Salvini “benedice” Parcaroli dal balcone
«Tieni con te Bibbia e programma»
Poi incontro riservato dal vescovo (Foto)

MACERATA - Il leader della Lega ha visitato prima il Comune per complimentarsi con il nuovo sindaco e poi la Curia. «Ogni voto va meritato, so che c’è gente capace, gente d’impresa, che ha voglia di lavorare. Tornerò qui una volta all'anno per i prossimi cinque anni». Tra i presenti tiene banco il dibattito sugli assessorati, in particolare su Antonio Pettinari. Monsignor Marconi ha ricordato la sua preoccupazione per le persone più in difficoltà
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

macerata-salvini-parcaroli-6-650x488

 

di Luca Patrassi (foto di Fabio Falcioni)

Le elezioni sono passate, il candidato del centrodestra Sandro Parcaroli ha vinto ed è già operativo in Comune, ma Matteo Salvini è tornato ed ha animato ancora una volta la piazza con il solito contorno di selfie. Il leader della Lega lo aveva promesso a Parcaroli che, in caso di vittoria, sarebbe tornato subito e così è stato oggi. Salvini ha abbracciato Parcaroli sotto il Comune esprimendogli tutta la sua soddisfazione, si è concesso subito al popolo dei selfie, al punto che Parcaroli ha scherzato con alcune persone vicine: «Per fortuna tra poco va via, inizio a diventare geloso».

macerata-salvini-parcaroli-8-325x217

La stretta di mano tra Sandro Parcaroli e Matteo Salvini in piazza della Libertà

Il tempo di salire la scalinata in Comune e subito per Salvini e Parcaroli irresistibile la tentazione di affacciarsi dal balcone del Comune che dà sulla piazza con l’applauso di risposta dal basso. In Comune un centinaio di persone, tra iscritti della Lega, semplici cittadini, persone a caccia di selfie e forze dell’ordine. Incontro riservato tra Matteo Salvini e Sandro Parcaroli, con il commissario regionale della Lega Riccardo Marchetti presente nella sala. Ignoto il contenuto della discussione, ma è possibile che i vertici della Lega abbiano discusso anche di programmi e squadra di governo. «Quando andate a dormire – ha detto Salvini, facendo per un attimo balenare in mente la celebre frase di Papa Giovanni XXIII sulla carezza ai bambini a nome suo – tenete sul comodino la Bibbia e il programma elettorale che devono essere i vostri testi sacri».

macerata-salvini-parcaroli-12-325x244Dalla citazione della Bibbia a piazza Strambi, sede della Curia, i passi da compiere sono pochi e Salvini è anche stato ricevuto dal vescovo Nazzareno Marconi. Incontro chiuso alla stampa, presenti i vertici anche locali della Lega, il cui contenuto non è ancora trapelato. Non dovrebbero aver parlato di assessorati e di forniture di Bibbie ai consiglieri, resta il fatto che si conferma la vocazione politica del vescovo che già un paio di anni fa aveva benedetto l’elezione in Parlamento di Patassini, ora un pochettino in difficoltà nel nuovo team leghista.

Per tornare al Comune, nella sala del Consiglio, Salvini ha osservato: «In bocca al lupo al sindaco, alla squadra e alla città di Macerata che è straordinaria. Ogni voto dato dai maceratesi va meritato, so che c’è gente capace, gente d’impresa, gente che ha voglia di lavorare. Penso di tornare spesso a Macerata, lo farò una volta all’anno per i prossimi cinque anni. C’è voglia di cambiamento, mi dicevano delle catene in piazza, ecco simbolicamente penso si possa iniziare dallo spezzare le catene». Un accenno al tema nazionale dell’immigrazione: «In queste ore sta arrivando in Sardegna una nave tedesca che doveva sbarcare in Francia, ditemi voi cosa c’entra la Sardegna. Comunque oggi è una giornata del ringraziamento, grazie ancora al sindaco e un in bocca al lupo a tutti. Soprattutto forza Milan».

Salvini_Parcaroli_Vescovato_FF-1-650x434

Parcaroli e Salvini all’incontro con il vescovo

Poi appunto l’incontro dal vescovo nella sede di piazza Strambi. «L’incontro si è svolto in un clima di cortesia istituzionale – racconta la Diocesi – Il senatore ha parlato del desiderio di sostenere lo sviluppo del territorio, soprattutto favorendo e difendendo le industrie e la produzione di qualità marchigiana nel mercato internazionale. Il vescovo ha ricordato la sua preoccupazione per le persone più in difficoltà, per quanti rischiano di perdere il lavoro, per le zone dell’interno penalizzate sia dalla crisi che dal terremoto. È stato comune l’auspicio, soprattutto sottolineato dal nuovo sindaco Parcaroli, al confronto costante tra la nuova amministrazione e tutte le forze vive della città, per trovare soluzioni condivise ai problemi più urgenti».

macerata-salvini-parcaroli-5-325x217Con Salvini c’erano il commissario regionale della Lega Riccardo Marchetti, i parlamentari Tullio Patassini e Giuliano Pazzaglini, i consiglieri regionali Filippo Saltamartini, Renzo Marinelli e Mauro Lucentini, l’ex sindaco Anna Menghi, la folta schiera dei nuovi consiglieri comunali. Il dietro le quinte è vissuto di voci sulle nuove squadra di governo in Comune e in Regione. In Regione lo schema dovrebbe essere un 3-2-1 formato rispettivamente da esponenti della Lega, di Fratelli D’Italia e di Forza Italia: i papabili assessori maceratesi restano Filippo Saltamartini per la Lega e Elena Leonardi per Fratelli d’Italia mentre il fronte comunale è al centro di una serie infinita di commenti dopo la pubblicazione di alcune voci sui nuovi assessori. A creare i maggiori contrasti è la possibilità che Parcaroli possa chiamare in squadra il presidente della Provincia Antonio Pettinari: “Lui assessore? Non scherziamo eh”, la battuta frequente. Ad esprimere pubblicamente il proprio dissenso è l’avvocato Giancarlo Giulianelli, già candidato alle regionali in una delle liste civiche a sostegno di Acquaroli: «Nulla contro la persona di cui ho stima, ma non credo che far fare l’assessore ai lavori pubblici a Pettinari possa realizzare lo spirito di rinnovamento annunciato dal sindaco Parcaroli».

 

macerata-salvini-parcaroli-4-650x433

salvini-parcaroli

macerata-salvini-parcaroli-3-650x433

 

macerata-salvini-parcaroli-7-650x433

macerata-salvini-parcaroli-2-650x433

macerata-salvini-parcaroli-9-650x433

macerata-salvini-parcaroli-11-650x433

macerata-salvini-parcaroli-1-650x433

 

 

macerata-salvini-parcaroli

Salvini_Parcaroli_Sindaco_FF-2-650x434

Salvini_Parcaroli_Sindaco_FF-3-650x434

Salvini_Parcaroli_Sindaco_FF-4-650x434

Salvini_Parcaroli_Sindaco_FF-6-650x434

 

Salvini_Parcaroli_Sindaco_FF-8-650x434

Salvini_Parcaroli_Sindaco_FF-9-650x434

Salvini_Parcaroli_Sindaco_FF-10-650x434

Salvini_Parcaroli_Sindaco_FF-11-650x434

Salvini_Parcaroli_Sindaco_FF-12-650x434

 

Appello di Salvini ai marchigiani: «Fatevi avanti per dare una mano Il modello vincente è quello dei sindaci»

Articoli correlati




 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X