Perla dei Sibillini,
c’è l’ordinanza speciale

VISSO - Via libera della Cabina di coordinamento. Gli interventi riguardano l’isolato di San Francesco (11,4 milioni), Borgo San Giovanni e Villa Sant’Antonio (756mila euro per le linee elettriche provvisorie), e le demolizioni e messe in sicurezza di edifici pericolanti
- caricamento letture

 

Ricostruzione

 

Via libera della Cabina di coordinamento sisma 2016 alla prima ordinanza speciale per la ricostruzione di Visso. «Si tratta di un primo limitato numero di interventi che occorre realizzare con urgenza, individuati come funzionali e propedeutici anche alla ricostruzione privata, e specificati nelle linee di indirizzo approvate dal Comune in attesa dell’adozione del Programma Straordinario di Ricostruzione – specifica la nota -. Si tratta, in particolare, dell’intervento unitario relativo all’isolato di San Francesco nel capoluogo, per un importo previsionale di spesa di 11,4 milioni di euro, della realizzazione delle linee elettriche provvisorie di Borgo San Giovanni e Villa Sant’Antonio, con un costo stimato di 756mila euro, delle demolizioni e della messa in sicurezza degli edifici pericolanti del capoluogo, Borgo San Giovanni e Villa Sant’Antonio, della realizzazione di una viabilità provvisoria di cantiere ed aree di stoccaggio, con occupazioni temporanee di suolo privato nel capoluogo, per un importo di 650mila euro».

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X