Treia, contributi per gli affitti
e incentivi a chi investe
nel centro storico

I BANDI sono disponibili sul sito del Comune
- caricamento letture

 

Capponi

Il sindaco Franco Capponi

Rincari e crisi, a Treia il Comune va in aiuto dei cittadini più in difficoltà attraverso l’erogazione di contributi nei confronti di coloro che abbiano sostenuto un canone di locazione eccessivamente oneroso rispetto alla capacità economica familiare nel 2022. Il fondo è pensato per chi alla data di presentazione della domanda sia in possesso della residenza anagrafica e di un regolare contratto di locazione dell’alloggio per il quale si chiede il contributo nel Comune di Treia (vengono presi in considerazione anche i contratti di locazione precedenti, sempre riferiti all’anno 2022, purché continuativi e sia attestata la residenza nell’immobile). Il bando è disponibile sul sito del Comune https://www.comune.treia.mc.it/wp-content/blogs.dir/16/files/Bando-2022.pdf.

Non solo. Come anticipato nei mesi scorsi, per favorire e sostenere l’apertura di attività commerciali nel centro storico, il Comune ha pensato di erogare dei contributi straordinari per il pagamento della locazione per le attività del centro. «In tal modo viene perseguito lo scopo di attrarre nel centro storico nuove imprese capaci di incentivare il rilancio commerciale e turistico del capoluogo – spiega il sindaco Franco Capponi – L’obiettivo è, infatti quello di supportare lo sviluppo e la riqualificazione del tessuto commerciale e artigianale cittadino nonché quello relativo alle attività di associazioni ed enti del terzo settore aiutandoli nel pagamento del canone di affitto che grava su di loro. Naturalmente l’intento è quello di avviare, in questo modo, un’inversione di tendenza che veda rivitalizzarsi il centro storico cittadino, in maniera da ingenerare un meccanismo di causa-effetto che parta dalla presenza di nuove attività in grado di attrarre un maggior numero di presenze e che siano da stimolo ad altri imprenditori in grado di proporre ulteriori iniziative economiche». Il contributo pari al 50 per cento del canone pagato verrà riconosciuto per 3 anni a partire dalla data di ammissione al beneficio.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X