Rifugio del Fargno aperto
ma difficile da raggiungere
«Noi teniamo duro»

VIABILITA' - Il "bollettino" delle strade per arrivare alla suggestiva struttura dell'entroterra è stato pubblicato dai gestori sui social
- caricamento letture

rifugio_fargno

Il rifugio del Fargno

Resterà aperto regolarmente sino al prossimo 29 agosto il rifugio del Fargno, nonostante a causa della situazione delle strade non sia facile raggiungerlo. A renderlo noto, i gestori della struttura sulla pagina Facebook “Rifugio del Fargno”, che hanno pubblicato l’aggiornamento delle strade per arrivare. «Da Ussita: strada aperta. Un paio di giorni fa hanno ufficialmente riaperto il tratto Ussita Casali, grande traguardo, tutti soddisfatti. Spesi oltre 8 milioni di euro in anni di lavori. Rendere migliore la strada che porta al rifugio purtroppo però non è nei progetti di nessuno. Per venire su occorre almeno un’auto alta da terra e muoversi con la massima cautela, con un fuoristrada sarebbe l’ideale – scrivono i gestori –  c’è chi l’ha affrontata con una punto, volvo station wagon. Da Cupi: aperta solo a chi ha mezzi per superare i solchi di 20 cm di altezza creati per far defluire l’acqua. Da Fiastra: iniziati i lavori a giugno poi bloccati, divieto di transito. Da Pintura: pericolo caduta massi, il comune per tutelarsi ha interdetto la strada. Ci era stato detto che avrebbero fatto dei controlli per verificare la pericolosità. Stiamo provando ad avere notizie ma senza successo. Noi siamo aperti comunque tutti i giorni, fino al 29 agosto. Teniamo duro!». Con queste parole i gestori del rifugio, esprimono tutte le difficoltà che ci sono per arrivare a questa bellissima struttura dei Sibillini, che è aperta solo nel periodo estivo, in quanto la neve in inverno non consente di raggiungerla. Servirebbe un intervento congiunto dei varie enti coinvolti, per poter affrontare il problema che si presenta a seconda delle varie zone di accesso al rifugio, in modo da poter permettere a chi lo desidera di soggiornare ad alta quota, ammirando l’inimitabile panorama dei Monti Sibillini.
(m.o.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X