Blitz nelle case in zona rossa,
a scoprirlo i proprietari:
chiesto un secondo presidio dell’Esercito

CAMERINO - Il sindaco ha contattato carabinieri e polizia locale e la prefettura. «C'è da capire se ci siano stati danni o furti»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

DSC_0385-650x432

Il centro di Camerino

 

Entrano nelle case della zona rossa di Camerino, allarme in centro: il sindaco ha chiesto l’intervento di carabinieri e polizia locale e ha contattato la prefettura per cercare di far ripristinare il presidio dell’Esercito in piazza Cavour (al momento ce n’è uno, a Santa Maria in via). Il problema è stato segnalato da alcuni proprietari che sono andati a vedere le loro abitazioni e hanno notato che qualcuno era entrato all’interno. «Sono due o tre casi. Qualcuno è entrato nelle loro abitazioni, non sanno se ci sono stati furti o danneggiamenti. Per questo abbiamo chiamato i carabinieri e la polizia locale per fare un sopralluogo e capire cosa è successo, che tipo di danni ci siano – spiega il primo cittadino -. Sono situazioni che dispiacciono». Il sindaco inoltre ha contattato la prefettura: «per chiedere la possibilità che sia ripristinato presidio dell’esercito che era in piazza Cavour e poi è stato ridotto. Vediamo se c’è questa possibilità. Al momento c’è un altro presidio, che sta in Santa Maria in Via».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X