Stuck, Opera on the Wall:
il Mof celebra
la Città Europea dello Sport

MACERATA - Lo Sferisterio, nato come luogo di gioco della palla al bracciale, nel 1921 diventa palcoscenico con Aida. La creazione della coreografa Wanda Moretti e del musicista Marco Castelli sarà in scena domani con un suggestivo spettacolo di danza aerea
- caricamento letture

 

Stuck-on-the-wall

 

Il Macerata Opera Festival festeggia i cento anni dalla prima volta in cui lo Sferisterio venne utilizzato come teatro d’opera. Nato come luogo di gioco della palla al bracciale, nel 1921 l’arena diventa palcoscenico con Aida. Il suo imponente muro, “croce e delizia” di scenografi e registi, è uno dei motivi per cui il teatro è conosciuto in tutto il mondo, omaggio allo sport per cui è nato. E proprio per celebrare le sue origini, il Macerata Opera Festival, domani 3 agosto, in vista del prestigioso riconoscimento a Città Europea dello Sport 2022, mette in scena un suggestivo spettacolo di danza aerea. Stuck, Opera on the Wall, creazione della coreografa Wanda Moretti e del musicista Marco Castelli sulla ricchezza della biodiversità e la complessità delle strategie della vita sulla terra, «muove attorno alla possibilità di comprendere gli innumerevoli aspetti che compongono l’essere umano, mostra un’altra parte di noi, un opposto che apre le porte a un pensiero stravolgente – si legge nella nota -. Un evento in cui si fondono musica, sport, danza e atletismo. Il muro possente dell’arena Sferisterio epicentro di sinergie e spettacolo. L’immagine dell’essere umano nelle architetture della città genera la suggestione di corpi plasmabili in spazi rigidi, una fascinazione nata dal desiderio di riflettere sulla relazione fisica che abbiamo con i luoghi che viviamo. I brani, ricchi di echi e di allusioni, ripercorrono in modo personalissimo e creativo la relazione tra i generi».

MacerataRacconta_FF-8-325x217

L’assessore Riccardo Sacchi

«Uno spettacolo in cui la danza si àncora a un luogo reale, lo Sferisterio – afferma l’assessore allo Sport, al Turismo e ai Grandi Eventi Riccardo Sacchi -. La danza verticale interpreta e rilegge l’architettura, esaltandola. La musica gioca su richiami, interferenze, citazioni e generi. Un evento creativo che sottolinea l’indissolubilità del legame tra la cultura sportiva e il nostro territorio». Grazie alla collaborazione con il Macerata Opera Festival, le associazioni sportive cittadine potranno acquistare i biglietti per la serata a prezzi agevolati (20 euro anziché 30 per i settori Platino e Oro) con le seguenti modalità: recandosi alla biglietteria dei teatri (piazza Mazzini 10 a Macerata) con la tessera dell’associazione sportiva o inviando una mail all’indirizzo, allegando la tessera. Successivamente verrà inviato un link per il pagamento dei biglietti da effettuare con carta di credito. I posti verranno assegnati dal personale di biglietteria in base all’ordine delle prenotazioni, fino ad esaurimento delle disponibilità. Sarà possibile sedere vicini solo firmando l’autodichiarazione che certifichi di essere accompagnati da componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi o comunque con persone che, in base alle disposizioni vigenti, non siano soggette al distanziamento interpersonale. L’autodichiarazione sarà fornita dalla biglietteria dei teatri al momento della richiesta del biglietto.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X