“Scherza coi fanti
e lascia stare i santi”,
la mostra in bus parte da Camerino

MEMORIA - Gli scatti dell’architetto Luca Maria Cristini, che, tra settembre 2016 e marzo 2017 ha partecipato a decine di operazioni di recupero di opere nelle chiese e nei musei danneggiati dal terremoto, ricordano i quattro anni trascorsi dal sisma
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

camerino-bus-contram-scherza-con-i-fanti-ma-lascia-stare-i-santi-3-650x488

La prima tappa a Camerino

 

Prima tappa a Camerino della mostra itinerante “Scherza coi fanti e lascia stare i santi” organizzata da Contram e Conerobus per far memoria dei quattro anni passati dal disastroso sisma del 2016. La mostra – allestita sul bus Setra del 1975 ancora nel parco mezzi dell’azienda – raccoglie scatti dell’architetto Luca Maria Cristini, che, tra settembre 2016 e marzo 2017 ha partecipato a decine di operazioni di recupero di opere nelle chiese e nei musei danneggiati dal terremoto.

camerino-bus-contram-scherza-con-i-fanti-ma-lascia-stare-i-santi-1-325x224Tra le tante, migliaia, di foto scattate con mezzi non professionali per documentare le operazioni ne ha selezionate ventidue con le quali ha allestito una mostra su un vecchio bus di linea. Le foto mostrano statue di santi danneggiate, talvolta sbriciolate, che tolte dal loro naturale contesto e riprese dunque in situazioni del tutto anomale, «sembrano animarsi e trasmettere sentimenti umani di paura, smarrimento, perplessità», come ha ricordato Cristini nel suo intervento. La mostra, voluta dai due consorzi dei trasporti Contram e Conerobus, sotto gli auspici del comando Carabinieri Tpc di Ancona, che tanta parte ha avuto nelle opere di messa in sicurezza del patrimonio culturale mobile, prevede altre tappe in novembre a Fabriano (sabato 7), Jesi (sabato 14) e Ancona (sabato 21) per portare anche in queste città un grido di allarme per il patrimonio di fede e d’arte oggi ancora a rischio. Non solo di riparazione dei danni si è parlato, ma anche di prevenzione dei futuri rischi, con gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, istituto di restauro, che hanno concluso sabato scorso a Camerino il corso di Protezione Civile dei Beni Culturali tenuto proprio da Cristini.

camerino-bus-contram-scherza-con-i-fanti-ma-lascia-stare-i-santi-2-325x244All’iniziativa sono intervenuti il presidente del Contram Stefano Belardinelli, che ha accolto i visitatori della mostra sottolineando l’impegno per il territorio e illustrando i progetti futuri dell’azienda per la mobilità sostenibile, il sindaco di camerino Sandro Sborgia e l’assessore alla cultura Giovanna Sartori. Nella sua prima uscita ufficiale pubblica il neo assessore regionale Guido Castelli si è soffermato a lungo alla mostra e, accompagnato dal sindaco Sborgia, ha potuto toccare con mano la situazione della città ducale in un lungo tour del centro storico ancora in gran parte chiuso.  Prossimo appuntamento dunque a Fabriano, sabato 7 novembre dalle 9 nel centro della città sullo storico bus Setra del Contram per “Scherza coi fanti e lascia stare i santi”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X