«Risparmi di Montecitorio,
anche quest’anno per i terremotati»
La soddisfazione di Baldelli

SISMA - Il vicepresidente dei deputati FI alla Camera, primo firmatario dell'Odg: «La somma, che sarà definita nei prossimi tempi con l'approvazione del bilancio interno della Camera, andrà ad aggiungersi agli altri 350 milioni di euro già stanziati negli anni passati»
- caricamento letture

 

WhatsApp-Image-2021-06-29-at-13.28.58-400x331

Simone Baldelli

 

Passa, anche quest’anno, l’ordine del giorno alla Camera dei Deputati, che prevede la destinazione dei risparmi di Montecitorio alle zone terremotate. Si tratterebbe, secondo i ben informati, di qualche decina di milione di euro che potrebbe andare a sommarsi ai 350 milioni già recuperati dal 2016, sempre su proposta di Baldelli quando era vicepresidente della Camera (47 milioni nel 2016, 80 nel 2017, 85 nel 2018, 100 nel 2019 e 40 lo scorso anno). Primo firmatario dell’odg, come avviene ormai da sei anni a questa parte, ossia da quando il Centro Italia è stato flagellato dal terremoto, il vicepresidente dei deputati azzurri eletto nelle Marche, Simone Baldelli: «Anche quest’anno – il commento del deputato azzurro in un post su Facebook – tutti i gruppi parlamentari hanno scelto di sottoscrivere, sostenere e votare la proposta di destinare i risparmi di Montecitorio alle zone colpite dal terremoto del centro Italia. La somma, che sarà definita nei prossimi tempi con l’approvazione del bilancio interno della Camera, andrà ad aggiungersi agli altri 350 milioni di euro già stanziati negli anni passati. Si tratta di risorse aggiuntive da spendere presto e bene, attraverso la struttura commissariale e gli enti locali, nell’interesse delle popolazioni colpite. Un grazie alla Presidenza, all’Ufficio di Presidenza e al Collegio dei Questori della Camera, di questa e della scorsa legislatura». Il provvedimento, con misure urgenti relative al Fondo complementare al piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), impegna, infatti, il Governo ad assumere iniziative normative al fine di destinare, appunto, anche le eventuali risorse restituite dalla Camera dei deputati al bilancio dello Stato nel 2021 alla ricostruzione dei territori e al sostegno delle popolazioni colpite dagli eventi sismici. «La prosecuzione delle misure adottate dalla Camera in questi ultimi anni di razionalizzazione e induzione delle spese complessive per il funzionamento della Camera stessa – si legge nell’odg – dovrebbero consentire anche quest’anno di poter restituire al bilancio dello Stato le somme derivanti dalle economie di spesa accertate nell’esercizio precedente. Da diversi anni la Camera, con propri atti di indirizzo, chiama il Governo a impegnare le risorse restituite al bilancio dello Stato per il sostegno ai territori e alle popolazioni duramente colpite dagli eventi sismici del centro Italia iniziati il 24 agosto del 2016». Un impegno chiesto anche quest’anno anche e soprattutto considerate le ulteriori difficoltà che le zone terremotate hanno subito a seguito dell’emergenza Covid. Hanno sottoscritto l’odg, a prima firma di Baldelli, anche Terzoni (M5S), Patassini (Lega), Pezzopane (Pd), Trancassini (FdI), Annibali (Italia Viva), Parisse (Coraggio Italia), Fassina (Leu) e Schullian (Gruppo Misto).

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X