San Severino, negativi i tamponi
alla casa di riposo Lazzarelli

LA COMUNICAZIONE del Comune, i positivi in città sono undici, scendono le persone in isolamento domiciliare
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Casa-riposo-san-severino

La Casa di riposo Lazzarelli

 

«Continua a salire, anche se di una sola unità, il numero dei pazienti positivi al Coronavirus a San Severino». A comunicarlo in una nota il Comune. «Gli ultimi dati diffusi dal Gores, il Gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie, registrano infatti 11 positivi. Scende, invece, il numero delle persone in isolamento domiciliare fiduciario, che da 26 passano a 18. Per molte delle persone in quarantena cautelare la fine dell’isolamento terminerà a breve. In molti casi si tratta familiari di contagiati o di persone che sono rientrate dall’estero – precisa l’Ente -. Tutti negativi, infine, i tamponi eseguiti sul personale dipendente, una cinquantina di addetti tra personale sanitario, inservienti e dipendenti, e sugli 85 anziani ospiti della casa di riposo “Lazzarelli” dove, va detto, il livello d’attenzione, fin dall’inizio dell’emergenza, è rimasto altissimo. Il personale aveva già effettuato un quick test prima di sottoporsi ai tamponi molecolari effettuati dall’Asur. L’Asp “Lazzarelli”, per motivi precauzionali e di sicurezza, resta comunque chiusa a visite esterne e con incontri tra degenti e familiari limitati al massimo su decisione della direzione presa d’intesa con l’Amministrazione comunale». Il primo cittadino settempedano, Rosa Piermattei, continua a invitare a prestare massima attenzione alle prescrizioni anti Covid-19 «proprio in questo periodo nel quale – avverte – tutti insieme dobbiamo fare tutto quanto a noi possibile per bloccare il contagio. Nello specifico vorrei ribadire la necessità di usare la mascherina, sia all’aperto che nei luoghi di lavoro, evitare assembramenti davanti alle scuole e nei luoghi e nei locali pubblici, mantenere le distanze interpersonali, cercare quanto più possibile di restare in casa. È il momento di mostrare la massima responsabilità per evitare provvedimenti ancora più restrittivi di quelli oggi in vigore».

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X