San Severino,
ricostruzione privata
a quota 61 milioni di euro

IL PUNTO della sindaca Rosa Piermattei durante il Consiglio comunale. Sono 194 i cantieri chiusi, 270 le pratiche finanziate
- caricamento letture

 

Ricostruzione

Un palazzo in ricostruzione a San Severino

 

Supera i 61milioni di euro il totale dei finanziamenti già destinati alla ricostruzione privata nel comune di San Severino. La cifra è stata resa nota dalla sindaca Rosa Piermattei nelle comunicazioni ufficiali presentate in apertura dell’ultima seduta del Consiglio comunale.

«Complessivamente sono 568 le pratiche di ricostruzione presentate e inserite nel portale Domus Sisma 2016 – ha ricordato Piermattei – Di queste 345 fanno riferimento alla ricostruzione leggera B-C, 163 alla ricostruzione pesante E, 55 alla ordinanza 100 (la nuova ordinanza del commissario) e altre 5 alle attività produttive. Altre 45 pratiche hanno interessato la delocalizzazione di queste ultime. In totale sono state finanziate 270 pratiche, per complessivi 61.260.764,50 euro, di cui 224 relative alla ricostruzione leggera B-C, 36 alla ricostruzione pesante E e 10 all’ordinanza 100. Abbiamo chiuso 194 cantieri, con riferimento alla ricostruzione sisma 2016: 3 relativi alla ricostruzione pubblica e altri 41 con riferimento al cosiddetto Sisma Bonus. Abbiamo provveduto in questi giorni al pagamento del Cas, il contributo per l’autonoma sistemazione, relativo al mese di ottobre, che è andato a 451 famiglie per complessivi 385.727,41 euro. Per quanto riguarda i lavori pubblici legati al sisma il Comune – ha proseguito la sindaca – ha dato il via al cantiere per la ricostruzione dell’aula sistemi e automazione nell’area delle ex officine meccaniche dell’Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato “Ercole Rosa”. I lavori complessivamente ammontano a circa 610mila euro e sono stati finanziati con l’ordinanza 56/2018 del commissario straordinario alla Ricostruzione». Piermattei ha infine ricordato che il 30 novembre scade il termine per la presentazione delle istanze di contributo per i danni lievi. L’eventuale mancata presentazione delle domande comporterà, tra l’altro, la decadenza dal Cas.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X