Un bus allo stadio per i tamponi:
accordo tra Contram e Villa Pini

CIVITANOVA - Si tratterà di un sistema drive-in, l'ad del gruppo Kos Brizioli: «Stanno aumentando le richieste, il Comune ci ha sollecitato a favorire una migliore accessibilità dei cittadini al servizio». Il presidente dell'azienda trasporti Belardinelli: «I nostri operatori sono stati entusiasti del progetto dedicandosi a questa attività anche nel fine settimana»
- caricamento letture
stefano-belardinelli

Stefano Belardinelli, presidente Contram

 

Importante accordo tra la clinica diagnostica Villa dei Pini di Civitanova e Contram Servizi per l’installazione di un nuovo punto di servizio dedito all’effettuazione dei tamponi per casi da coronavirus. Intesa raggiunta dopo che in settimana si era dimostrato necessario un altro punto oltre a quello sito in Villa dei Pini, oberato di lavoro e con il rischio di troppa presenza di persone. Enrico Brizioli è l’amministratore delegato della Kos Care, la quale gestisce il polo diagnostico di Civitanova, e in merito all’evoluzione di questa necessità spiega: «Già con il checkpoint all’aeroporto delle Marche abbiamo avuto per così dire successo, dato che ieri ne hanno fatto uso 500 persone. Stanno aumentando le richieste e al punto di Villa dei Pini abbiamo in questo momento un afflusso eccessivo di gente. Il Comune ci ha sollecitato a favorire una migliore accessibilità dei cittadini al servizio tamponi e abbiamo pensato di installare un nuovo punto davanti allo stadio». Il sistema di prelievo dei tamponi scelto è quello del drive in, dove le persone in auto si accosteranno e effettueranno l’operazione. Una tenda od un container non erano adatti, soprattutto per il poco spazio e si è scelto di richiedere un pullman: «Con Contram abbiamo concordato per un mezzo abbastanza grande, che svuotato permetterà le operazioni al personale e alla strumentazione necessaria. Le persone si accosteranno con l’auto, saliranno sul mezzo, effettueranno il tampone e scenderanno. I pullman sono l’unica cosa abbastanza grande. Lunedì mattina faremo un sopralluogo con le autorità e in settimana sarà attivo il punto». Soddisfatto anche il presidente Contram Stefano Belardinelli: «Risultato importante insieme a Villa dei Pini del gruppo sanitario Kos, con cui abbiamo messo a disposizione e allestito un bus in poco meno di 48 ore secondo le indicazioni dei tecnici. Con piacere svolgiamo questo servizio, anche i nostri operatori sono stati entusiasti del progetto dedicandosi a questa attività anche nel fine settimana». Contento per la collaborazione Belardinelli sottolinea che è comprensibile un bus abbia più spazio di altri mezzi, oltre alla facilità di spostamento. Già nel 2016 l’azienda di trasporto aveva effettuato un servizio di emergenza quando, in seguito al sisma, fornirono dei mezzi ad alcune popolazioni terremotate permettendogli di dormire per qualche giorno in alcuni pullman.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X