Camere per la quarantena:
accordo tra hotel e Regione
Disponibili 13 strutture

EMERGENZA - Già stilato un primo elenco di strutture del sistema Confcommercio e Federalberghi Marche. Garantite 627 camere, 127 in provincia di Macerata
- caricamento letture
IMG_1345-300x400

Massimo Polacco

Camere dove poter vivere la quarantena: c’è l’accordo tra le strutture alberghiere e la Regione. Già garantite in tutte le Marche 627 stanze. Le strutture messe a disposizione sono quelle del network Confcommercio e Federalberghi, pronte ad ottemperare alla richiesta di assicurare l’accoglienza alle persone risultate positive al coronavirus che necessitano di isolamento fiduciario e di sorveglianza sanitaria al di fuori del proprio contesto abitativo. La Regione  ha firmato l’accordo quadro per regolamentare questo servizio e ha ricevuto un primo elenco di strutture disponibili ad accogliere persone per il periodo di isolamento. Confcommercio e Federalberghi Marche hanno coordinato il lavoro, rapportandosi con le proprie strutture territoriali. Già garantite 627 camere in 13 strutture così divise nell’area regionale: 3 strutture e 155 camere nella provincia di Ancona, 2 strutture e 127 camere nella provincia di Macerata, 3 strutture e 111 camere nella provincia di Fermo, 3 strutture e 98 camere nella provincia di Ascoli Piceno, 2 strutture e 136 camere nella provincia di Pesaro-Urbino. Il presidente Federalberghi-Confcommercio Emiliano Pigliapoco: «E’ una prima risposta importante che è stata raccolta in collaborazione con tutte le territoriali operanti nella Regione e che ci ha consentito di dare un riscontro alla Protezione civile regionale in sole 24 ore». «Ci permettiamo di segnalare che abbiamo registrato la disponibilità anche di alcune strutture ricettive classificate 2 stelle e di alcuni villaggi turistici – continua il direttore di Confcommercio Marche e segretario generale di Federalberghi Marche Massimiliano Polacco -: Il sistema dei villaggi turistici è già stato protagonista nel post-terremoto ed ha gestito gran parte dei flussi delle persone sfollate. Un dato significativo che testimonia la capacità ricettiva di questo segmento che potrebbe ancora una volta giocare un ruolo significativo nella tenuta del sistema. Ancora una volta, noi ci siamo».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X