Scontri per Salvini, nel video della procura
il capo della Mobile preso a calci

MACERATA - Formulate le prime ipotesi di reato nel fascicolo aperto due settimane fa: resistenza a pubblico ufficiale e partecipazione e promozione di manifestazione non organizzata. Per Porto Recanati c'è la riservata di esaminare la documentazione. All'esito dell'indagine verranno fornite ulteriori comunicazioni di reato su chi ha commesso violenza privata per aver impedito al leader della Lega di entrate all’Hotel House
- caricamento letture
Un fertio durante gli scontri davanti allo Sferisterio

Un fertio durante gli scontri davanti allo Sferisterio

Scontri per la visita di Salvini, ferito anche il capo della squadra Mobile Alessandro Albini. E’ quanto emerge a due settimane dall’episodio del 27 aprile scorso (leggi l’articolo) avvenuto in piazza Nazario Sauro, a Macerata, davanti allo Sferisterio. Albini è stato preso a calci e buttato a terra. Emerge dalle riprese video. Intanto il fascicolo aperto in procura, subito dopo i fatti, ha ora anche le ipotesi di reato che sono resistenza a pubblico ufficiale e partecipazione e promozione di manifestazione non organizzata a Macerata. Subito dopo la vicenda, che aveva portato al ferimento di tre poliziotti (un’agente era donna) e tre manifestanti (leggi l’articolo) la procura aveva aperto infatti un fascicolo a carico di ignoti in attesa dell’informativa della Questura che ora ha depositato un prima comunicazione di reato.

Il vice questore Alessandro Albini, capo della Squadra mobile di Macerata

Il vice questore Alessandro Albini, capo della Squadra mobile di Macerata

Agli atti c’è documentazione video e fotografica e certificazioni mediche per le lesioni subite dai poliziotti. Per Porto Recanati la procura si è riservata di esaminare la documentazione video. All’esito dell’indagine verranno fornite ulteriori comunicazioni di reato su chi ha commesso violenza privata per aver impedito a Salvini di entrate all’Hotel House. L’agente donna era stata ferita, rimasta contusa al volto, per il lancio di una bottiglietta di plastica, a Porto Recanati.

 

(Mar. Ve.)

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X