Spacciatore scambia finanziere per cliente
Era all’Hotel House per Salvini

PORTO RECANATI - Il militare è stato al gioco fino a quando il pusher, un 28enne pachistano arrivato nelle Marche da pochi giorni dal centro di accoglienza di Roma, non ha tirato fuori la droga. Perquisito aveva 9 dosi per un totale di 15 grammi di eroina. Processato per direttissima ha patteggiato un anno e 2mila euro di multa. Arrivato in italia aveva fatto richiesta di asilo politico
- caricamento letture

Finanza Porto Recanati

L'Hotel House

L’Hotel House

 

di Marina Verdenelli

Era all’Hotel House per un controllo, in attesa dell’arrivo del leader della Lega Matteo Salvini (leggi l’articolo), quando è stato avvicinato da uno spacciatore che gli ha proposto 4 dosi di eroina. Protagonista un finanziere di Porto Recanati che è stato al gioco fino a quando il pusher, un 28enne pachistano (M.M. le sue iniziali) arrivato nelle Marche da pochi giorni dal centro di accoglienza di Roma, non ha tirato fuori la droga. All’inizio gli avrebbe fatto vedere un involucro. A quel punto il finanziera lo ha arrestato. In manette per spaccio, dunque, oggi il pachistano ha patteggiato al tribunale di Macerata un anno e 2mila euro di multa, pena sospesa, davanti al giudice Ilaria Pia Maria Maupoil e al pm onorario Francesca D’Arienzo. Il pachistano era difeso dall’avvocato Fabio Passarini. Il 28enne si sarebbe avvicinato al finanziere, attorno alle 13, fuori dal palazzone dicendogli: “Sei tu quello che vuole quattro pezzi?”. Dalla perquisizione personale venivano rinvenute nove dosi, in confezioni di cellophane contenenti la medesima sostanza stupefacente, per un totale di 15 grammi. Il pachistano, domiciliato al centro di accoglienza di Roma con dimora all’Hotel House aveva anche fatto richiesta di asilo politico. Questa mattina, lo spacciatore è stato processato per direttissima.

(Servizio aggiornato alle 17)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X