Sciacalli in zona rossa:
«Cari ladri, prendete le macerie»

CAMERINO - Claudia Angeli ha messo un biglietto nella sua abitazione resa inagibile dal sisma in via Massei dopo che qualcuno ha cercato di entrare. Malviventi che si sono introdotti anche in altre case, senza trovare oggetti di valore
- caricamento letture

 

ladri-camerino-macerie

Il biglietto lasciato da Claudia Angeli

 

di Monia Orazi

«Cari ladri se entrate pijateve ste macerie». E’ questo il biglietto che la giovane camerte Claudia Angeli ha attaccato nella sua abitazione resa inagibile dal sisma, in via Massei a Camerino. Nei giorni scorsi, nel palazzo, ancora chiuso all’interno della zona rossa, sono entrati dei ladri, lasciando tracce del loro passaggio. Ad accorgersi alcuni inquilini che sono andati a riprendere alcune cose, tra cui Claudia Angeli, che insieme alla sua famiglia si è dovuta trasferire fuori Camerino. A casa della giovane i ladri hanno forzato la porta, ma non sono riusciti ad entrare.

Camerino-terremoto-2020-centro-1-325x244

Il centro di Camerino

«Non vi auguro niente di male – ha scritto la ragazza sui social -, tutto torna prima o poi. Tanto già sapete dove e come entrare. Vi ho lasciato un post-it. Vi voglio solo informare che in via Massei già avete fatto il vostro operato. Non scomodatevi di nuovo anche se ci avete provato. Buon Natale». I ladri sono entrati in diversi appartamenti, non avrebbero trovato oggetti di grande valore, ma è grande l’amarezza dei proprietari, che ad oggi per andare in centro, devono ancora chiedere permessi ed essere accompagnati dai vigili del fuoco. Gli ultimi furti in centro storico si erano verificati ad ottobre, il sindaco Sandro Sborgia aveva chiesto un potenziamento della presenza dei militari, ancora non attuato dalle autorità competenti. Il centro storico è sorvegliato da una serie di telecamere. A condurre le indagini sono i carabinieri di Camerino.

 

Sciacalli in zona rossa, incontro tra sindaco e prefetto: «Più forze dell’ordine»

Blitz nelle case in zona rossa, a scoprirlo i proprietari: chiesto un secondo presidio dell’Esercito

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X