolto. Un trasferimento necessario per evitare il rischio di ulteriori contagi. L’assessore Filippo Saltamartini aveva annunciato ieri il trasferimento di pazienti che non sono gravi ma hanno bisogno di completare il ciclo di cure. Tra questi pazienti alcuni arriveranno da Macerata in seguito a focolai che si registrano in due reparti. Intanto a San Severino è tutto pronto da questo pomeriggio per ricevere i pazienti. I dirigenti dei vari reparti ospedalieri si sono puntualmente organizzati per il trasferimento dei pazienti positivi, dimissioni, nuovi ingressi, sanificazione dei locali, famiglie dei pazienti da avvisare.

Asur_Provincia_FF-5-650x433

Daniela Corsi

Tutti pronti, o quasi. All’ora indicata (le 15) non è successo nulla ma c’è stato uno slittamento di alcune ore. La direttrice dell’Area Vasta 3, Daniela Corsi, ha fatto sapere che i trasferimenti sono in corso da questa sera.

La notizia, anticipata ieri da Cronache Maceratesi, dell’apertura di un reparto Covid a bassa intensità di cura al terzo piano dell’ospedale di San Severino ha fatto discutere molto in città, anche tra gli addetti ai lavori ospedalieri. Nessuna presa di posizione al momento dalle varie associazioni che si occupano di sanità e di territorio e la motivazione è da ricercarsi nel fatto che stasera è in programma un incontro tra i protagonisti dell’associazionismo settempedano. A parlare, per conto dell’amministrazione comunale guidata da Rosa Piermattei, è l’assessore con delega alla sanità Jacopo Orlandani: «Abbiamo avuto da parte dell’Asur e della Regione ampie rassicurazioni sul fatto che l’ospedale non sarà depotenziato in alcun modo.

Orlandani-Jacopo-e1558181829595-617x650

Jacopo Orlandani

Come tutti gli ospedali importanti dell’Area Vasta 3, quello di San Severino non si tira indietro in questo momento, abbiamo però la garanzia che la struttura resterà un punto di riferimento anche per il futuro.

La scelta della Regione è stata quella di non aprire il Covid Hospital di Civitanova e dunque ha dovuto far leva sugli ospedali importanti che ci sono in Area Vasta 3, dunque direi di non fare allarmismi quando non ci sono motivi. E’ stata una decisione repentina, ma ripeto che ho avuto la garanzia che non sarà toccato nulla ed anzi l’assessore Saltamartini ha detto che investirà molto su Oculistica e su Oncologia. Strumentalmente non mi sento di dire nulla, sono abituato a collaborare. E’ stata fatta questa scelta di non aprire Civitanova, ci hanno garantito che il reparto attivato a San Severino è legato alla fase di emergenza che hanno indicato in un massimo di 40 giorni, mi attengo a queste indicazioni e farò attenzione al mantenimento delle promesse fatte».

 

A San Severino i pazienti Covid: «Si parte da domani alle 15, andrà chi ha superato la fase acuta»

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =