Zakharova sublime e leggiadra
rapisce lo Sferisterio
Scrosciano gli applausi

MACERATA - La regina del balletto regala al pubblico dell'arena una rappresentazione di straordinaria maestria, accompagnata dal marito violinista Vadim Repin. Battiti di mani a livello pre Covid, quando gli spettatori erano circa il doppio
- caricamento letture

 

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova1-650x433

L’omaggio floreale del sindaco Sandro Parcaroli a Svetlana Zakharova

 

di Marco Ribechi

Applausi infiniti. Se fosse rimasta sul palco un’altra ora a salutare la platea con nuovi inchini i presenti avrebbero battuto le mani con entusiasmo per altrettanto tempo, mai stanchi di omaggiare la regina mondiale della danza al termine del suo spettacolo sublime.

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova14-325x217 Svetlana Zakharova lascia trionfante lo Sferisterio di Macerata dando la conferma, se mai fosse stata necessaria, che il pubblico locale gradisce, segue ed esalta la danza, soprattutto quando a presentarla sono artisti di livello sovrannaturale. Se la direttrice artistica del Mof Barbara Minghetti vedeva l’invito dell’étoile come una scommessa può sicuramente affermare di averla vinta e anzi, non riproporre la serata negli anni futuri sarebbe quasi un torto verso un pubblico così numeroso e incantato dalle movenze ammirate sul palco dell’arena. Un pubblico che ha subito risposto presente affollando ogni settore dello Sferisterio e mandando rapidamente esauriti i biglietti. Anzi, moltissimi nei giorni precedenti allo spettacolo lamentavano di non aver fatto in tempo a prenotare un posto per ammirare la star internazionale che, dopo Macerata, porterà lo stesso spettacolo a Tokyo, non proprio dietro l’angolo.

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova13-325x217La serata quindi, seppur forse poco pubblicizzata in città, parte con attese altissime poiché i tanti appassionati presenti conoscono il valore assoluto della Zakharova. E le aspettative non solo non saranno deluse ma verranno addirittura superate raggiungendo livelli di perfezioni difficili, oltre che da vedere, persino da immaginare. Il complice della fantastica danzatrice è il violinista russo Vadim Repin, marito dell’étoile, che in uno spettacolo assolutamente inedito si alterna e accompagna la Zakharova nelle sue leggiadre evoluzioni. Con lui anche vari elementi della Form per eseguire le dieci scene musicali in programma. Si va dalle variazioni su Il Carnevale di Venezia di Paganini, alla Morte del Cigno di Camille Saint-Saens, al Preludio di Handel. Un concerto assortito e magistralmente eseguito capace di toccare varie corse dell’animo umano grazie all’abilità tecnica dell’esecutore che però, inevitabilmente, appare in secondo piano rispetto alla regina della serata. Sulle proposte musicali si inseriscono così le rappresentazioni di danza che Zakharova esegue a volte insieme al suoi partner sul palco, altre volte da sola o utilizzando una sedia come supporto.

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova12-325x217Nessuna scenografia, sarebbe inutile e passerebbe inosservata, tale è la bellezza della ballerina russa capace di offuscare qualsiasi altro oggetto la circondi. La lunghezza delle sue gambe e delle sue braccia appare infinita, plasmata da decenni di intenso allenamento e lavoro. Un corpo capace di esprimersi in vari linguaggi di danza, dal più classico al contemporaneo, ugualmente approcciati con la stessa infinita bravura per cui non esistono aggettivi sufficienti. Da ricordare anche Jacopo Tissi, oggi uno dei nomi italiani più promettenti e affermati, coinvolto nella scena numero sei intitolata “Caravaggio” con musiche di Bruno Moretti da Claudio Monteverde. Quadro dopo quadro, ogni volta che si spengono le luci l’arena diventa un vero tripudio, dagli spalti piovono applausi e Brava! gridati con gioia. Durante le esecuzioni invece il pubblico è immobile e ammutolito. Dopo la scherzosa ultima scena, “Scherzo fantastico – La ronde des lutins” di Antonio Bazzini, con tanto di invettiva comica contro le mascherine del Covid, resta solo il suono di uno Sferisterio che non acclamava così un artista dai tempi pre Covid, quando gli spettatori contenuti, e soprattutto le mani, erano circa il doppio di quelli odierni. Zakharova non si sottrae al meritato clamore e accetta soddisfatta anche il bouquet di fiori che il sindaco in persona le porta sul palco.

 

(foto Tabocchini/Zanconi)

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova10-650x433

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova9-650x433

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova8-650x433

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova7-650x433

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova5-650x433

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova4-650x433

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova3-650x433

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova2-650x433

MOF-2021-Foto-Svetlana-Zakharova-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X