Riecco Salvini, nessuno lo contesta
“Tornerò in caso di ballottaggio”

ELEZIONI - Blindata l'Abbadia di Fiastra con pattuglie dei carabinieri e della polizia anche lungo il tragitto che il leghista ha percorso per raggiungere il comizio a sostegno della candidata a sindaco Anna Menghi. Lei lo accoglie emozionata: "La Lega è il giusto alleato per costruire un'alternativa all'egemonia del Pd a Macerata". Lui contraccambia: "Vincere qui è difficile, ma il candidato e il programma sono sinonimi di trasparenza e cambiamento". Poi scherza: "Questa città ha da farsi perdonare di aver dato i natali alla Boldrini"
- caricamento letture
Matteo Salvini con Anna Menghi, candidata sindaco a Macerata con l'appoggio della Lega Nord

Matteo Salvini con Anna Menghi, candidata sindaco a Macerata con l’appoggio della Lega Nord

 

Matteo Salvini

Matteo Salvini all’Abbadia di Fiastra

 

di Claudio Ricci e Marina Verdenelli

(foto di Lucrezia Benfatto)

Arriva Salvini, nessuno contesta. Il leader della Lega Nord torna a Macerata dopo gli scontri di aprile davanti allo Sferisterio (leggi l’articolo) e non trova i centri sociali ad accoglierlo come l’ultima volta. Blindata l’Abbadia di Fiastra con pattuglie dei carabinieri e della polizia anche lungo il tragitto che il leghista ha percorso per raggiungere il comizio a sostegno della candidata a sindaco Anna Menghi e per il candidato al consiglio regionale Luigi Zura Puntaroni. Agenti e militari, presente il reparto Mobile per la polizia e rinforzi da Ascoli Piceno per i carabinieri di Tolentino, sono rimasti fermi solo a presidiare la riserva naturale. Un’ora e Salvini ha lasciato Macerata dopo essersi intrattenuto più di mezz’ora a fare i selfie con i simpatizzanti, promettendo di tornare in città nel caso in cui Anna Menghi arrivasse al ballottaggio: «Tornerò nella piazza più grande di Macerata perché non abbiamo paura di niente». 

Salvini_Abbadia Macerata_Foto LB (4)

Salvini_Abbadia Macerata_Foto LB (3)

SELFIE – Talla Diop, candidato della lista Sovranità Prima gli Italiani con Matteo Salvini

Prendendo spunto dal blitz all’Hotel House che il leader della Lega ha visitato prima dell’abbadia (leggi l’articolo), Salvini lancia l’attacco agli esponenti del centro sinistra e del centro destra locali: «L’altra volta mi è stato impedito di entrare all’hotel House anche da consiglieri e senatori che sventolavano bandiere del Pd e del Pdl. Perché impedire un sopralluogo contro lo spaccio? Forse perché gli fa comodo avere hasish e droga sotto casa?».

Poi il segretario federale insiste sul voto per Anna Menghi nel capoluogo: «Vincere a Macerata è difficile. Ma il candidato e il programma sono sinonimo di trasparenza e novità. Solo per il fatto che al primo punto, e non all’ultimo, ci siano i servizi alla persona è di per se rivoluzionario, visto che di solito ai primi punti ci sono sempre infrastrutture e viabilità, per coprire di cemento qualche area della città. Vi chiedo un impegno personale per Anna Menghi e per il candidato in regione Luigi Zura Puntaroni. Renzi inizia ad avere paura, lo testimonia il fatto che nell’ultima settimana non ha fatto altro che insultare la Lega. Ciò che mi da rabbia però non è tanto il Pd, quanto quelle persone o quei pensionati che continuano a dargli il voto nonostante gli hanno rubato il portafoglio e la pensione. E poi questa città ha da farsi perdonare di aver dato i natali alla Boldrini – scherza Salvini- Purtroppo nelle Marche si vota molto per interesse. Perché si crede che votare gli amici o i parenti possa portare ad un posto di lavoro assicurato. Io dico che ormai è ora di cambiare. Il voto di domenica prossima deve essere un preavviso di sfratto per il governo Renzi-Alfano-Boldrini».

Salvini_Abbadia_Foto LB (1)

Numerosi i selfie con i simpatizzanti dopo il comizio

Salvini_Zura Puntaroni_Foto LB

Matteo Salvini e il candidato alle regionali della Lega Luigi Zura Puntaroni

Il leader del Carroccio incalza il pubblico di circa 300 presenti che lo applaude entusiasta: «Votare nelle Marche non sarà un diritto ma un dovere. Domani verrà Berlusconi – la visita è stata poi rinviata (leggi l’articolo) –  a cui ho chiesto come ha fatto a fare candidare qui un governatore che per 10 anni è stato alla guida di un’amministrazione avversaria di centro sinsitra. Io dico che ci vuole un po’ di amor proprio e coraggio perché il treno del cambiamento non passa ogni mezz’ora. Far tornare la Lega al governo significherà contrastare l’odiata riforma Fornero, l’Imu suoi terreni agricoli e le sanzioni contro la Russia che tanto stanno penalizzando le piccole e medie aziende locali. Il primo segnale lo potete dare domani. Andate in comune e chiedete di firmare il referendum della Lega sulla regolarizzazione e la tassazione della prostituzione. Salvini_Abbadia_Foto LB (4)Con gli introiti fiscali  potremmo dare gli asili nidi gratis a molte giovani coppie. Da parte mia vi ringrazio perché ci state mettendo la faccia. Se ci credete voi, ci credo io, ci riprendiamo Macerata, le Marche e tutta l’Italia».

Quindi la chiusura, qualche selfie con simpatizzanti e candidati e Salvini si rimette in viaggio alla volta di Todi, Terni e infine Roma dove stasera sarà in diretta per la trasmissione di Rete 4, Quinta Colonna.  In apertura dell’incontro la candidata sindaco Anna Menghi aveva accolto Salvini emozionata: «Benvenuto Matteo se ti accogliamo all’abbadia è per farti vedere tutte le bellezze del territorio su cui Macerata capoluogo deve tornare a porre attenzione. Il bello di questa sala invece è che ci sono molte famiglie e persone che da tempo si erano allontanate dalla politica. Questo significa che nella Lega abbiamo trovato il giusto alleato. La Lega è partita dal territorio ed è rimasta sul territorio. Questa è la politica che ci piace, quella che rimane tra la gente. Noi ce la metteremo tutta per far capire che a Macerata costruire un’alternativa all’egemonia del Pd è possibile».

(servizio aggiornato alle 17,40)

Matteo Salvini con Anna Menghi, candidata sindaco a Macerata con l'appoggio della Lega Nord

Matteo Salvini con Anna Menghi, candidata sindaco a Macerata con l’appoggio della Lega Nord

Salvini_Abbadia_Foto LB (1)

Salvini_Abbadia_Foto LB (3)

Salvini_Abbadia_Foto LB (2)

Salvini_Abbadia_Foto LB (6)

Salvini_Abbadia_Foto LB (5)

Salvini_Abbadia_Foto LB (4)

Paolini_Menghi_Salvini_Zura Puntaroni_Foto LB

Salvini_Isidori_Foto LB

Salvini_Abbadia_Foto LB (7)

Salvini_Abbadia_Foto LB (6)

Salvini_Abbadia_Foto LB (2)

Salvini_Abbadia_Foto LB (5)

Salvini_Abbadia_Foto LB (3)

Salvini_Abbadia Macerata_Foto LB (2)

Salvini_Abbadia Macerata_Foto LB (1)

Salvini_Abbadia_Foto LB (7)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X