«Ricoverata in Cardiologia, ha il Covid»
Donna di 82 anni in semi intensiva

MACERATA - Una anziana di Pollenza era andata in ospedale per un problema cardiaco. Mercoledì doveva essere dimessa ma era positiva al tampone. E' stata trasferita alla ex palazzina di Malattie infettive, respira con l'aiuto dell'ossigeno
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Covid_CroceRossa_FF-13-650x433

 

di Gianluca Ginella

Ricoverata al reparto di Cardiologia, il giorno che deve essere dimessa scopre di aver contratto il Covid: ora una donna di 82 anni di Pollenza si trova ricoverata alla ex Palazzina di Malattie infettive e sottoposta a terapie semi intensive. «Mia nonna è entrata in ospedale che non aveva il Covid e ora ce l’ha» dice la nipote, che chiede di mantenere l’anonimato per lei a la sua familiare. Tutto è iniziato, secondo quanto segnala la nipote della 82enne, mercoledì della scorsa settimana quando l’anziana è andata in pronto soccorso a Macerata per un controllo legato ad un problema cardiaco. Visto che in passato aveva già avuto dei problemi, un medico di Cardiologia ha consigliato il ricovero per fare dei controlli, assicurando che il reparto era sicuro per quanto riguarda il rischio Covid. Prima di venire ricoverata la donna è stata sottoposta a tampone ed era negativa. La sera di mercoledì dell’altra settimana la donna è stata ricoverata e sono iniziati gli accertamenti e le cure. Tutto bene, poi mercoledì di questa settimana doveva essere dimessa. L’82enne è stata sottoposta a tampone e la dimissione è stata bloccata. A quel punto è stata trasferita subito alla palazzina ex Malattie infettive. E lì ora si trova ricoverata, viene aiutata a respirare con l’ossigeno. I familiari non la vedono da quando era stata ricoverata in Cardiologia, reparto che mercoledì è stato chiuso a causa proprio di casi di positiva (non solo tra ricoverati ma anche tra il personale) e riaperto dopo la sanificazione. Ieri la nipote ha potuto parlare con la nonna al telefono. Una chiamata per sapere come stava. Le condizioni della donna sono stabili. I famigliari comunque sono preoccupati e non si spiegano come possa aver contratto il Covid, visto che il reparto di Cardiologia è chiuso ai parenti e vi possono entrare solo pazienti, rigorosamente dopo aver fatto il tampone, e il personale.

 

Contagi al reparto di Cardiologia «Locali sanificati, l’attività prosegue»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X