Legnini in visita a Castelraimondo
«Si è messo a disposizione della città»

INCONTRO con il sindaco Leonelli: «Abbiamo parlato dell’ubicazione del nuovo Comune e del problema degli uffici oberati di lavoro con le difficoltà legate al reperimento del personale da assumere, ma anche dell’annosa questione Tari»
- caricamento letture

 

legnini-leonelli

L’incontro a Castelraimondo

Il commissario straordinario alla Ricostruzione Post Sisma 2016 Giovanni Legnini nella giornata di ieri ha fatto visita alla città di Castelraimondo per un incontro con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Patrizio Leonelli. «Un confronto importante e proficuo per vedere da vicino come si sta affrontando la ricostruzione in città e per rendersi conto delle problematiche ad essa connesse», si legge in una nota dell’Ente. Soddisfatto della visita il primo cittadino Leonelli: «Non pensavo trovasse il tempo di venire subito a Castelraimondo, invece ha accolto il mio invito di circa un mese fa – spiega il sindaco -. In occasione del congresso della Uil al Lanciano Forum ieri il commissario è passato in Comune dove lo abbiamo accolto in sala consiliare per affrontare diversi temi legati alla ricostruzione post sisma. Si è messo a disposizione della nostra città, abbiamo parlato dell’ubicazione del nuovo Comune e del problema degli uffici oberati di lavoro con le difficoltà legate al reperimento del personale da assumere, ma anche dell’annosa questione Tari». Ai comuni mancano infatti importanti risorse derivanti dalla riscossione della Tari sugli immobili inagibili: a fronte di un mancato incasso le spese rimangono le stesse gravando sui bilanci comunali. «Sulla Tari il commissario ci ha rassicurato nei limiti di sua competenza, chiaramente è il Governo centrale che deve occuparsene, ma Legnini ci ha fatto capire che qualcosa si sta muovendo e presto la situazione dovrebbe sbloccarsi – afferma Leonelli -. È un’assurdità non mettere a disposizione dei comuni queste risorse che non vengono incassate a fronte delle stesse spese da sostenere». Il commissario Legnini ha lasciato Castelraimondo nel pomeriggio con «la promessa di rincontrarci al più presto e di presentargli qualsiasi problematica dovesse venir fuori nel prossimo futuro – conclude Leonelli -. Di questa sua disponibilità e attenzione verso la nostra città lo ringrazio infinitamente».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X