Tutto pronto per il Bocelli day:
un Gala dinner di prelibatezze
prima della serata in Arena

MACERATA - Alle 18 si parte con l'aperitivo a Palazzo Buonaccorsi, a base di tipicità, preparato dallo chef Errico Recanati, seguirà la cena. Alle 21 lo spettacolo allo Sferisterio che sarà diviso in due parti. Il ricavato della serata andrà al progetto di ricostruzione della sede di San Ginesio dell’Ipsia “Renzo Frau”
- caricamento letture
bocelli-muccia-3-650x433

Andrea Bocelli durante una visita a Muccia insieme alla moglie

 

A Macerata è il Bocelli day: tutto pronto per la serata di musica e solidarietà in programma allo Sferisterio questa sera alle 21, “E lucevan le stelle”, promossa dal comune di Macerata con l’Associazione Arena Sferisterio a beneficio della nuova raccolta fondi della Abf – Andrea Bocelli Foundation per il progetto di ricostruzione della sede di San Ginesio dell’Ipsia “Renzo Frau” di Sarnano – sede di San Ginesio in accordo con il commissario straordinario per la ricostruzione. Alla serata parteciperanno maceratesi e non, il cui arrivo è atteso nel tardo pomeriggio di oggi. Alcuni sostenitori vicini alla Fondazione Andrea Bocelli hanno infatti deciso di offrire alla causa un contributo più alto partecipando non solo al concerto ma anche al Gala Dinner previsto a Palazzo Buonaccorsi o all’aperitivo allo Sferisterio, realizzati con il sostegno di Imt – Istituto Marchigiano di Tutela Vini rappresentato dai soci Belisario, Conti degli Azzoni, Fontezoppa e Saputi, e lo chef stellato Errico Recanati del ristorante “Andreina” (Loreto). Il Gala dinner nel cortile di Palazzo Buonaccorsi avrà inizio alle 18 con un aperitivo in terrazza da dove ammirare al tramonto i Monti Sibillini, quindi visita alla Sala dell’Eneide e alla mostra The Flying Dutchman di Fabrizio Cotognini. La cena sarà servita per 12 tavoli (soltanto 100 ospiti) alla presenza di Andrea Bocelli. Il menù è preparato dallo chef stellato Errico Recanati ed è a base di pregiati prodotti del territorio – come il prosciutto di Carpegna Dop e una scelta di formaggi, miele e confetture – o ancora erbette, cacciagione e brace, ingredienti e cotture che hanno reso celebre il cuoco marchigiano. A tavola saranno serviti anche Cannellone di scottona marchigiana con pecorino, limone e spinacino croccante; Guanciola a colori e, per concludere, due dolci “da passeggio”. I vini, scelti in abbinamento al menu dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini (Imt), provengono dalle cantine Belisario, Conti degli Azzoni, Fontezoppa e Saputi, e sono Colli Maceratesi doc Ribona e Ribona spumante, Verdicchio di Matelica doc spumante e dal Verdicchio di Matelica Riserva docg. L’acqua della serata è Roana. È sempre di Errico Recanati – ugualmente ispirato alle eccellenze gastronomiche marchigiane – il menu per l’aperitivo che sarà servito direttamente nei palchi vip di primo ordine allo Sferisterio, dove gli spettatori potranno accedere dalle 19 attraverso un ingresso riservato, accolti con un brindisi di benvenuto in attesa della photo opportunity. Fra le proposte del menu, accompagnato dal vino Colli Maceratesi doc Ribona, la celebre “Oliva di Recanati” (rivisitazione dello chef dell’oliva all’ascolana), il bignè carbone ripieno di pollo in potacchio (tipica preparazione marchigiana), il prosciutto di Carpegna dop e, anche in questo caso, formaggi del territorio e una selezione di verdure.
“E lucevan le stelle” sarà una serata di musica e spettacolo che riunirà sul palcoscenico dello Sferisterio, nel giorno del suo compleanno – l’arena venne inaugurata infatti il 5 settembre 1829 con una partita di palla al bracciale per poi diventare teatro d’opera nel 1921 – una serie di artisti riuniti per sostenere la causa dell’Abf che ha come partner grant maker la Fondazione Mediolanum Onlus, pronta a raddoppiare fino ad un massimo di 50.000 euro il ricavato della serata per il progetto di ricostruzione della sede di San Ginesio dell’Ipsia “Renzo Frau” di Sarnano – sede di San Ginesio in accordo con il commissario straordinario per la ricostruzione.

La serata allo Sferisterio, firmata come autore da Davide Corallo, sarà divisa in due parti: la prima, presentata da Paolo Notari, sarà dedicata soprattutto al repertorio classico e operistico, la seconda, affidata invece a Serena Autieri, porterà sul palcoscenico il mondo del musical, del cinema e della canzone d’autore. La locandina degli ospiti, tutti particolarmente sensibili alla causa, e da tempo al fianco di Abf per varie iniziative, si completa con le presenze dell’étoile Eleonora Abbagnato, del flautista Andrea Griminelli e della cantante Ilaria Della Bidia, i quali si aggiungono ai già annunciati Ramin Bahrami (pianoforte), Anastasiya Petryshak (violino), Giovanni Caccamo (cantautore) e l’Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta per l’occasione da Beatrice Venezi. Quindi i Giovani di Abf: il soprano Clara Barbier Serrano, il pianista Xing Chang, la sassofonista Eleonora Fiorentini e l’Orchestra di Fiati “Città di Camerino” diretta da Vincenzo Correnti. Le coreografie sono firmate da Kristian Cellini. Naturalmente è prevista la partecipazione straordinaria di Andrea Bocelli.

“E lucevan le stelle” Anche la Abbagnato sul palco dello Sferisterio

“E lucevan le stelle”, aperitivo e cena con Bocelli e lo chef stellato Errico Recanati

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X