Disordini allo Sferisterio per Salvini
Salgono a 6 i feriti, 3 sono poliziotti

MACERATA - Tra gli agenti c'è anche una donna, colpita al viso da una bottiglia, a Porto Recanati. Per la Questura si è trattato di una operazione di contenimento motivata per l'avanzamento del corteo oltre la zona limite e per un fitto lancio di oggetti da parte dei manifestanti. Finito al pronto soccorso Marco Bocci del centro sociale Sisma: "L'intervento è stato ingiustificato"
- caricamento letture
Marco Bocci, il manifestante del centro sociale Sisma rimasto ferito negli scontri

Marco Bocci, il manifestante del centro sociale Sisma rimasto ferito negli scontri

 

Un fertio durante gli scontri davanti allo Sferisterio

Un fertio Marco Bocci durante gli scontri davanti allo Sferisterio

di Marina Verdenelli

Scontri per l’arrivo di Salvini, feriti tre poliziotti, uno è un’agente donna. Lo rende noto la Questura ad un giorno di distanza dai fatti accaduti ieri durante il comizio del leader della Lega che ha toccato Porto Recanati e Macerata (leggi l’articolo) e per i quali la procura oggi ha aperto un fascicolo (leggi l’articolo).  La poliziotta è rimasta ferita a Porto Recanati, durante le contestazioni all’Hotel House. E’ stata colpita con una bottiglie di plastica al viso. I due agenti, uno del Reparto Mobile di Senigallia, sono rimasti feriti a Macerata. Un poliziotto ha preso un calcio dalla folla dei manifestanti che avanzavano verso il leader leghista mentre l’altro è rimasto ferito nella concitazione del momento. Così il bilancio sale a 6. Tre infatti sarebbero al momento anche i feriti tra i manifestanti.

Matteo Salvini_Macerata manifestanti_Foto LB (7)

Il corteo dei manifestanti avanza verso la polizia

Matteo Salvini Macerata 2Sempre la Questura parla di una azione di contenimento fatta durante il corteo che voleva raggiungere piazza Nazario Sauro, davanti allo Sferisterio, oltrepassando la zona limite, e motivata per l’avanzamento e un fitto lancio di oggetti da parte dei manifestanti. Uova nello specifico e anche alcune bottiglie. Gli agenti feriti hanno riportato lesioni guaribili in pochi giorni. Sporcate molte divise del personale in servizio colpito dalle uova. Tra i manifestanti feriti negli scontri c’è Marco Bocci, 32 anni, del centro sociale Sisma. Il manifestante ha riportato una lesione alla testa chiusa con sei punti di sutura e varie contusioni alle braccia e ad una spalla. Ha preso una manganellata durante la carica della polizia (guarda il video), a pochi passi da piazza Nazario Sauro, davanti allo Sferisterio.

Matteo Salvini Macerata 3Al pronto soccorso è andato da solo. Dopo gli scontri condanna la giornata finita con la conta dei feriti. «L’intervento della polizia è stato ingiustificato e a freddo. Una reazione immediata e ingiustificata. C’è stata negata la possibilità di manifestare. Non è concepibile quello che è successo. Noi volevamo dire la nostra e replicare a quello che diceva Salvini». Sul lancio delle uova da parte dei manifestanti, che è stato uno dei motivi che hanno portato le forze dell’ordine a fronteggiare l’avanzata verso Salvini, Bocci replica. «Non si possono legare i fatti – dice il membro del centro sociale – non hanno lo stesso peso».

Salvini a Macerata, in basso la galleria fotografica di Lucrezia Benfatto:



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X